venerdì 18 ottobre 2013

Marmellata di mele e lemon grass con il metodo di Christine Ferber...forse.

Ne leggevo ovunque e io continuavo a preparare le mie marmellate con le bustine...su non fate quella faccia schifata, in fondo erano anche buone e poi crescendo si impara, anche in cucina!
L'idea della marmellata preparata con il metodo tradizionale, mi dava sempre l'impressione che venisse troppo cotta, troppo caramellata e non sapesse  che di zucchero.

Ho letto di tante che hanno utilizzato il metodo di Christine Ferber ( che poi ho scoperto essere molto simile al metodo di cui mi parlava la mia amica albanese), fatto sta che mi sono studiata i vari post in rete e ho provato a farne una versione mia.

Non mi  fregio di nessun merito, sia chiaro, ma semplicemente vi racconto come e cosa ho fatto io per avere una marmellata di mele incredibilmente buona.


Partiamo dalla materia prima: le mele.


Mele di campagna, da un albero non trattato e che mi sono state date dicendomi: sono come le mele per i diabetici(!!! No, non sono le renette!) , non sono molto dolci.

Tornata a casa ho voluto sperimentare questo metodo e ho pulito le mele, tagliate a fette, unito lo zucchero e il succo di un limone, poi, visto che occorreva utilizzarlo, perchè l'avevo acquistato, ho aggiunto due gambi di lemon grass, puliti e schiacciati con un batticarne, e lasciato così per un'ora.


Poi ho passato tutto in una pentola bassa e larga, in acciaio, non di rame che non ce l'ho, messo su fuoco basso e non appena ha iniziato a fremere ho spento , travasato in una scodella di ceramica, posizionato un foglio di cartaforno a contatto e, una volta freddo, passato in frigo per una notte.

Il mattino successivo ho separato la parte liquida dalle mele.

Ho versato il liquido in una padella, ho aggiunto i gambi di lemongrass, tolti dalle mele, e ho fatto scaldare, facendo raggiungere la temperatura di 105°, a questo punto ho eliminato le radici e aggiunto le mele, passate precedentemente al minipimer per renderle più piccole, e, una volta riportato il composto al bollore, ho calcolato 8', ho invasato in barattoli sterilizzati,  chiuso e fatto raffreddare.

Il risultato semplicemente spettacolare...il mio dubbio è: questo è o non è il metodo Ferber?



Marmellata di mele verdi e lemon grass
  • 750 g di mele verdi sbucciate e tagliate a fettine
  • 75 g di succo di limone
  • 400 g di zucchero semolato
  • 2 gambi di lemon grass freschi
Per il procedimento leggere sopra.



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

17 commenti:

  1. Che sia il suo metodo o meno, non lo so, ma per certo la tua marmellata ha un aspetto stupendo!baci e buon w-end!

    RispondiElimina
  2. Anche io che non amo particolarmente le mele trovo che questa marmellata abbia un aspetto magnifico!! Non so che metodo sia ma mi pare che abbia funzionato al 100%!! Poi l'aggiunta del lemongrass deve proprio aver dato un tocco in più!!

    RispondiElimina
  3. Ahahah..Loredana..anche io spesso utilizzo le bustine, però hai ragione escono comunque buone, e poi se si aggiunge quel gusto in più..non risultano le classiche marmellate.
    Ma questo metodo lo devo provare!!
    Baci e Buon WE

    RispondiElimina
  4. Metodo Ferber o no l'esperimento mi sembra più che riuscito! Sono una divoratrice di mele ma la marmellata non l'ho mai assaggiata...mi hai quasi convinta a farla!

    Un bacio
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Bustine per la marmellata?? Metodo Ferber?? Lemon grass?? Aiut @.@ Mi sono persa, non ho la più pallida idea di cosa tu stia parlando ahahah
    In ogni caso non hai una pentola di rame??? Ma è fondamentale in cucina! :P
    Comunque la tua marmellata sembra ottima, qualsiasi metodo tu abbia utilizzato ^_^ un bacione e di nuovo buon weekend cara

    RispondiElimina
  6. Non so se questo sia o meno il metodo Feber. Diciamo che copierò senz'altro il metodo Loredana!
    Lemongrass a parte (non saprei dove trovarla) mi piace tantissimo questo sistema.
    Grazie, con te non si finisce mai di imparare
    Nora

    RispondiElimina
  7. Rossella di Salsapariglia mi ha regalato una pianta di lemongrass ( non la conoscevo)...ora so come utilizzare il lemongrass.Grazie,un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. procedura interessante, il metodo Feber non lo conosco ma il tuo mi ispira assai e poi sembra pure rapidissimo! baci e buon w-e!

    RispondiElimina
  9. Ottimoooooo! Grazie questo post e' molto interessante, io amo le marmellate fatte in casa senza bustina, voglio provare l tua ricetta!

    RispondiElimina
  10. Mi piace moooltissimo il tuo abbinamento! Ma è una confettura da colazione o si adatta ai formaggi?
    Ps ho un'adorazione per il lemongrass!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, secondo me non va bene per i formaggi, è particolarmente dolce e sa tanto di mela e lemno grass, ma nulla toglie di provare un abbinamento di quelli decisi! ;)

      Elimina
  11. non so rispondere alla domanda ma mi serviva una ricetta sicura per una composta di mele quindi, grazie!
    ***
    Cla

    RispondiElimina
  12. Io il metodo Ferber non lo conosco acciderbolina! Però adesso voglio provare!! :)

    RispondiElimina
  13. Metodo o meno, mi piace un mondo :D

    RispondiElimina
  14. Sarà che io di cose ne devo imparare ma questa marmellata mi piace un sacco, le bustine a dire il vero non le ho mai usate però ero quella che usava la vanillina che adesso è bandita anche in casa di mia madre!!! Come dici tu, crescendo si impara no?

    RispondiElimina
  15. beh mai fatta una marmellata, nonostante avessi giurato a me stessa che prima dell'autunno ce l'avrei fatta...
    mi candido come tua assaggiatrice speciale comunque!

    RispondiElimina
  16. oddio!!! mi sono persa ahahahaha non conosco niente di quello che dici ... meglio che mi informi bene perchè mi stuzzica questa marmellata

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...