domenica 6 gennaio 2013

Panettone di Di Carlo e la Befana

Le feste appena trascorse le ricorderò per aver nuovamente cercato di mettermi alla prova.

Ho già condiviso la mia soddisfazione per il primo panettone con lievito madre che sono riuscita ad ottenere, ma non ho raccontato di quanti ne ho buttati!!

Diciamo che parenti ed amici si sarebbero sfamati a sufficienza, ma sono testarda e dovevo dimostrare a me stessa che non era stato un caso.

Mi sono affidata ancora una volta ad Assunta e ad una sua ricetta che mi convinceva di più soprattutto per le modifiche nella lavorazione, ho leggermente aggiustato gli ingredienti e...ci sono riuscita, anzi direi che questo secondo risultato è stato ancora più soddisfacente del primo!!!

E per quest'anno basta, se ne riparlerà il prossimo Natale!

Questa volta farò io un regalo alla Befana lasciandogliene una fetta!




Panettone con lievito madre di Leonardo Di Carlo
dal blog de La cuoca Dentro


Primo impasto della sera

300 g di farina di forza  ( una buona manitoba del supermercato)
87 g di zucchero
90 g di lievito madre ben in forza ( almeno tre rinfreschi nei due giorni precedenti)

150 g di acqua
127,5 di burro morbido
75 g di tuorli



Ho seguito le indicazioni di Assunta sul procedimento, regolandomi per la quantità  di tuorli e burro del secondo impasto.

Con la foglia ho mescolato, nella ciotola dell'impastatrice tutta l'acqua, i tuorli , lo zucchero e il lm spezzettato.
Ho aggiunto la farina e fatto mescolare fino quasi all'incordatura, a questo punto ho montato il gancio e fatto incordare bene, ho unito il burro morbido in 4/5 volte, facendo assorbire bene prima di unire il successivo.

Ho messo l'impasto in una ciotola , coperto con della pellicola e fatto lievitare in ambiente caldo per 10 ore.

Dopo questo tempo era più che triplicato di volume.





Secondo impasto del mattino

112,5 g di farina di forza

30 g di miele d'acacia
1 bacca e 1/2 di vaniglia
87 g di zucchero
75 g di tuorli ( per me 50 gr)
187,5 di burro morbido ( ho diminuito di circa 50 gr)
6 g di sale
22,5 g di acqua
127,5 di scorza d'arancia candita
225 g di uvetta sultanina
 Ho versato il primo impasto nella ciotola, ho aggiunto tutta la farina e mescolato con il gancio, fino a far prendere corda.

Ho mescolato i tuorli, lo zucchero, il miele, i semi della vaniglia e quasi tutta l'acqua e l'ho aggiunta un pò alla volta all'impasto ( ricordarsi semopre di far assorbire bene il precedente prima di procedere con altro).
Ho unito il burro morbido sempre in più riprese ( il mio impasto ad un certo punto mi sembrava già sufficientemente saturo e ho deciso di diminuire il burro, evitando gli ultimi 50 gr).

Ho idratato il sale con l'acqua rimasta e l'ho aggiunto.

Al termine, quando l'impasto si presentava ben incordato ho aggiunto i canditi, facendo andare ancora un pò con il gancio e terminando a mano.

Ho rovesciato l'impasto su un piano e l'ho lasciato riposare per un'ora.

Ho diviso l'impasto in due parti una il doppio dell'altra, effettuato la pirlatura ( che questa volta è riuscita perfettamente!) e versato in due stampi , uno piccolo da 250gr e uno da 750 gr. In effetti quello da 250 gr si è rivelato piccolo e il panettone è cresciuto un pò roppo, probabilmente sarebbe servito uno da 500 gr. ^_^

Ho messo in forno in modalità camera di lievitazione e lasciati a lievitare.
( Assunta consiglia di non superare la temperatura di 30° in forno).

Dopo circa 6 ore i panettoni erano cresciuti, ho praticato il taglio a croce, creato le orecchie, inserito un pezzetto di burro e posto in forno caldo a 160° per 50 minuti.


Ho controllato la temperatura al cuore prima di estrarli  e risultava di 95°.




                               E felice Epifania a tutti!!!!



Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

31 commenti:

  1. Lory é un capolavoro di pasticceria davvero complimenti!!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  2. bellissimo questo panettone Loredana... ma devo dire che mi dispiace sempre sentire che si buttano gli impasti.. Felice epifania!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, credimi che è dispiaciuto anche a me, ma erano irrecuperabili da tutti i punti di vista!

      Elimina
  3. bellissimo ti è venuto stupendo complimenti davvero

    RispondiElimina
  4. ciao,piacere di conoscerti; sei stata brava, non è facile la versione di Di Carlo,soprattutto nella pirlatura,l'ho provata anche io.

    RispondiElimina
  5. Ma grazie cara! Felice Epifania anche a te, di cuore! :D Il tuo panettone è splendido, davvero un capolavoro.. un fettino lo assaggerei volentieri!! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. ma lori, come fai???
    io sto fallendo continuamente con il lievito madre, solo un pane dolce mi è venuto buono, il resto è finito nell'umido.
    ma anch'io non mollo, anche se non credo riuscirò mai a raggiungere i tuoi risultati.
    anche perchè io annego nel mare dell'ignoranza sulla panificazione?
    incordatura?
    roba per alpinisti?
    bacioni
    buona befana

    RispondiElimina
  7. cara Lori,
    passo pure io una volata con la mia scopa e ne prendo una fettina virtuale!!!
    Buona Epifania,
    bacioni
    Dany

    RispondiElimina
  8. Grazie Loredana, non dovevi disturbarti, ma visto che mi hai lasciato una fetta ti ringrazio tanto! Andare in giro con il sacco in spalla e sulla scopa...ad una certa età... insomma grazie.
    Sei bravissima, la prossima volta quelli che non vengono bene lasciali a me che se sono buoni (come sospetto) me li mangio, altrimenti li smercio al posto del carbone. :-DDD
    Auguri
    alice

    RispondiElimina
  9. E' stupendo! Hai fatto proprio bene ad insistere, l'hai avuta vinta a pieni voti e pure con la lode :)
    Da befana quale sono...ne hai lasciata una fettina anche per me :D! Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Un risultato fantastico! Bravissima, veramente!
    Il panettone è tra i lievitati forse quello che incute maggior soggezione, ma è anche quello di maggior soddisfazione senza dubbio!E tu ne hai di che essere soddisfatta! :)Ormai Natale è passato , ma questa ricetta prima o poi la devo provare, grazie!

    RispondiElimina
  11. Loryyyyy!!! Tutti i tuoi "virgola 5" hanno creato un panettone da sballo! Troppo forte e hai un carattere così "grintoso" che la spunti sempre tu! Bravissima!!!Un bacione e è un piacere ritrovarti!!!

    RispondiElimina
  12. Un panettone ben lievitato perfetto, complimenti.
    Colgo l'occasione per informarti dell'apertura del mio nuovo blog
    http://pastaenonsolo.blogspot.it/Mi farebbe piacere se tu continuassi a seguirmi.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Complimenti per il panettone, ti è venuto perfetto!!! Io al momento non ho il coraggio e la pazienza per provarci, mi stressa troppo il pensiero di dover rinfrescare il lievito madre per 3 volte, non ce la posso fare!!!
    Complimenti ancora e Buon Anno!

    RispondiElimina
  14. super complimenti tesoro ti è venuto magnifico!!!!!!!!!!
    Se ne è avanzato posso averne una fetta anch'io?
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  15. che dire, uno spettacolo! chi la dura la vince! peccato non avere il lievito madre, altrimenti dopo aver visto il tuo mi ci rimtterei...il panettone non mi è proprio riuscito. :(

    RispondiElimina
  16. A me pare una meraviglia, altro che caso! Bravissima! Buona giornata!

    RispondiElimina
  17. Tesoro mio, quanto hai faticato? Non ti sei riposata neanche un po'? Comunque buon anno e bentrovata!
    Hai visto che è volato anche quest'anno il Natale? ;-)
    Bellissimo questo panettone e vedrai che il prossimo anno ti riuscirà al primo colpo!
    Un bacione e buona settimana

    RispondiElimina
  18. Brava Loredana, hai avuto anche tu tantaa pazienza, ben ripagata, nel fare il panettone e con lievito madre oltretutto. Chissà che l'anno prossimo, se avrò un forno nuovo, non lo proverò anche io! Buon Anno Azzurra

    RispondiElimina
  19. Farti i complimenti è poco!
    Io sono troppo pigra per provare a farlo con il lievito madre senza glutine ;-)
    Per ora ammiro e basta ^_^

    RispondiElimina
  20. Ti descriverei con una sola parola TENACE! Il primo a me sembrava perfetto come questo del resto! Sei proprio esplosiva non c'è niente da fare! Comunque anche io mi sono messa all'opera quest'anno tra biscotti e cioccolatini non ho risparmiato nessuno ;)!
    Buon lunedì Lory e un grandissimo Bacione ♥

    RispondiElimina
  21. brava Loredana, è assolutamente perfetto, applausi!!!!

    RispondiElimina
  22. si potrebbe dire: chi la dura la vince!
    complimenti per la tenacia, assolutamente da invidiare!
    buona settimana, Laura

    RispondiElimina
  23. Veramente complimenti Loredana!!
    E' meraviglioso!!!
    Come si dice ... "chi la dura la vince"!!
    Un bacione e buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  24. Già avevo ammirato il primo, ma anche questo è spettacolare! Il profumo è arrivato fin qui, ma solo quello purtroppo! Bacione Helga

    RispondiElimina
  25. Ciao,
    complimenti per il tuo blog e le tue ricette. Lo sapevi che è nata una nuova community dei food bloggers italiani, foodbloggermania.it .

    Se ti va puoi registrarti a questo link :
    http://foodbloggermania.it/aggiungi-blog

    Grazie e scusa il disturbo!!

    RispondiElimina
  26. Ciao! innanzitutto buon 2013 e poi davvero complimenti per questo panettone!!! perfetto!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Loredana che eri brava già lo sapevo ma con queso panettone, con questa spiegazione mi hai davvero incantata. Sei super brava!!! Bacioni

    RispondiElimina
  28. Loredana, il tuo panettone è un'opera d'arte! Meraviglioso! Mi sembra quasi di sentirne il profumo... Adesso mi pento di aver rinvito tanto la preparazione del mio lievito madre... :(
    Un bacione, Sarah

    RispondiElimina
  29. Ma finalmente ti è venuto una meraviglia!!! Complimentissimi!!!!

    RispondiElimina
  30. Cara, ancor meglio del primo, ed è tutto dire!! :) Complimenti di cuore!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...