venerdì 7 febbraio 2014

Lumache con lardo di colonnata e passata di fagioli tondini di Caino

Ed ecco dove sono andate a finire le lumache preparate in ottobre.
Ho impiegato tre mesi prima di provare questa ricetta, ma devo ammettere che è ottima, quel bocconcino saporito che si ritrova nel cucchiaio è da gustare senza porsi troppo domande.
È ottimo, tutto il resto sono solo pregiudizi!
Godetevi il cibo e osate.



Lumache con lardo di colonnata e passata di fagioli tondini 
Ricetta di Caino "La cucina di Valeria Piccini"
Tempo di preparazione totale : 45'

Ingredienti per 4
  • 48 lumache ( preparate con questa ricetta)
  • 100 g lardo di colonnata a fette
  • 2 spicchi di aglio rosso di Sulmona
  • mentuccia in polvere ( altrimenti 3 rametti di quella fresca)
  • 500 g fagioli tondini lessati ( con porro, foglia di alloro e gambo di sedano)
  • 100 ml olio extravergine di oliva
  • 20 foglie di prezzemolo
  • sale qb
  • aneto per guarnire
Tenere da parte 24 fette di lardo per le lumache e macinate il resto con la mentuccia e unp spicchio di aglio.
Adagiare una lumaca su mezza fetta di lardo e coprirla con poco battuto di lardo, avvolgere e tenere da parte.


Una volta preparate tutte le lumache adagiarle su carta forno e cuocere in forno caldo a 200°C per 5'.

Rosolare metà olio con l'altro spicchio di aglio, aggiungere i fagioli e un mestolo di acqua di cottura e un pizzico di sale; cuocere per 15' poi frullare tutto, fino ad ottenere una crema liscia.

Frullare l'olio rimasto con il prezzemolo.
Versare in ogni piatto la crema di fagioli, adagiarvi 12 lumache al lardo, guarnire con l'olio al prezzemolo e un rametto di aneto.




Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten free (fri)day ,
 sperando di essere perdonata  per una ricetta così...audace! ;)




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

19 commenti:

  1. Immagino la bontà della preparazione, diversa dalle solite, già con un pò di pomodoro, olio e peperoncino le lumache sono buonissime!
    A presto

    RispondiElimina
  2. Oddio..... è perfetto questo piatto!!!! E' favolosamente bilanciato, ghiotto e da intenditori. Sono estasiata. Bravissima!!

    RispondiElimina
  3. Tu non ci crederai ma io adoro le lumache! Le mangiavo fin da piccola, la pasta con la salsa non mi piaceva, ma le lumache sì!
    A Palermo, poi, per Santa Rosalia, si mangiano le lumache (i crastuna), per cui l'audacia è stata più che apprezzata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felicissima, Stefania.
      Toccherà venire in Sicilia per Santa Rosalia :)

      Elimina
  4. complimneti è un piatto molto ma molto raffinato

    RispondiElimina
  5. il piatto si presenta benissimo,e'molto bello,compimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si vince una naturale diffidenza, assicuro anche la bontà del tutto!

      Elimina
  6. mmmmmm....io sinceramente... passo... :P
    Ma ti ho nominata ancora nel mio blog!!! Non so cosa mi fai!!??!?! ^_^
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberta , sei troppo gentile!! :)

      Elimina
  7. Ciao Lori, sono imperdonabile anch'io, è tantissimo che non passo da te e quante buone cose mi sono persa. Ma ora ho fatto un giretto molto attento e mi sto leccando i baffi ;) Buona domenica anche se sarà bagnata... bacio

    RispondiElimina
  8. Ciao, ricetta particolarissima ma sicuramente molto gustosa! e poi è GLUTEN FREE :=)

    RispondiElimina
  9. Ricetta spettacolare!!! Quando andavo in Francia le lumache non me le lasciavo mai scappare e le ho provate anche a cucinare in maniera semplice, trifolate( ma raccogliendole e spurgandole da me che è un lavoraccio ^_^)!
    Assolutamente da provare! Brava!

    RispondiElimina
  10. Tem muito bom aspecto e uma textura suave mas não aprecio caracóis já o meu pai adora.

    Beijinhos

    RispondiElimina
  11. io pregiudizi non ne ho! ne mangiavo tante da ragazzina quando le portava mio nonno, quindi favorisco! grazie mille, anche la foto è splendida! baci

    RispondiElimina
  12. Le lumache le mangio eccome le mangio, ma non ho il coraggio si prepararle.....mi hai dato una spinta.!!!
    Bellissima, sofisticata ricetta per far volare il GFFD a vette altissimi

    RispondiElimina
  13. Dure da digerire ma un piatto molto intrigante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Suggerisco: da mangiare ad occhi chiusi!

      Elimina
  14. Io incito a osare con le cipolle, tu con le lumache! Lory con tutto quel ben di Dio che ci hai messo, e chi si chiede più "ma che ci stanno le lumache"? Da noi si usava fare proprio il sughetto con le "cornute", piccantino. E ricordo ancora il suo sapore prelibato. Ma io non ho mai avuto il coraggio di cucinarle e quindi non le ho più mangiate da tanti anni, da quando i miei genitori non ci sono più! Un piatto molto chic, in ogni caso! Brava!!

    RispondiElimina
  15. Le lumache...un cibo dell'infanzia...vado indietro nel tempo e a moltissime estati fa...
    Un piatto davvero eccezionale, complimenti!
    A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...