mercoledì 16 ottobre 2013

Panini al tahin versione salata

Poche parole , stavolta vado di corsa per il post, ma ho dedicato tutto il tempo necessario a questo pane.

Ho curiosato a "casa" della nuova Recipe-tionist , Cristina del blog Beuf à la mode, e dove sono andata finire? Su un pane , naturalmente con lievito madre , che utilizza anche la tahina, una crema a base di sesamo che, però, non avevo e allora me la sono preparata, anche per utilizzarla con l'hummus, ma questa sarà un'altra ricetta e un'altra storia.

Torniamo a noi e alla ricetta di Cristina, in realtà questi pani erano dolci, ma ho voluto semplicemente eliminare lo zucchero e diminuire l'olio per avere una versione salata, che si è sposata benissimo con il resto della cena.

Iniziamo dalla salsa che utilizzeremo per la farcia, se volete fare i pigri correte a comprare un barattolo in un negozio di prodotti etnici, oppure fate come me.



Salsa tahina

  • 100 gr semi di sesamo
  • 50 gr olio extravergine di oliva, alcuni consigliamo diusare dell'olio di semi
Far tostare brevemente i semi di sesamo in una padella, rimestando con un cucchiaio di legno, non farli tostare troppo o prenderannpo un sapore amaro.

Farli raffreddare, versarli in un frullatore e iniziare a frullare, unendo poco alla volta l'olio.
Una volta raggiunta una consistenza cremosa, versare in un barattolo e conservare in frigo.

Pane al tahin di Cristina

La ricetta , a sua volta, Cristina l'ha presa qui.

Io ho dimezzato le dosi riportate di seguito e ho ottenuto 5 pani, abbastanza grandi.

  • 900g di farina manitoba
  • 200g di pasta madre attiva (nell'originale 1 bustina di lievito di birra granulare)
  • 250 ml di latte
  • 80 ml di olio d'oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • acqua


Per la farcia:

  • 120 g di tahine
  • 120 ml di olio d'oliva ( io non l'ho messo)
  • 250 g zucchero  ( l'ho evitato)

Per l'esterno:

  • 1 tuorlo
  • un po' di latte
  • semi di sesamo
Iniziare facendo sciogliere il lievito nel latte tiepido , unire tutti gli ingredienti, per ultimo il sale.

Ottenere un impasto ben omogeneo e lasciarlo lievitare in una ciotola cosparsa con un filo d'olio e coperto con della pellicola .
Una volta raddoppiato ricavare delle palline, appiattirle, spalmarvi sopra la salsa tahina mescolata con del sale, chiudere e avvolgere formando delle chiocciole.

Far lievitare fino al raddoppio e spennellare con il tuorlo mescolato con il latte e cospargere di sesamo.

Cuocere in forno caldo a 180° per circa 25 minuti, fino a doratura.
Consumare caldi o tiepidi.






con questa ricetta partecipo a The Recipe-tionist 



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

27 commenti:

  1. Ma quanto sei brava quando fai queste cosine? un pò meno con le lumache ma ti perdono. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono lì che aspettano come finire in un piatto, ma ci siamo quasi e ti toccherà vederle su questo schermo! ;)

      Elimina
  2. L'olio di semi forse li rende più soffici? Non so, posso dirti che preferisco l'olio extravergine di oliva. Complimenti per questi panini che mi solleticano forte la voglia di provare a farli anche io.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se li renderebbe più soffici, io aggiungo sempre l'olio di oliva, perchè privarsene? ;)

      Elimina
  3. Loredana..hai proprio le mani di fata! Sono bellissimi questi paninetti e sicuramente sono buoni buoni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che anche le vostre mani non scherzano, a magia! ;)

      Elimina
  4. Ecco che cos'è la tahina! L'ho sentito la scorsa settimana in un programma di cucina, ma non spiegavano cosa fosse e mi son dimenticata di cercarlo su internet ed ecco che arriva Lori, la bibbia della cucina ;-)
    Questi panini sono bellissimi, c'è solo un problema per me: non amo il sesamo, lo sento anche a miglia di distanza e se ce n'è soltanto una minuscola percentuale in qualche cibo :-/ sorry :">
    un bacione grande cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè, esagerata!!! :D
      Più che bibbia , un manualetto di istruzioni! ;)

      Difficile che tu possa amare questo pane, allora, il sesamo si sente e come! :)

      Elimina
  5. Ma che meraviglia questi panini, Loredana! E posso solo immaginare il tocco in più dato dalla tahina!

    RispondiElimina
  6. Lori.. ma sei super!!! mi piacciono molto i panini e mi piace altrettanto la tahina : )
    e poi ho un debole per gli impasti lievitati, che siano dolci o salati, hanno un effetto balsamico sui miei nervi sempre troppo tesi... invece imparo ad aspettare....
    smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che anche a me fanno lo stesso effetto' Meglio di una seduta di yoga! :D

      Elimina
  7. uuuuuuuuuuuuuuu e questo meraviglioso pane me l'ero perso!
    Proprio oggi preparo i felafel da mangiare con la salsa tahina comprata appositamente per la ricetta che ho preso da Cristiana ah ah! Allora lo farò anche io subito!!!!!!!!!!!!!!!!!! ;-)

    RispondiElimina
  8. Sono davvero bellissimi e molto invitanti! adoro il pane fatto in casa, si riesce a percepire chiaramente un profumo di buono misto alla soddisfazione personale :)

    RispondiElimina
  9. Bellissimi e buonissimi questi panini chiocciolini :) :) :*

    RispondiElimina
  10. Che ricetta interessante! Il pane fatto in casa è sempre buonissimo, anche se devo dire la verità io lo faccio troppo poco. Complimenti anche per la forma che gli hai dato.

    RispondiElimina
  11. Mi ha incuriosita con questi panini! Sono bellissimi, ma con questa salsina al sesamo... devo provare!

    RispondiElimina
  12. Io vado matta per il sapore del sesamo!! Infatti il tahine me lo pappo a cucchiaiate, come se fosse nutella!! Proprio bella l'idea di incorporarla già nei panini!

    RispondiElimina
  13. Belli questi panini :-) brava... passa da me se vuoi, e partecipa al mio secondo contest!

    RispondiElimina
  14. Meravigliosa come sempre, anche perché hai fatto la Tahina, basilare per l'Hummus, che anche io desidero proporre qui a casa, perché ne ho ricordi favolosi ;), baci Flavia

    RispondiElimina
  15. eh va beh..ogni volta pura magia!!
    versione super degna dell'originale!
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  16. sai sempre sorprenderci e realizzare delle cose bellissime ma sopratutto buonissime

    RispondiElimina
  17. li proverò perché il sesamo lo adoro, sui panini poi ancora meglio e con la tahine da non perdere:-)

    RispondiElimina
  18. Queste chioccioline sono stupende e bravissima a preparare la tahina a casa!
    Baci
    Silvia

    RispondiElimina
  19. Grazie! La versione salata mi attira, anche perché quelli dolci sono veramente dolci...delle vere e proprie tortine supercaloriche tra la tahin e l'olio d'oliva! Anch'io ho provato a realizzare la tahin da sola ed in effetti ha un altro profumo o per lo meno puoi decidere che tostatura dare ai semi e di conseguenza che aroma ottenere.Sono proprio contenta di aver vinto e di vedere le ricette realizzate da altri: viene fuori sempre quell'idea in più che rende un piatto diverso dall'altro. Un abbraccio cri

    RispondiElimina
  20. Grazie, Ragazze/i, è sempre merito del gioco di Elisa! :)

    RispondiElimina
  21. imparo sempre cose nuove dai tuoi post! non conoscevo la tahina e questo goloso pane!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...