mercoledì 30 gennaio 2013

Kumquat sciroppati

Di stagione?
Non di stagione?

Non so neanche dove crescano e di certo non sul mio balcone, da qualche parte avevo letto che non erano neanche degli agrumi, ma mi sono documentata e posso affermare senza paura di sbagliare che il kumquat è un agrume....ora siete tutti più tranquilli? Io si :)

Fatto sta che in una delle giornaliere puntate al supermercato ne trovo una vaschetta da mezzo chilo ad un prezzo che definire irrisorio è abbondare.

Li acquisto di corsa.

Torno a casa e provo a mangiarne uno così com'è: aspro, che al solo pensiero riesco ancora a sentirlo in bocca!

Giro rapido sul web in cerca di idee e capito sul forum di Gennarino,che riporta una ricetta di Azabel.

E' perfetta, semplice nell'esecuzione e di sicura riuscita ( se è riuscita a me andate tranquilli!).

Unico limite è che i semini restano all'interno dei frutti, ma sono comunque piccoli e non è fastidiosissimo trovarli, un pò come il nocciolo nelle ciliegie sciroppate.
Il sapore è ottimo,  non sono dolcissimi, ma perdono solo quell'acre che li faceva apprezzare meno .

Vi riporto la ricetta di Azabel per comodità e promemoria anche mio.

Io li ho usati in questo modo, per ora ;)



Kumquat sciroppati

  • 300 gr di kumquat
  • 650 gr di acqua
  • 350 gr di zucchero
  • un pezzetto di stecca di cannella ( io non l'ho messo)


Lavare per bene i kumquat e sforacchiarli con uno stuzzicadenti.

Portare a bollore l’acqua, unire i kumquat e cuocerli per 5 minuti dalla ripresa del bollore. Scolarli e metterli da parte.

Aggiungere all’acqua lo zucchero (e la cannella) e portare a bollore. Unire i kumquat e lasciar riposare, coperto, per 24 ore.


Il giorno seguente scolare i kumquat, riportare a bollore lo sciroppo ed unire nuovamente i frutti.

 Lasciar riposare, coperto, per 24 ore. (Se si desidera che il profumo di cannella sia solo accennato a questo punto è possibile eliminarla).

Ripetere quest’ultimo passaggio (scolare-bollire-riunire-riposo di 24 ore) per altre 5 volte.

Per l’ultima volta  scolare i kumquat, portare a bollore lo sciroppo, unirvi i kumquat e far riprendere il bollore. Disporre kumquat e sciroppo in vasetti ben puliti, chiuderli e lasciarli riposare capovolti finché sono freddi.


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

32 commenti:

  1. Non li conosco, ma devono essere buonisimi preparati cosí

    RispondiElimina
  2. In generale non amo molto la frutta candita o sciroppata ma sono così lucidi e belli che ti giuro andrei subito a comprarli per mettermi all'opera :) E non è detto che non lo faccia alla spesa di domani :D!

    Mai sia avessi qualche dubbio su come si mangiano...senza parole!

    Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che carino quel video...ecco adesso SO che posso anche mangiarli!!! ;)

      Elimina
  3. che belli... e devono essere molto buoni..

    RispondiElimina
  4. Che buoni, e bellissimi sciroppati! Mi hai fatto venir voglia di farli, anche se non sono una cosa che trovo spesso qui in Nuova Zelanda (in compenso ne ho mangiati tanti in Giappone, dove si chiamano kinkan :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. ma lo sai che non li ho nemmeno mai mangiati???

    RispondiElimina
  6. Io non so nemmeno cosa siano francamente.. cioè ora so che sono un agrume. Posso dire con certezza che hanno il colore dell'appetito, sono di un bello!
    A presto:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il colore dell'appetito è un'espressione molto bella! :)

      Fino a poco tempo fa anche io ne ignoravo il sapore!

      Elimina
  7. kumquat???? Non li avevo mai visti nè sentiti nominare!
    Però sono molto carini da vedere, assomigliano alle giuggiole solo dal colore più vivace!
    Certo che con te non si finisce mai di imparare :D!
    Baciiii Vulcano Lory smack ♥

    RispondiElimina
  8. :D I Kumqat!! Loryyy.. li ho visti al supermercato ultimamente e sono sempre stata tentata di prenderli.. non li ho mai assaggiati e avrei voluto ma.. ahah, Fede è stata illuminante! Mi vergogno a dirlo ma ogni volta mi aggiravo al banco frutta con un grosso punto interrogativo: 'si ma li sbuccio? si ma come si mangiano..?'.. detto fatto, ahah! Video provvidenziale :D E devo dire che i tuoi così preparati invitano davvero! Bravissima tesò.. :) Un bacione grosso! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s. ah, ovviamente.. ciò che dico sul video si è capito che non lo penso davvero, neh? :D

      Elimina
    2. Ma certo che si capisce, Ely!!! ;)

      Elimina
  9. li adoro i cosiddetti "mandarini cinesi" e sai che non li trovo mai!?!?? Mannaggia, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Pensa che a me già piacciono così al naturale ^_^ Devono essere golosissimi ;-)

    RispondiElimina
  11. Io invece ho una pianta in balcone (ehm ehm...veramente nel balcone a casa dei miei...) e li ho sempre mangiati tal quali, adoro l'aspro!!!
    Proprio ieri mio padre mi ha chiesto una ricetta per poterli utilizzare e mangiare in maniera differente, e questa ricetta mi strapiace!

    RispondiElimina
  12. No li ho mai visti a vendere... dovrò rimanere con la curiosità che mi hai suscitato con la tua descrizione.

    RispondiElimina
  13. Mai visti, ma sarà la tua bellissima foto, ma mi hai incuriosito tanto. Posso azzardare a farti una domanda: Sono per caso i mandarini cinesi? Comunque complimenti perchè se ci volevi stupire, ci sei riuscita. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono proprio loro!! I mandarini cinesi!

      Elimina
  14. dico la verità... i kumquat non mi piacciono :-( ma sono Bellissimi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure sono sicura che sciroppati ti piacerebbero!

      Elimina
  15. Sei geniale Loredana!!
    Bellissima idea!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  16. assaporati quasi al naturale e con l'aroma cannella saranno ottimi!

    RispondiElimina
  17. ah, ok, allora non sono l'unica! confesso: non l'ho mai assaggiato, ma questa tua foto mi fa venire voglia di comprarli...quanto sono belli così sciroppati?

    RispondiElimina
  18. NOn avrei mai pensato di sciroppare i Kumquat. Per altro li ho mangiati pochissime volte in occasioni di festa, ma non mi hanno mai esaltato. Però il fatto che diventino come dei piccoli bon bon da utilizzare su creme, gelati e semifreddi, mi piace da morire. E poi sono di un bello a vedersi. La ricetta richiede pazienza ma è davvero molto facile. Dopo aver fatto i marron glacés, eh cara Lory?
    Bravissima, un grande abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  19. Nemmeno io li ho mai assaggiati ma se mi dici che sono un po' aspri mi sa che non fanno per me :P Certo, sciroppati sicuramente son più buoni!! bacioni cara

    RispondiElimina
  20. Che belli che sono! mi è capitato di assaggiarli una volta e sono buonissimi! Ma non riesco mai a trovarli!!
    Grazie per la ricetta che mi hai mandato per il contest :)
    Un bacio cara

    RispondiElimina
  21. li conosco questi fruttini graziosi e aspri da paura ed ammetto che non so proprio come utilizzarli, ma grazie a te adesso lo so :-) un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
  22. anche io non sano mai riuscita a mangiarli perchè troppo aspri, proverò così

    RispondiElimina
  23. non li ho mai assaggiati, ma li cerco perché mi hai incuriosita :)

    RispondiElimina
  24. Hahaha Lory! E' vero. Anche io ne mangiai uno così, nudo e crudo.... brrrr che aspri!!! Lo sai dove lavoro io ci sta uno di questi alberi. Poco tempo fa (nel famoso periodo buio del mio blog...) ne ho raccolti un po' e ci ho fatto una ricettina che presto pubblicherò, però salata. E dico la verità. Cucinarci dà un tocco niente male! In versione dolce ancora non l'ho mai provato. Che ti rubassi sta ricetta? Domani do un'occhiata se ne è rimasto qualcuno!! Bacione e grazie per gli auguri graditissimi che mi hai fatto!!!

    RispondiElimina
  25. Ciao Lory, anche a me piacciono i kumquat e li metto spesso nelle ricette salate, soprattutto quando faccio gli arrosti, perché lasciano un saporino nei sughetti niente male. Posterò una ricetta, appena mi ricordo... Baci buon we

    RispondiElimina
  26. Io li adoro!! In Thailandia ne vedevo sempre ma è strano perché li il clima non è mediterraneo e gli agrumi non sono solo di queste parti? Niente in ogni caso, stupita per questo fantastico modo di conservarli e mangiarli ! Grazie Loredana! Prox volta li farò così :-))

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...