mercoledì 24 aprile 2013

Budino di limone e mandorle con salsa alle fragole

Il punto è : vatti a fidare degli chef.

Compri l'ennesimo libro , lo sfogli, lo annusi ( come, voi non lo fate? Io lo faccio con tutti i libri e lo fa anche il piccolo di casa! Un futuro da segugi !!), ammiri le foto dei piatti e poi trovi la ricetta, la leggi, la rileggi, dimezzi le dosi , che prima di essere in 10 bisogna aspettare Natale, leggi ancora il procedimento e all'opera.

In questi anni di cucina folle e disperatissima, ho imparato che  una ricetta si capisce bene SOLO preparandola.
Sfuggono spessissimo dei passaggi nella preparazione, nella cottura, sfuggono degli ingredienti...come in questo caso: solo alla fine mi sono resa conto che non conteneva farina, errore? Svista? Io l'ho fatta così, ma volendo ci sono altre possibilità!


Budino di limone e mandorle con salsa alle fragole
di Claudio Sadler da Menù per quattro stagioni

per 6 budini
  • 2 limoni bio interi
  • 90 gr mandorle tritate
  • 90 gr di zucchero
  • 4 uova
  • 40 gr di burro
  • 25 gr limoncello
Per la salsa alle fragole
  • 200 gr fragole
  • 125 gr di zucchero

Mettere sul fuoco tre casseruole con acqua fredda.
Bollire i limoni passandoli da una casseruola all'altra ogni 5' dalla ripresa del bollore e lasciandoli nell'ultima per 20'.Questa operazione permette ai limoni di perdere tutto l'amaro.

Scolarli, raffreddarli e frullarli.
Passare il composto ottenuto al setaccio per eliminare i semi.

Montare i tuorli con 45 gr di zucchero, unire il burro morbido , il composto di limoni, le mandorle tritate e il liquore.

Imburrare e spolverare di zucchero gli stampini d'alluminio.

Montare gli albumi a neve con gli altri 45 gr di zucchero e unire i due composti senza smontare.

Versare con una sac à poche  negli stampini.
Cuocere in forno caldo a 180° per almeno 30'.
Fare la prova stecchino.

Preparare la salsa frullando le fragole con lo zucchero e passando tutto al setaccio.

Versare la salsa sul fondo del piatto e adagiarvi un budino cosparso di zucchero a velo.

                         *****************************************************

Nella ricetta originale Sadler parla del burro, ma non indica quando nè come utilizzarlo, io ho pensato di inserirlo nel composto lavorandolo a crema e mi sembra che sia andato a buon fine.

Anche la cottura risulta errata, dopo 15' i budini erano crudi, ho raddoppiato il tempo ottenendo una cottura giusta.

Il budino tende a rimanere umido,non contenendo farina, ma con la salsa alle fragole, che esalta il gusto del limone, è perfetto.
Uno o due giorni dopo è ancora più buono, consiglierei di prepararli in anticipo.

Dalle foto riportate sul libro originale, l'idea era più quella di un muffin, per cui mi viene un dubbio sugli ingredienti, forse invece che 40 gr di burro erano 40 gr di farina?

Non ho provato questa variante, se lo fate, me lo comunicate? :)

Vatti a fidare degli chef pluristellati o meglio degli errori di stampa!! ^_^





Con questa ricetta partecipo al contest di Giò "Colori in cucina"



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

32 commenti:

  1. Io penso che a volte lo facciano a posta a non mettere tutti gli ingredienti: la differenza ci deve essere! Chiaramente ad una esperta di cucina, come te, salta all'occhio.
    Comunque dalla foto i tuoi sono belli suppongo anche il sapore
    Buona giornata
    Cucina con Dede

    RispondiElimina
  2. ce l'ho anche io quel libro e non ci avevo fatto caso...vedi se sbagliamo noi o omettiamo qualcosa in un post ..si capisce e poi abbiamo lo scambio diretto e ce lo diciamo ma se si spendono tutti quei soldi e poi non è preciso...qualcosa non va.bravissima comunque ottimi direi.

    RispondiElimina
  3. Semplicemente grazie.

    P.S. Sarà che non c'è farina ma ti è venuto un bellissimo budino,complimenti.

    RispondiElimina
  4. Quanto spesso succede che nei libri dei grandi chef salti qualcosa o che le indicazioni siano molto approssimative!!! A volte mi viene il dubbio che ci mettano solo la firma senza pensare che poi, alla fine, sono proprio loro a perderci la faccia!
    Per togliersi il dubbio se fosse burro o farina bisognerebbe provare la doppia versione. In ogni caso, giusta o sbagliata, questa mi sembra un centro pieno :D! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  5. Ciao Loredana, sto facendo la stessa esperienza con Cracco. Ho conosciuto personalmente alcuni chef stellati e ti garantisco che essere bravi non vuol dire sapere insegnare ... credo che fondamentalmente le ricette dei grandi di oggi (naturalmente non Artusi!)servano come autopromozione, non per insegnare!!! Poi se sei vispa, fai qualche tentativo ed impari ... ma dalla tua stessa esperienza ... come hai fatto tu!!! L'occhiata dei tuoi dolcetti mi sembra fantastica!!!

    RispondiElimina
  6. complimenti perchè credo proprio che ti siano venuti benissimo!!!

    RispondiElimina
  7. Concordo, insegnare è diverso che saper mettere poi le mani in pasta. Lo spiegare bene è una vera arte. Questo budino è uno spettacolo a vedersi :-) Bacioni

    RispondiElimina
  8. bellissimo e sicuramente buonissimo vista la salsa alle fragole!!

    ciauu a presto!

    RispondiElimina
  9. che buono dev'essere... brava!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Loredana, hai fatto ottime foto di questo budino con soli limoni e mandorle, complimenti! Praticamente Sadler si ha ispirato di una ricetta ebraica "tortine all' arance e mandorle senza farina", ha aggiunto burro è ha cambiato agrume. So che questo budino ha un gusto eccezionale, devo provarlo anche con limoni, adoro il loro profumo!!! Ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la precisazione, adesso mi cercherò la ricetta ebraica :)

      Elimina
  11. Semplicemente delizioso!!!

    RispondiElimina
  12. Hai proprio ragione Loredana, la maggior parte dei libri di chef famosi sono una vera delusione... Non hanno proporzioni e le dosi solitamente sono per un reggimento e non per una normale famiglia... Mia nonna era cuoca e sicuramente era vecchio stampo ma non aveva problemi a cucinare per noi o per duecento persone... Comunque questo dolcetto deve essere squisito, complimenti per averlo preparato in modo perfetto nonostante le scarse indicazioni :-) un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Be' anche dalla tua foto sembrano dei muffins... In ogni caso, anche se questa fosse la versione sbagliata, a me mi conviene, visto che è senza farina! :D

    P.s. Un futuro da segugi mi fa morire dal ridere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembranbo muffin, ma la consistenza è molto morbida, a differenza di quella un pò sostenuta dei muffin!
      :D Segugi si nasce!

      Elimina
  14. Carissima, a me i dolcetti senza farina piacciono ancora di più sai? e sinceramente, dalle tue meravigliose foto, si percepisce quanto siano buoni!
    Io ho lo stesso problema con devo trascrivere ricette che compongo di istinto: mi segno sul cell le dosi e i passaggi ma poi spesso qualcosa sempre manca..
    complimentissimi per questo budino, non conosco il libro di sadler ma credo che queste immagini siano ancora più belle di quelle del libro-
    sei unica cara!
    vaty

    RispondiElimina
  15. Non ho questo libro, ma posso dire che tu ne abbia tratto davvero un'ottima preparazione nonostante tutto!

    RispondiElimina
  16. ahahah mi fai morire, fantastico questo post! Vatti a fidare, hai ragione! Probabilmente è un errore di stampa (?_?) che però in un libro di ricette è imperdonabile, cambia tutto :-/ Beh, pazienza, vedi che ti è uscito un bellissimo budino/muffin? ;-)
    bacioni cara e buon 25 aprile! Mica lavori eh?? :P

    RispondiElimina
  17. A me sembrano PERFETTI! comunque se ci pensi anche nella torta caprese non si mette la farina perciò può starci! Comunque anche io annuso i libri è un riflesso incondizionato appena li compro li annuso è trooooppo buono quel profumo di pagine e di stampa @_@!
    Buon 25 aprile tesorina e Un baciiiiiiione smack ♥

    RispondiElimina
  18. Io quel libro l'ho regalato ad una carissima amica foodblogger... @_@
    speriamo che sia stata solo l'unica svista...
    Comunque alla fine direi che hai risolto benissimo la situazione ed hai creato un dessert fresco e goloso!
    Come sempre le foto sono magnifiche!
    Bacio
    Marilù

    RispondiElimina
  19. assolutamente hai ragione! le ricette vanno provate, lette molto bene prima e poi testate in modo pignolo. Così che.. a me è capitato spesso di ottenere dei risultati decisamente lontani dalle aspettative. E, dopo un iniziale dubbio sulle mie capacità di intendere, ho capito che ahimè spesso i libri sono scritti coi piedi o le ricette spiegate con un'altra parte del corpo che qui non posso dire... ma tu cara mia sei strepitosa e questo budino è meraviglioso!

    RispondiElimina
  20. Ciao Loredana, ho letto un po' i commenti e mi sento di consigliarti il link di Labna
    http://www.labna.it/torta-ebraica-di-arance-e-mandorle-per-pesach.html
    Ha uno splendido sito, magari la conosci già, a mio parere la farina nn ci voleva davvero però è una mia idea... tu te la sei cavata alla grande anche perchè forse il burro era un intruso, non so, ma i grandi dovrebbero fare molta attenzione nelle pubblicazione, sennò sarebbe meglio nn le facessero proprio...un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ka, corro a leggere subito la ricetta di Labna, sono molto curiosa!
      Comunque la farina poteva anche non starci, sul burro...non saprei, alla fine non ci sta male nell'insieme. ;)

      Elimina
  21. Ciao loredana !
    non penso si tratti di un errore la mancanza della farina..c'è quella di mandorle. Io ho una ricetta quasi identica ma con le arancie e la farina non la metto. Passo anche per una che cuoce poco le cose ma penso che cuocere troppo delle volte cambi completamenta la struttura del dolce (ovvio che bisogna cuocerlo) e magari 15 minuti nel libro intendevano 15 minuti ventilato e non statico...
    Naturalmente tutti noi abbiamo trovato una marea di ricette nei libri dove ti rendi conto che sono state scritte dalle persone che non hanno mai cucinato oppure non avevano cucinato il dolce in questione...magari non è il caso di sadler ma capita.
    Comunque, sembra un bijou il tuo budino !
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, di solito utilizzo il forno ventilato per la cottura, ma ti assicuro che dopo 15' erano proprio crudi, ma si sa che in cucina ci sono infinite variabili.
      Sono sicura che non sarà l'unica volta in cui mi ritroverò con problemi di ingredienti che non so dove inserire! ;)

      Elimina
  22. Beh, con le mandorle suppongo che la farina si possa omettere :-). Buonissimi questi budini!

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  23. A me sembrano comunque perfetti :) e quella salsina alle fragole deve essere davvero deliziosa! Foto bellissime come sempre!

    RispondiElimina
  24. ciao cara Loredana!
    colori e fantasia in questo budino che pare un muffin, su un "coulis" di fragole che fa così allegria con i colori delle tue sempre curate e belle fotografie!!!
    Buon 25 aprile a te :-)
    Dany

    RispondiElimina
  25. Io sono sempre stato convinto che i bravi cuochi sono pessimi insegnanti: pensano che chi li legge sia anche lui bravissimo e trascurano di scrivere alcuni passaggi o trucchetti che invece sono fondamentali per la buona riuscita del piatto!
    Non voglio essere autoreferenziale, ma mia figlia dice che seguendo le mie ricette non ha mai sbagliato un colpo. Ma io sono partito da zero e descrivo le ricette pensando che tra tanti lettori ci può essere anche un novellino, e pure lui deve essere messo in condizione di lavorare bene!
    p.s.: anche mia figlia, accanita lettrice, annusa i libri!

    RispondiElimina
  26. ahhahahahaha... certo che i libri si annusano.
    perchè, c'è qualcuno che non lo fa!!????!?!??

    RispondiElimina
  27. ricetta a dir poco deliziosa!!! proverò presto a farla
    se vuoi passa da me =)
    --> Style and Trouble

    RispondiElimina
  28. Mamma mia che bellezza...
    Buonissimo!
    Buona giornata!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...