giovedì 19 maggio 2011

Polpette da passeggio

Ed eccomi pronta per la seconda sfida di quelle mattacchione di nasodatartufo , la mia squadra è sempre quella di Luca Montersino
Roxy
e siamo una gran bella squadra ringrazio tutte le componenti per le idee e il lavoro fatto insieme( nonostante la mia minima partecipazione ; )) , alla prima sfida non è andata poi malissimo, siamo arrivate seconde e va bene così


La sfida proposta questa volta era un pò più accessibile : )


creare un piatto che utilizzi almeno 2 alimenti tra:
pasta
verdure
carne
pesce
che sia adatto ad una famiglia perché gradito nel gusto, ma soprattutto nell'aspetto a dei bambini...


Confesso che ho pensato più al sapore che alla presentazione, perchè i miei figli anche se l'aspetto è bello non si lasciano infinocchiare, loro badano alla sostanza.Così ho realizzato delle polpette in cui ho nascosto delle verdure e alla fine le ho montate su uno stecco di legno per renderle più divertenti.
E' piaciuto l'aspetto, ma ancora di più il sapore, e cosa c'è di meglio in primavera che andare per prati con una bella polpetta da passeggio?

Polpette da passeggio
  • 2 salsiccette di tacchino e pollo
  • verdure miste (ho usato quelle per il minestrone)
  • scalogno
  • 1 tuorlo
  • parmigiano reggiano grattugiato
  • mollica di pane sbriciolata
  • 2 fette di mortadella tritate
  • olio EVO
Per impanare
  •  1 albume
  • pangrattato
  • parmigiano
  • rosmarino
Far rosolare in un tegame lo scalogno con l'olio, unire le verdure a cubetti e lasciar cuocere per 12 minuti.Salare.

In una ciotola versare le salsiccette sbriciolate, il parmigiano, il pane, la mortadella tritata, il tuorlo le verdure e mescolare come per fare delle polpette, aggiustare di sale.

Fare delle piccole crocchette , passarle nell'albume e poi nel pangrattato in cui avrete aggiunto un cucchiaio di parmigiano e del rosamrino secco.
Infilzare con uno stecco di legno e porre su un foglio di carta forno, procedere fino a che non sia terminato l'impasto, cospargere con un filo di olio e cuocere a 180° per 25'.


Con questa ricetta partecipo al contest di Gianni


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

14 commenti:

  1. Ahah queste polpette sullo stecco vanno per la maggiore! :D comunque vanno benissimo e la foto dell"addentamento" mi piace tanto :)

    RispondiElimina
  2. Bella Lory....mi piace moooltissimo!
    Che bella squadra che siamo! Buona giornata

    RispondiElimina
  3. Dai, ma che sfizio!!! Sono carinissime!!!

    RispondiElimina
  4. che carini quei dentini che agganciano la polpetta,brava,bella ricetta Loredana!

    RispondiElimina
  5. Loredana...sono meravigliose!!!!! Sei, come sempre , fantastica! Abbiamo formato davvero una squadra speciale, indipendentemente dal tempo di " partecipazione", l'importante è il risultato...ed il tuo è da 10 e lode!
    Un forte abbraccio.

    RispondiElimina
  6. daje loredana!!!!!!!!!!!^_^

    RispondiElimina
  7. Simpatiche le polpette da passeggio. Hai avuto una bellissima idea.

    RispondiElimina
  8. ma son bellissime queste polpette e complimenti per le fotografie! mi iscrivo subito al blog così non mi perdo i prossimi post!

    RispondiElimina
  9. Devono essere di un buono esagerato!!!!
    Che amore quella boccuccia che le addenta!!!
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  10. Che ideona! Le mie figlie non sono più così piccole ma le apprezzerebbero moltissimo. Copio!
    Grazie! A presto!

    RispondiElimina
  11. Non ho capito nulla della sfida ma queste polpette sono magnifiche. Bacioni e buona serata.

    RispondiElimina
  12. Queste polpette sono fantastiche...sfido qualsiasi bambino a non volerne addentare una, brava brava brava. Le foto poi sono superbe!

    RispondiElimina
  13. Ingegnosa la ragazza,ma d'altronde da un'abruzzese cosa ci si può aspettare??Baci....

    RispondiElimina
  14. Un'idea gustosa, geniale e simpatica!!!! Bravissima!Un bacione

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...