mercoledì 30 aprile 2014

Torta marshmallow, banana , rum e cocco


Solo un dolce, per risollevarsi da questa stagione che non vuole decollare.
Per provare ad immaginare sole, spiaggia e mare anche quando fuori c'è pioggia a secchiate.
Perchè a me la pioggia a fine aprile riesce a mandarmi in depressione e bisogna anche tirarsi su in qualche modo.
E voi cosa fate per tirarvi su?





Torta marshmallow, banana , rum e cocco

Dose per uno stampo da 20 cm

Per la base
150 g wafer alla nocciola ( per me al limone)
60 g burro

Per la crema
  • 250 ml latte
  • 50 g farina di cocco
  • 25 marshmallow ( per me 50 g di fluff di marshmallow da aumentare fino a 150 g la prossima volta)
  • 50 g di zucchero a velo ( non era presente nella ricetta di Stefania, ma per me da aggiungere perchè poco dolce)
  • 20 g burro
  • 250 ml panna fresca
  • 50 g rum
  • 1 foglio di colla di pesce ( per me 2 fogli circa 5 g)
  • 1-2 banane mature

( Stefania aggiungeva la meringa all'italiana sulla torta, io non ho il cannello per flambare e ho utilizzato della panna montata!)

Scaldare il latte, spegnere e unire il cocco, lasciare in fusione per 30' minimo.
Portare a bollore e unire il marshmallow e il burro e far sciogliere ( aggiungere anche lo zucchero).
Far raffreddare in frigo per una notte.
Preparare la base di wafer, sminuzzare i wafer e il burro.
Pressare in un cerchio foderato con cartaforno e cuocere a180°C per 10 minuti.
Far raffreddare.
Il giorno successivo far ammorbidire la gelatina , strizzarla e scioglierla a fuoco dolcissimo ( o a bagnomaria) nel rum.
Montare la panna, unirla alla crema, senza smontare e aggiungere anche la gelatina e il rum, passandoli attraverso un setaccino.
Mescolare bene senza smontare.

Foderare la tortiera con delle strisce di acetato ( permetteranno al dolce di sformarsi meglio).
Sul fondo distribuire le banane tagliate a fette, versarvi la crema e porre in frigorifero per 3/4 ore.

Sformare su un piatto, rimuovere l'acetato, decorare con fette di banana lasciate in succo di limone e zucchero , granella di nocciole  e panna montata.



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

9 commenti:

  1. il tempo ci sta mettendo a dura prova, il sistema nervoso se ne va in pappa, ancora un po'. Il tuo metodo è anche il mio. Per fortuna che ci aiutiamo accussì!
    Grande Lo
    :*
    Cla

    RispondiElimina
  2. Ma è bellissima e poi i miei bimbi la adorerebbero con i marshmellow.. complimenti

    RispondiElimina
  3. Anche a me questo tempo influenza un sacco! Certo che passare di qui e vedere un dolce così ti solleva l'umore è :-)

    RispondiElimina
  4. Beh, non c'è che dire! Hai decisamente portato l'estate in tavola, anche se da te fuori è già autunno!
    Grazie mille per aver (ancora) attinto dal mio ricettario!

    RispondiElimina
  5. io ancora ho freddo, l'unica nota positiva che abbiamo ancora tanta voglia di cucinare, che con il bel tempo diminuisce. La tua torta ha un aspetto decisamente goloso, che effettivamente, ci risolleva lo spirito. un bacione!!!

    www.pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
  6. Ma com'è bella! La salvo, non l'avevo adocchiata prima.
    Quando il tempo è così in genere impasto. Mi rilassa e mi piace soprattutto quando fuori il tempo è nuvoloso e scuro.
    Baci cara.

    RispondiElimina
  7. La tua meravigliosa torta risolleva anche il mio morale!!!!!!! Bravissima

    RispondiElimina
  8. per tirarmi su mi basta un cucchiaino e unbarattolo di nutella ma certo che con questa meravigliosa golosità sarebbe tutta un'altra cosa!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  9. beh sta torta, ad averne una bella fettona, tira su eccome nonostante il diluvio che cìè oggi a genova

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...