martedì 10 dicembre 2013

Natale in...Molise con i tozzetti della mia mamma

Questo mese noi de L'Italia nel piatto abbiamo deciso di regalarvi ben due ricette, una è quella di oggi che prevede preparazioni tradizionali regionali, un'altra sarà una specie di gioco che noi tutte abbiamo voluto fare, ognuna di noi è stata abbinata ad un'altra regione e ne proporrà una ricetta, seguiteci e il 20 dicembre ne vederte delle belle e...buone.

Ora gustatevi il tour virtuale d'Italia andando a trovare tutte le mie compagne/i di gioco:




  • Valle D'Aosta - Mont Blanc
  • Piemonte - Lasagne alessandrine della Vigilia


  • Lombardia - Pucia Dulsa 
  • Trentino Alto Adige - Lebkuchen, zimtsterne e zelten tirolese..le ricette originali!       
  • Veneto - Crema al mascarpone con grappa cuor di prosecco 
  • Friuli Venezia Giulia - Mostazzòns 
  • Emilia Romagna - La spongata 
  • Liguria - baccalà boggìo a-o verde
  • Toscana - Panpepato di Siena 
  • Umbria -  Tozzetti canditi 
  • Marche - Tagliatelle con lo stoccafisso 
  • Abruzzo -Ferratelle abruzzesi 
  • Lazio - Panpepato 
  • Campania - Roccocò morbidi
  • Puglia - Bocconotti di pasta reale 
  • Basilicata - Pettole
  • Calabria -  Turdiddri o Turdilli 
  • Sicilia - Torrone Siciliano alle mandorle
  • Sardegna - Torrone sardo di Tonara 

  • Ed il Molise con i tozzetti della mia mamma.

    Questa ricetta appartiene alla tradizione recente della città di Campobasso.
    Circa 30 anni fa iniziò a circolare una preparazione simile nelle pasticcerie ed ogni brava massaia provò a realizzare la propria versione, provando e riprovando, cercando e scambiandosi consigli, si è ottenuto quasi lo stesso risultato della pasticceria.
    Questa che propongo è quella che fa sempre la mia mamma  in occasione delle festività natalizie.
    Ricetta semplice, veloce, necessita di poche accortezze, anzi solo di una: ingredienti di qualità.







    Tozzetti di Campobasso
    • 500 g mandorle sgusciate
    • 500 g uvetta
    • 500 g farina 00
    • 500 g zucchero
    • 1 uovo intero
    • 100 g chiare d'uovo, eventualmente aggiungerne un'altra se occorre
    • 1 tuorlo per spennellare
    • un pizzico di bicarbonato ( la punta di un cucchiaino)
    Mischiare le mandorle con l'uvetta, la farina e lo zucchero, aggiungere un pizzico di bicarbonato.

    Battere a parte bene l'uovo intere con le chiare, unire agli ingredienti impastando bene.

    L'impasto deve risultare consistente.

    Preparare  il rosso d'uovo battendolo con qualche cucchiaio di acqua.

    Formare dei filoncini larghi massimo 5 cm, spennellarli con l'uovo e cuocere a 170°C in forno ventilato, fino a quando non risulteranno dorati,circa 30 minuti.

    Non appena sfornati tagliarli a tozzetti.
    Farlo fino a quando sono caldi altrimenti risulterà difficoltoso.


                       
     Ricordatevi di fare un salto sulla nostra pagina fb per trovare tante idee regionali



    Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
    Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

    24 commenti:

    1. Sembrano buonissimi, e che belle foto!

      Ciao
      Alessandra

      RispondiElimina
    2. Con questo giro sto facendo indigestione di dolci, ma assaggerei volentieri anche i tuoi favolosi torzetti, brava!!!
      Foto favolose e che bella la giostra di latta!!!
      Un bacione

      RispondiElimina
    3. Grazie per la ricetta, un abbraccio a te.

      RispondiElimina
    4. :Q____ sbavoooo!!
      Come dice Carla qua si fa indigestione di dolci però sarà l'indigestione più ben voluto della mia vita :3
      Ottima ricetta cara Lory, quelle così realizzate mentre si cerca di ricordare un sapore e migliorate con i consigli sono le migliori.
      Creano tradizioni tutte della propria famiglia.
      Ottima ricetta, complimenti davvero.
      un bacione <3 <3

      RispondiElimina
    5. Quanto mi piacciono le ricette tipiche regionali! Sarà perché ne conosco poche, ma ogni volta che ne trovo una ne rimango sempre affascinata! E con questa iniziativa posso anche andare a sbirciare quella della mia regione! =)

      RispondiElimina
    6. E' sempre bello vedere queste raccolte dei piatti italiani:) brava te Lory.. e mi piace un sacco la foto con la giostrina, quanto adoro questi "cimeli"!!!
      Un bacione:*

      RispondiElimina
    7. Dopo aver visto le tue immagini mangerei anche il maiale a cavallo!!! In effetti è vero.. la qualità fa la differenza in queste ricette. E se la tua mamma la fa da tanti anni significherà pure che è buona, o no??? Un paio tutti per me, please! Bacio

      RispondiElimina
    8. Sono molto simili ai nostri cantuccini, ma noi usiamo (nella versione classica) solo le mandorle non spellate.
      I biscotti secchi mi fanno impazzire e a vedere le tue foto mi viene una fame... :-)
      Un bacio.

      RispondiElimina
    9. molto belle le immagini dei tuoi post, come sempre ti lascio i complimenti!!! che bella la giostrina dello sfondo!!!

      RispondiElimina
    10. buoni! e le foto fanno la differenza! un abbraccio!

      RispondiElimina
    11. Mi piace la presenza dell'uvetta. Devono essere deliziosi.

      RispondiElimina
    12. Buonissimi Lori, e un po' diversi dal solito! Bacione a presto

      RispondiElimina
    13. Le ricette delle mamme sono sempre le migliori!! Complimenti per i tuoi deliziosi biscotti!! Un bacione e conservo ricetta :-)

      RispondiElimina
    14. concordo con Cinzia le ricette delle mamme e anche delle nonne, sono sempre le migliori, per me non c'è Natale senza tozzetti, baci

      RispondiElimina
    15. meravigliosi! bravissimi a trovare la giusta ricetta! p.s. ma la giostrina?? me la ricordo, avevo qualcosa di simile anche io quand'ero piccola!!

      RispondiElimina
    16. ecco come si chiamavano! tozzetti anche in abruzzo! mannaia mica me lo ricordavo! anche se sono più conosciuti come cantucci d'abruzzo, ma non so se la ricetta è uguale io non li ho mai fatti! Ho provato i biscotti tagliati. però da noi si fa senza uvetta! buoni!! belle foto!

      RispondiElimina
    17. Da noi si chiamano turzette, ma l'uvetta da una marcia in piu'.
      A presto

      RispondiElimina
    18. Che meraviglia i tuoi tozzetti.. e che voglia di Natale, e di biscotti... specialmente se hanno le mandorle!

      RispondiElimina
    19. grazie per averci fatto conoscere qualcosa della tradizione della regione molise che poco conosco

      RispondiElimina
    20. Lo sai che non li conosco? Mi suocera ne fa di simili ma solo con le mandorle e miele e li chiama torroncini...sono talmente duri che spaccano i denti, ma creano dipendenza per quanto sono buoni. I tuoi mi piacciono ancora di più perché contengono l'uvetta, che amo moltissimo.
      Bella iniziativa questa. baci grandi.

      RispondiElimina
    21. Lory...ti adoro:) Che bella atmosfera si respira con questa ricetta!!!! Un tripudio di profumi:) Amo i tozzetti!!! :) Bravissimaaaaaaaaaa

      RispondiElimina
    22. Quindi non si ripassano in forno dopo averli tagliati? forse per la presenza dell'uvetta? succede proprio così certe ricette partono da una pasticceria o un ristorante e poi pian piano tutti ci provano e diventa un piatto della zona... anch'io qualche mese fa ha postato una ricetta di pasta al forno resa famosa da un ristorante...
      Fai i complimenti alla tua mamma, hanno un aspetto divino! un bacio! E' stato davvero emozionante conoscerti, mi ha fatto molto piacere, siete una bella famiglia! a presto!

      RispondiElimina
    23. Lory... anche da te una bella e gioiosa atmosfera! questi tozzetti sono sfiziosissimi e ne mangerei a volontà!
      bravissima
      bacionissimi

      RispondiElimina
    24. Quante idee che sfornano questi blogger di cucina :P che bravi!!
      Mi piacciono molto questi tozzetti, gli ingredienti di prima qualità fanno già tanto!
      ps: ma questa bella giostra di chi è? E' bellissima :-)

      RispondiElimina

    Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...