venerdì 8 febbraio 2013

San Valentino con le fette biscottate al lievito madre

Un'altra festa commerciale si avvicina.

Mi ricordo di averla festeggiata poco, giusto i primi anni quando si pensa all'Amore come ad una ricorrenza da tenere a mente, un promemoria che ci svegli un pò dalla solita fretta, dal solito tran tran, dalla solita superficialità anche nel ricordarsi di amare qualcuno o qualcosa.

Lo scorso anno, avendo il blog, ho pensato a qualcosa  che potesse unire il cuore della sorella maggiore e del fratellino e sono venuti fuori questi dolcetti.

Quest'anno mi sono avviata per tempo, ho pensato , realizzato, fotografato, ma mi è mancata l'ispirazione, non che non sia innamorata, anzi, ma non riuscivo a trovare il modo giusto per parlare d'amore.

Mi viene una sorta di ribellione come per il Natale, mi dà fastidio che qualcuno mi debba ricordare di dire a chi amo che l'amo, ma insomma a questo ci siamo ridotti?

Ma il marketing è il marketing ( per dire , in effetti chissenè!) e il blog è il blog.
Non festeggio le feste comandate, non penso alla mamma, al papà, ai nonni, agli amici a quattro zampe, sto qui io e la mia cucina, in qualche modo dovrò piegarmi anche io alle leggi del commercio (???? Ma io non vendo nulla, sia chiaro!), quindi...mi è venuta un'idea, semplice, quasi banale, ma nata da quello che dovrebbe essere il protagonista di questo giorno: L'AMORE.

Ho due figli che non apprezzano molto la mia cucina, pochissimo i dolci ( solo la grande e solo al cioccolato) il piccolo per niente.
Ci provo a interessarlo realizzando tutto quello che solo vagamente solletichi la sua curiosità gastronomica, ma niente, li guarda, li mangiucchia , mi dice "buono" e poi tocca a me finirli, l'unica cosa che apprezza e sgranocchia volentieri è il pane e le fette biscottate... ecco l'idea ed ecco l'amore.

Ho cercato un pò di ricette in rete, ma non volevo un pan brioche tostato, volevo qualcosa di più semplice, senza uovo, con poco zucchero e niente burro, ho trovato questa ricetta e l'ho modificata a modo mio !

Le fette biscottate integrali al lievito madre



Dose per uno stampo da plumcake da 1lt
  • 100 gr + 50 gr farina manitoba
  • 125 gr farina integrale
  • 100 gr lievito madre attivo
  • 50 ml acqua
  • 50 ml latte
  • 50 ml olio di semi
  • 50 gr zucchero di canna
  • un cucchiaino di malto d'orzo
  • sale q. b. 

Sciogliere il lievito con il latte, un cucchiaino di zucchero ( tolto dal totale) e 50 gr di farina.

Lasciar riposare per 30'.

Unire il resto degli ingredienti e impastare fino ad avere un composto omogeneo.

Dare la forma e posizionare nello stampo precedentemente unto con dell'olio e cosparso con un pò di farina o foderato con carta forno, oppure utilizzate direttamente uno stampo in silicone.

Lasciar lievitare per circa 8 ore ( per me la lievitazione è stata più rapida, forse per merito del lievito rinfrescato la sera prima e del forno tiepido), comunque l'impasto deve superare il bordo dello stampo, triplicando il proprio volume.

Volendo spennellare con latte a temperatura ambiente ( io non l'ho fatto).

Cuocere in forno caldo a 180° per 30'.

Far raffreddare una notte, il giorno dopo tagliare a fette alte mezzo centimetro, utilizzando un coltello a lama liscia e ben affilato.



Far tostare in forno caldo a 120° fino a che non risulteranno perfettamente croccanti.




Con questa ricetta partecipo al contest di L'aroma del caffè : La cucina del cuore, anche se non è una ricetta di quelle da strapparsi i capelli è, sicuramente, quella che mio figlio ama più di tutte ;)



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

26 commenti:

  1. Anche io odio questi tipi di feste... Sembra che si debba amare qualcuno solo in quel giorno! Passando alla ricetta direi che è una meraviglia, sei bravissima. buon w.e.

    RispondiElimina
  2. Non potrei aggiungere nient'altro: approvo e sottoscrivo :) W la ribellione alle feste comandate e W l'amore vero. Se c'è una cosa che in cucina richiede amore e dedizione più di tutte è il LM e ciò che da lui prende forma. E queste fette sono fatte davvero con il cuore. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  3. Che fette biscottate stupende.. perfette.. deliziose! :D Beh, amica cara.. in barba a tutto hai incarnato davvero qual è il senso profondo dell'amore: con una semplicità disarmante hai raggiunto il cuore del sapore, delle fette da condividere non appena ci si sveglia.. :) Complimenti, sei mitica! Un bacione!!

    RispondiElimina
  4. Ma che belle Loredana!! e sicuramente buonissime :-) Come ogni festa purtroppo è presentata per vendere, e tutto viene reso commerciale.. però dai, noi pensiamo all'amore, quello vero, quello genuino, quello che ti ha fatto preparare queste fette biscottate così deliziose, genuine, e sane... un abbraccio forte forte e buona giornata

    RispondiElimina
  5. Wowww ma sei stata bravissima e il piatto a cuore lo adoro!! *.*
    Io non ho mai festeggiato San Valentino, che razza di festa eh? Insomma, non ha senso >.<
    Comunque questi figlioli sono un po' monelli ahahhah
    bacioni cara e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piattino è sempre quello e lo ritroverai in altre foto, in questo periodo sono un pò pigra e non mi và di tirare fuori tutti gli ammennicoli vari! ;)

      Elimina
  6. brava Lory..sono perfette...che sfizio il piattino!!buon w.e. ^^

    RispondiElimina
  7. Condivido appieno la tua 'orticaria' di fronte alle feste commerciali e son pienamente d'accordo sulla scelta delle ricetta. La semplicità è la forma di affetto più spontanea e genuina ed è la base su cui dovrebbero costruirsi i rapporti affettivi!
    Te le copio volentieri queste fette biscottate! ;-) Simo!

    RispondiElimina
  8. Come sarebbe a dire che i tuoi figli non apprezzano? Come osano?
    Beh ... pure i miei secondo cui il massimo sono wurstel lessi e mortadella ...
    Pazienza dai, prima o poi impareranno e saran DOLORI per le future mogli eh eh eh eh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vogliamo parlare di hamburgere e patatine?
      NOn si può competere

      Elimina
  9. capisco quanto può essere sconfortante che i tuoi cari non apprezzano la tua cucina (come andrebbe fatto), comunque io l'apprezzo tantissimo e queste fette biscottate mi sembrano favolosee!!!
    Un bacione cara :)

    RispondiElimina
  10. buonissima idea e hai ragione io ho sempre litigato con mio marito per san valentino ahahahahha

    RispondiElimina
  11. Ne addenterei volentieri una.
    Ciao Loredana,finalmente ritorno a vedere i miei amati blog di cucina.

    RispondiElimina
  12. Questo sì che è amore :) Un bacione! :*

    RispondiElimina
  13. le fette biscottate io le adoro e potrei stringere la mano a tuo figlio anche io non amo molto i dolci a parte qualche biscotto la sera e le fette con cui faccio colazione. Devo proprio entrare anche io a far parte della banda del lievito madre, tu ogni quanto lo rinfreschi? Solo che io ci sono periodi in cui mia allontano da casa per dieci giorni... comunque l'amore è un sentimento che si dimostra sotto mille sfumature, attenzioni, gentilezze e tu con questa ricetta lo hai ampiamente fatto, brava Loredana! Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Helga, la gestione del lm è meno impegnativa di quanto possa sembrare, cosiderando che lo puoi congelare, essiccare e anche ridurre in polvere; Io lo rinfresco ogni 3 giorni, ma è capitato anche di lasciarlo in frigo per quasi 10 gg e poi ho dovuto resuscitarlo, ma ce l'ha fatta!
      Vedrai che bella sensazione avere a che fare con il lm :)

      Elimina
  14. Grazie a tutte, ragazze, come primo esperimento direi che è riuscito :)

    RispondiElimina
  15. Approvo e straapprovo non sopporto certe feste e poi questa in particolare, amore è rispetto quotidiano e preferisco mille volte una rosa in un giorno qualunque a una data in cui essere romantici per forza!
    posso rubare una fetta per metterci della nutella?
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia Loredana!!
    Piacerebbe tanto anche a me avere un lievito madre tutto mio ma non ho la pazienza di custodirlo!!
    Chisà forse un giorno mi verrà lo schiribizzo e ci proverò!!
    Un bacione e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  17. mi piace questa dedica che fai a tuo figlio, una genuina fetta biscottata a colazione fa più di tanti dolci :)

    RispondiElimina
  18. io sono una lievito madre dipendente da poco tempo in realtà, ma gia lo adoro. E anch'io ho in mente di fare le fette biscottate perche sono la cosa piu semplice, assieme al pane... a me San Valentino piace, che ci posso fà!

    RispondiElimina
  19. CHe pensiero tenero... sai che non avevo ancora capito che: il tuo piccolo avesse l'età del mio, e che davvero neppure loro fossero affezionati ai tuoi sforzi in cucina: i miei UGUALE. Ma il pane (e tutti i derivati) lo mangiano anche così senza nulla, specialmente quello fatto in casa. che dire, visto che ci piacciono le mani in pasta, non posso che esser felice!
    Baci :)

    RispondiElimina
  20. Cuore di mamma! Il barattolo della marmellata è pressoché vuoto. Mi sa che da quelle parti avete spalmato a tutto spiano!!! Grande Lory, anticonformista come piace a me! E brava in cucina... prima o poi il cucciolo te lo riconoscerà e un giorno anche lui dirà a sua moglie "Sì, buono... ma non è come quello di mamma!" Un abbraccio grande e buona domenica!

    RispondiElimina
  21. Mai avrei pensato a delle fette biscottate al lievito madre, lo associo agli impasti soffici..
    Troppo carine le foto, ma i cuori alla fine sono i più belli.. Incrocio le dita per il tuo contest!!!!
    tanti cari saluti Lori e buona Domenica
    Dany

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...