lunedì 17 dicembre 2012

Vellutata finocchi e sedano...continuiamo a stare leggere!

Continuare a preparare piatti leggeri prima dei bagordi natalizi mi sembra un'ottima politica.
Se poi sono leggeri anche per la tasca, meglio ancora.

Provo ad entrare in quest'atmosfera natalizia che, in realtà, non sento , nè vedo.

Negozi semideserti, occhiate imploranti dai venditori, gente che guarda, tocca annusa e non acquista nulla, si approfitta di un pò di tepore dei centri commerciali anche per recuperare mezz'ora  sull'accensione del riscaldamento, insomma se non è crisi questa!

E mentre aspettiamo Gesù Bambino, proviamo a ridimensionare anche le calorie da ingurgitare!



Vellutata di finocchi e sedano al latte
per 2 persone
  • 4 finocchi
  • 4 coste di sedano
  • 2 scalogni
  • 500 ml di latte
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • formaggio Asiago per decorare
Lavare i finocchi, tagliarli a pezzi piccoli, così cuoceranno prima.

Lavare le coste di sedano, tagliarle a tocchetti.

Versare in una pentola un pò di olio, gli scalogni a rondelle e far soffriggere dolcemente, unire i finocchi e il sedano, proseguire per alcuni minuti, far rosolare e aggiungere il latte.
Aggiustare di sale e cuocere a fuoco dolce per 30', lasciando la pentola scoperta.
Il fondo non deve ritirarsi troppo, nel caso dovesse accadere unire un altro pò di latte.
Al termine le verdure risulteranno tenere.
Spegere e frullare tutto con un minipimer.
Versare in ciotoline individuali.
Decorare con pezzetti di formaggio , una spolverata di pepe nero e servire caldo.







Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

20 commenti:

  1. Ecco brava, stiamo leggere che a Natale ci sarà la batosta :))) dev'essere ottima questa vellutata, adoro i finocchi!

    RispondiElimina
  2. Questa politica pre-feste sembra ottima anche a me. E con quelle stelline di formaggio , la vellutata oltre che leggera fa anche un’ottima figura. Bacioni, buona settimana

    RispondiElimina
  3. leggero ma buonissima di sicuro.. la terrò presente per il cenone dopo natale!!

    RispondiElimina
  4. Lory sei meravigliosa.. adoro questi piatti leggeri leggeri e.. quelle stelline sono una vera meraviglia. Hai ragione, c'è tanta crisi e lo provo persino sulla mia pelle. Quest'anno è davvero dura.. Un abbraccio forte forte e un dolcissimo inizio di settimana, amica mia!

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con te, anche così ci si prepara al Natale. Complimenti.

    RispondiElimina
  6. Non mi parlare di crisi ... Ho appena saputo dall'idraulico che devo sborsare 300€ ...
    Altro che vellutata (ottima peraltro).
    Qui a pane e acqua finiamo!!!

    RispondiElimina
  7. Fantastica!

    La crisi c'e' anche qui in Nuova Zelanda, purtroppo!

    RispondiElimina
  8. E bene sì che tristezza ieri ho fatto un giro in centro e nei negozi non c'era un'anima viva! Le povere commesse avevano gli occhi cerchiati come i panda e la faccia sconvolta dalla noia! E pure le strade erano PIENE ZEPPE DI GENTE!
    P.S. Un'ottima idea questa vellutata di finocchi anche per purificarci dopo i bagordi natalizi! ahahah Smack

    RispondiElimina
  9. Sono assolutamente d'accordo con te!
    Piatti light per tutta la settimana ... e teniamo ancora lontane le calorie infinite che assumeremo settimana prossima! ;-)
    Un bacioneee

    RispondiElimina
  10. perfetta per la mia dieta, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. non solo leggera (per la linea e per la tasca) ma è anche molto gustosa!!!
    Speriamo di uscire presto da questa situazione tremenda un po' per tutti ma soprattutto per chi è rimasto senza lavoro. Penso al loro natale che sarà davvero magro...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Eh sì stare leggeri adesso è proprio un'ottima idea. Peccato che fra cene aziendali, inviti qua e là mi si frigga tutta la buona volontà. Meno male che ci sei tu, appena ho una cena libera me la preparo :-) Bacioooo

    RispondiElimina
  13. un piatto leggero economico e soprattutto buono e che fa bene alla salute!
    la crisi c'è e certo che si sente!
    speriamo in un futuro migliore per tutti e specialmente per chi è rimasto senza lavoro!
    bacioni

    RispondiElimina
  14. Me lo devo ricordare: io adoro la vellutata di finocchi e non l a faccio mai, e poi la tua versione e' stupenda.
    Che di devo dire Lori? Noi questo momento lo stiamo vivendo malissimo. Il turismo e' uno dei settori commerciali piu colpiti, puoi capire com'e mi senta. L'agenzia e' aperta ma vuota tutto il giorno e si pensa con paura e seria preoccupazione a come potremo superare il mese di marzo!
    Quindi di fronte alla nera realtà, vorrei concentrarmi sulle luci di Natale, anche se con grande difficoltà. Un po' di calma con la mia famiglia, e' tutto quello che voglio. Ti abbraccio forte mammina!
    Pat

    RispondiElimina
  15. Condivido in pieno la tua politica cara! Stare leggeri prima di tuffarsi nei bagordi natalizi, brava!
    Devo dire che il Natale mi coinvolge sempre, a volte magari meno, ma è comunque una festa che mi piace, si sta di più in famiglia e in casa. La crisi c'è, è vero, ma la supereremo soltanto stando uniti e non scoraggiandosi!
    Questa vellutata è un'idea geniale, mio marito adora sia i finocchi che il sedano (io il sedano un po' meno :-/) perciò la segno!
    Bacioni cara

    RispondiElimina
  16. Loredana, anche qui a Bologna i centri commerciali sono pieni, ma la gente soprattutto curiosa, guarda, passeggia, si prende un caffè. Siamo andati un po' in ritardo a comprare i regali per Alice Ginevra e pensavamo di non trovare niente rispetto a quanto illustrato sul volantino un mese fa, invece i giocattoli sono tutti lì, a montagne. Gli unici regali che abbiamo deciso di fare sono per la piccolina e idem come te, in questi giorni si sta leggeri. Troviamo deliziosa la tua zuppa, ieri abbiamo comprato dei finocchi, il sedano non manca mai, in settimana la preparo. Ti lasciamo già da ora i nostri auguri di Natale insieme ad un grosso abbraccio.
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  17. Ma sai Loredana che nemmeno io riesco a sentire lo spirito natalizio quest'anno? Nonostante la casa sia addobbata e le vetrine in festa c'è così poco da festeggiare specialmente per chi è rimasto senza lavoro e non riesce a trovarne un altro...

    RispondiElimina
  18. Ciao Loredana! Proprio una bella idea solo ricettine light prima dei bagordi...:) E con il sedano rapa mai provata?

    RispondiElimina
  19. Loredana mi piace il tuo modo di pensare :) anche io sento poco questo Natale e la crisi rende tutti più cupi giustamente .... Rimaniamo leggeri ma con gusto direi:)
    Baci

    RispondiElimina
  20. concordo in pieno con la politica dei piatti light prefestivi...se penso a l'ago della bilancia dopo le feste mi vengono i brividi per cui ben vengano delizie come questa vellutata:)
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...