lunedì 22 febbraio 2021

Sfogliatine di finta sfoglia glassate o allumettes versione semplificata

 Esistono ricette che incutono un certo timore, vuoi per il tempo di preparazione, vuoi per la tecnica utilizzata, esiste però anche la voglia di mettersi alla prova, succeda quel che succeda, sperando di non dover buttare tutto.

In questo periodo sto sperimentando ricette con la pasta sfoglia e casualmente sul gruppo facebook di Paoletta Anice e Cannella, sono state condivise le allumettes realizzate con la finta sfoglia di Adriano. 

Le allumettes sono quelle deliziose sfogliatine ricoperte di glassa che si mangiano come le ciliegie e non ci si ferma fino a quando nella confezione non ne restano due, che poi a quel punto  le mangi e fai sparire il corpo del reato senza sensi di colpa.

Con la ricetta della finta sfoglia di Adriano tutto diventa più semplice, ma il risultato è strepitoso, la glassa di Montersino dà il tocco finale,cosa aggiungere se non " correte a prepararle"? Anche perché finiranno in un attimo.

Chiedo venia per le foto scattate al volo e von il cellulare 😊







Allumettes o sfogliatine glassate di finta sfoglia

Per la finta sfoglia

  • 250 g farina 00
  • 250 g formaggio spalmabile tipo Philadelphia o mascarpone ( in questo caso)
  • 160 g burro morbido a temperatura ambiente
  • sale due pizzichi abbondanti
In una ciotola setacciare farina e sale , unire il burro e il formaggio e lavorare con una forchetta o con una spatola di taglio, Gino ad ottenere delle briciole più o meno regolari, non dovrà restare farina slegata dal composto, ma non dovrà essere omogeneo, di dovranno notare pezzi di burro non assorbiti.
Avvolgere nella pellicola e appiattire in un rettangolo con i lati uno il doppio dell'altro e dello spessore di poco più di un centimetro.
Riporre in frigo fino al giorno successivo.
Su un piano leggermente infarinato rovesciare l'impasto e dare una piega a tre come per la sfoglia, riavvolgere nella pellicola e far riposare in frigo per circa 30 minuti.
Ripetere per altre due volte, facendo sempre il riposo in frigorifero di 30 minuti.
Dopo l'ultimo riposo appiattire a 2/3 mm e utilizzare oppure avvolgere nella pellicola e surgelare.
Questa sfoglia può essere utilizzata sia per rustici che per dolci, come in questo caso.
Per la preparazione delle sfogliatine, dopo aver steso a 3 mm , ritagliare dei rettangoli circa 8 cm per 2 cm , porre su cartaforno e lasciare in frigo.
Nel frattempo preparare la glassa.

Glassa di Luca Montersino
  • 15 g farina 00
  • 125 g zucchero a velo
  • 30 g albume
Confettura di albicocche setacciata per la finitura

In una ciotola unire farina e zucchero a velo setacciati, inserire l'albume e lavorare con una frusta a mano fino ad avere un composto spalmabile.

Preriscaldare il forno a 200°C.
Tirare fuori le sfogliatine dal frigorifero e spalmarle con un sottile strato di glassa ( non troppa altrimenti colerà dalla superficie compromettendone lo sviluppo).
Creare dei rombi con la marmellata di albicocche e infornare.
Per la cottura : 5' a 200°C , poi abbassare a 180°C e proseguire per altri 15'/20'. Modalità ventilato.

SHARE:

2 commenti

  1. quanto mi piacciono, da piccola riuscivo a mangiarne una scatola da sola. Ma la confettura va stesa con uno stuzzicadente? dono davvero venute benissimo, la finta sfoglia è una ricetta troppo comoda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, ho provato a stendere la marmellata con la punta di un cucchiaino, ma non mi è venuta bene, così la filtro con un setaccio e la inserisco in una sac à poche , così è più semplice fare le strisce.

      Elimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :) Ti ricordo che se commenti con un account registrato ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

Template by pipdig