lunedì 24 giugno 2013

Gnocchi all'acqua della Recipetionist di giugno

Avete notato cosa succede nella blogsfera?
Qualcuno parte con una ricetta e di colpo piovono una marea di ricette simili...sarà la moda, sarà la stagionalità, sarà la voglia di provare immediatamente, ma spesso, molto spesso è una pura casualità.

Lo dico sempre che le idee sono nell'aria e vale anche per le ricette, quante volte è capitato di postare contemporaneamente la stessa ricetta insieme a qualche altra blogger??
A me tantissime volte e, giusto per non smentirmi, anche con questa ricetta sarà così.

Sono diversi giorni , da quando ho copiato dalla nuova Recipetionist una sua ricetta, che vedo realizzati piatti con lo stesso procedimento, li ho visti qui da Debora e prima ancora qui da Aria, ma i miei vengono direttamente dalla cucina di Paola che a sua volta li ha visti su Alice tv, a chi lo scettro di averli provati , postati e diffusi per prima?

Io non lo so, ma di certo mi sento di consigliarvela, questa ricettina, veloce, semplice anche per chi non è proprio la maga della pasta a mano ( vale a dire io!) e così comoda da preparare davvero in un attimo, magari con la collaborazione dei figlioli, come nel mio caso.

Ancora convalescente, stampellata e saltellante, mi è sembrata un'ottima idea farmi aiutare dai due studenti, oramai in vacanza, nella preparazione di questa piatto per la partecipazione al The Recipe-tionist di giugno.

Ho utilizzato la ricetta di Paola per gli gnocchi all'acqua, ho modificato il condimento, per me un semplice sugo al pomodoro e basilico con un cucchiaio di ricotta di pecora forte.



Gnocchi all'acqua


per 4 persone
  • 400g farina 00 + quella per impastare
  • 60g olio extravergine d'oliva
  • 500g acqua
Portare a bollore, in una pentola l'acqua con l'olio, aggiungere la farina setacciata tutta in una volta e mescolare con un cucchiaio di legno, fino a quando non si staccherà dalle pareti.
A questo punto rovesciare su un piano infarinato e aspettare che diventi un pò meno caldo, a quel punto iniziare a lavorare, il composto dovrà risultare morbido, ma non appiccicoso.


Ho approfittato dei ragazzi e li ho messi all'opera, il risultato finale è merito loro e delle loro manine!!








Tuffarli in acqua bollente e salata e scolarli non appena torneranno a galla, impiegheranno pochissimo termpo.


Condirli a piacere.


Note: non avendo indicazioni ho utilizzato l'unica farina disponibile in quel momento, vale a dire la 00, sono sicura che con la 0 sarebbe ancora meglio, tutta da sperimentare con la semola di grano duro.





Con questa ricetta partecipo al The Recipe-tionist di giugno



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

18 commenti:


  1. Infatti con la grano duro saranno+ consistenti. Ma con questa variante penso che piaceranno di più ai miei ragazzi.
    Da provare.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. che bella idea mi piace questo piatto e complimenti davvero.

    RispondiElimina
  3. Qualsiasi farina userai, il risultato sarà sempre eccellente, diverso forse nel gusto, nella consistenza, ma comunque favoloso...grazie per esserci nonostante l'ultimo mese sia stato tanto impegnativo per te, un bacione Flavia

    RispondiElimina
  4. Lory, che delizia, io li adoro!!!!
    Posso farti vedere una cosa? :-D
    http://lacuocadentro.blogspot.it/2011/11/cavatelli-in-delizia-di-zucca-funghi.html
    bacioni e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  5. Con qualunque farina sono sempre super gustosi. Con un quid di grano duro a me piacciono ancora di più. Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  6. Ma che belli, sono perfetti! Per quanto riguarda casualità e ricette nei blog... forse ci facciamo solo più caso, perché ormai ci sono milioni di blogger, sicuramente tutti cuciniamo cose simili certi giorni, ma prima non lo sapevamo, e adesso la comunicazione è immediata! :-)

    RispondiElimina
  7. Si ho notato anch'io questa cosa, basta una ricetta che attiri e fioccano tutta una sfilza di proposte simili del resto chi non ha provato questi gnocchi e i tuoi sno davvero saporitissimi!!Baci,Imma

    RispondiElimina
  8. Anche io effettivamente l'avevo notato, saranno i contest... saranno le cose buone ma a volte è proprio una manna ehehhehe Bravissima con questi gnocchi, si mangiano anche solo con gli occhi :-) Bacioni!

    RispondiElimina
  9. Li adoro. Mi piacciono molto di più rispetto che con le patate.
    Ottimo il tuo condimento.

    E' capitato anche a me di postare nello stesso giorno piatti simili.

    RispondiElimina
  10. sono buonissimi vero?? io li adoro!! poi si fanno in poco tempo e sono facili! :D

    RispondiElimina
  11. Ciao Loredana!
    Deliziosi. Una versione di gnocchi nuova da provare.
    Grazie per la ricetta e a presto!

    RispondiElimina
  12. ogni tanto la pasta "acqua e farina" la preparo anche io, piace molto al mio compagno, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  13. Ora viene voglia pure a me... hai scovato proprio una bella ricetta e...complimenti agli aiutanti!

    RispondiElimina
  14. mammamia che tenerezza le manine dei tuoi aiutanti!!!!!voglio provarli anch'io questi gnocchi....un abbraccio e un bacino per i piccoli...

    RispondiElimina
  15. Eeee ma che bravi aiutanti! ^_^ Dì la verità, hanno fatto tutto loro eh? :P
    Io adoro gli gnocchi (necessariamente al sugo.. di mia nonna!) ma non ho mai provato a farli.. quando capiterà seguirò questa ricetta!
    PS: come stai? Come va la fisioterapia?
    Ti abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  16. Sarà il caso, non lo so, ma quando senti parlare di una cosa, la senti ovunque. Hai fatto benissimo a farti aiutare dai ragazzi che si saranno anche divertiti molto.

    Fabio

    RispondiElimina
  17. no, no, a me niente scettro, ho copiato spudoratamnte e ormai li ho fatti in mille modi. ma buonissimi anche semplici così, con quella bella forma, e quel tocco di ricotta che....ci sta a pennello!!!!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...