venerdì 6 settembre 2013

Calamarata ai fichi d'india, alici e un'idea di finocchietto


Un vero colpo di fulmine questa ricetta, vista da Silvia e subito provata perchè ha uno dei frutti che amo maggiormente, ancora più delle fragole e delle albicocche: i fichi d'india.

Caso ha voluto che ne avessi giusto un paio, acquistati esclusivamente per soddisfare la mia golosità, visto che in casa non li apprezza nessuno.

La ricetta originale la trovate da Silvia, io l'ho modificata, rifacendomi ad un'altra mia ricetta, e un pò arricchita e posso dire, senza falsa modestia, che è veramente ottima, da oggi sarà il mio cavallo di battaglia e abbatterà ogni diffidenza,  una volta assaggiata.

Mi è piaciuto pensare questa ricetta come un omaggio alla Sicilia , ai suoi colori, ai suoi profumi e ai suoi sapori e anche, perchè no, ai suoi artigiani, non è bello il Pupo in mio possesso?

Altra nota da aggiungere è la velocità di esecuzione, mentre l'acqua bolle il condimento è pronto, cosa volere di più?



Calamarata ai fichi d'india, alici e un'idea di finocchietto
per 2 persone
  • 160 gr calamarata
  • 2 fichi d'india maturi, del tipo a  polpa rossa
  • 8 filetti di alici sott'olio
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai di olio evo
  • due cucchiai di succo di limone
  • un pizzico di semi di finocchietto selvatico
  • sale
Mettere sul fuoco l'acqua per la pasta.

Scaldare l'olio con lo scalogno tagliato a fettine, unire le acciughe e farle disfare, aggiungere il succo di limone e, a seguire, la polpa dei due fichi d'india ( NON buttate la buccia!!) precedentemente frullati e passati attraverso un setaccio. Spolverare con un pizzico di semi di finocchietto.

Proseguire la cottura per 5 minuti, nel caso si dovesse ritirare troppo unire poca acqua di cottura.
Non aggiungere sale, le alici donano la giusta sapidità.

Nel frattempo far scottare le bucce dei fichi d'india in acqua salata in ebollizione, per alcuni minuti, sgocciolare e tagliare a listarelle. Tenere da parte.

Scolare la pasta, che nel frattempo avrete buttato in acqua, versarla nella padella e mescolare bene.
Terminare con le bucce e un pizzico di finocchietto.





Invio questa ricetta alla cara Cranberry per il contest In punta di coltello



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

21 commenti:

  1. Che idea particolare. Io non amo molto i fichi d'india ma questa ricetta mi incuriosisce tantissimo e poi si presenta così bene!
    Bacioni cara e buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Curiosa di assaggiare questo piatto carissima, è davvero invitante questa pasta e le foto mi piacciono moltissimo! un bacione grande

    RispondiElimina
  3. Questa calamarata è molto particolare!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  4. L'originalità di questo piatto mi attira tantissimo e il pupo sullo sfondo mi riporta all'infanzia, anche mio padre ne aveva uno bellissimo e molto grande, purtroppo non so più che fine abbia fatto, peccato!
    baci e buon we
    Alice

    RispondiElimina
  5. Ma è una genialata !!!! Non avrei mai detto che la buccia si potesse mangiare...giusto per avere qualcosa da buttare sotto i denti...mi piace d amorire, è così originale !

    RispondiElimina
  6. complimenti per l'originalità di questo piatto.
    lo avevo già visto da Silvia e devo dire che tu sei stata bravissima nel riproporlo e renderlo tuo!
    felice week-end

    RispondiElimina
  7. Mi sembra di sentire da qui il profumo del mare, del sole e dell'estate. Davvero una ricetta originale, non sapevo che i fichi d'india si usassero anche in preparazioni salate. In effetti qua da noi non si usano.

    RispondiElimina
  8. grazie Loredana, sono felice che ti sia piaciuta e l'hai voluta provare arricchendola, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  9. Gran bel piatto audace che ha l'aria di essere veramente ben riuscito!!!
    Complimenti!!

    RispondiElimina
  10. Un primo davvero particolarissimo!I fichi d'india sono il mio frutto preferito...purtroppo ci sono solo d'estate altrimenti li mangerei tutto l'anno! : )

    RispondiElimina
  11. Ammaliante, un piatto di quelli che escono dai binari del solito, di quelli che ci rimangono impressi in mente e dei quali dobbiamo togliercene la voglia. Gli ingredienti sono un trio sorprendente, li proveremo al più presto!
    Bacioni e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  12. Amica mia.. solo a vedere le foto mi sa davvero di capolavoro! Sai che non ho mai assaggiato i fichi d'india?! Sono vergognosa.. sei veramente stupenda, come questo piatto che ha raffinatezza e fascino come non mai! TVTTTTTB!

    RispondiElimina
  13. I fichi d'india sono rari trovarli qui da noi e se si trovano sinceramente fanno...immangiabili. Comunque il piatto è super quindi anche i fichi non buoni diventeranno accettabili. Buon we.

    RispondiElimina
  14. Io non ho mai assaggiato i fichi d'india. Debbo proprio provare, certo questa ricetta così originale mi ispira molto.

    RispondiElimina
  15. Davvero particolare quest'abbinamento ..proverò cara ;) un bacio e buon we

    RispondiElimina
  16. Un piatto particolare, ma mi fido dei tuoi gusti e penso che sarà sicuramente delizioso. Un abbraccio e buona domenica.

    Ti seguo su bloglovin

    pastaenonsolo.it

    RispondiElimina
  17. Ciao Lori :) L'idea di finocchietto mi piace tantissimo e l'abbinamento è speciale, prendo nota... proverò ;) Un abbraccio forte, buon weekend :**

    RispondiElimina
  18. Originalissima......che audacia!!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  19. Non avrei mai pensato di mettere i fichi d'india in una pasta! Idea originale ma molto invitante.

    RispondiElimina
  20. Ciao Lori, sono tornata finalmente dalle vacanze e dalla Sicilia, pensa, quindi avendo mangiato fichi d'India a volontà, non stento a credere alla bontà di questa pasta. Come stai? Spero di sentirti presto, un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Che combinazione di sapori interessante!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...