giovedì 25 ottobre 2012

Zuccottini alle castagne

Su questo blog non ho parlato mai, se non marginalmente del mio lui.

Già solo per il fatto che mi sopporti merita tutta la solidarietà possibile.

Quando si dice che Dio li fa e poi l'accoppia è proprio vero.

Io: disordinata                                                                Lui:ordinatissimo 
Io: aperta                                                                         Lui: riservato   
Io: mattiniera                                                                  Lui: dormiglione
Io.amante dei dolci                                                         Lui: amante dei piatti salati
Io: fatta a posta per creare casini al PC                          Lui: il mago del PC ( per fortuna)
Io:impaziente                                                                 Lui: paziente
Io: un pò bislacca                                                            Lui: classico
                 

Eppure è la mia metà.

A lui che sa essere chiuso  e apparentemente duro, a lui che nasconde un animo morbido e avvolgente, a lui che sa sorprendere con la sua ironia senza mai oltrepassare i limiti, dedico questo dolce, che lo rappresenta benissimo.

La base è la castagna, frutto che sta ben nascosto in un pungente riccio, ma quando si apre e si lascia cuocere, sa regalare tutta la dolcezza e la morbidezza di cui è capace.
Il rum che lega la castagna e il cioccolato, regala un tocco di alcolico che inebria senza dare alla testa, con misura, come il mio lui.

Il cuore di panna montata, morbido e avvolgente nasconde pezzetti di croccante e briciole di amaretti che regalano note contrastanti sia nel gusto che nella consistenza.
Per finire una salsa ai cachi, non troppo dolce, ma che si sposa benissimo con l'insieme .

Insomma un dolce non troppo semplice, con vari livelli di gusto e sensazioni, così come complesso, ma tutto da scoprire è il mio lui, che dopo 20 anni ancora sa sorprendermi.

                      

Zuccottini alle castagne
(Cucina Moderna novermbre 2010)

Per 6 persone
  • 800 gr castagne
  • 70 gr zucchero a velo
  • 50 gr croccante alle mandorle tritato
  • 50 gr amaretti
  • 70 gr cioccolato fondente al 70%
  • 2 cucchiai rum
  • 40 gr burro
  • 5 dl latte
  • 300 gr panna fresca
  • marron glacè per decorare
  • 2 cachi maturi
  • zucchero a velo
  • succo di limone

Incidete le castagne, scottatele ( io in pentola a pressione per 20'), sbucciatele ancora calde e cuocetele nel latte finchè diventano tenere.

Passatene al setaccio 400 gr.

Fondere il cioccolato a bagnomaria con il burro a pezzetti, unire il purè di castagne, il rum, 2/3 dello zucchero e degli amaretti pestati.

Montare 2/3 della panna e incorporare il croccante sbriciolato.

Foderare 6 ciotoline da zuccotto di 8 cm di diametro con della pellicola, fare uno strato di un centimetro con il composto di castagne tiepido.
Passatele per pochi minuti in freezer, riempitele con il composto di panna e chiudetele con il resto del composto di castagne. 

Mettetele in frigo per 3 ore.

Preparare la salsa ai cachi.
Separare la polpa dei cachi dalla buccia e dai semi, versare in un pentolino, unire due cucchiaini di zucchero a velo e un cucchiaio di succo di limone.

Cuocere su fuoco dolce fino a quando non inizierà a sobollire.

Versare attraverso un setaccino e far intiepidire.

Versare unao zuccotto su un piatto, coprire con la salsa ai cachi tiepida e decorare con una castagna glassata. 




 Con questa ricetta partecipo al contest di Valy Cake and...




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

30 commenti:

  1. Complimenti sia per le belle parole con cui hai descritto la persona che ti sta accanto, sia per gli stupendi dolcetti che hai preparato sono davvero delle piccole opere d'arte, bellissimi!!!Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  2. Gli opposti si attraggono come per la calamita :) Ed è proprio questo il bello, altrimenti sai che monotonia!
    Dolcissima la dedica e stupendo il semifreddo. Non sarà goloso di dolci ma scommetto che qui non s'è fatto pregare :D! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Lory ahah! Ti capisco sai?? Anche il mio lui è ordinatissimo, quando io sono un tornado; lui ama però il salato, mentre io impazzisco per il dolce; io sono incasinatissima e lui sempre calmo e razionale...lui ingegnere informatico.. io una capra alla tastiera!! :D Tenera sei.. è vero.. ci si completa!! Anche io oggi ho postato proprio un piccolo dolcino con i marrons glaces.. ecco, niente a che vedere con questa delizia (davvero inimitabile, amica mia!) ma sono felice perchè ci ha rese 'più vicine'! :D Bravissima.. questo lo ordinerei davvero al ristorante!! :D Un abbraccio e una stupenda giornata!

    RispondiElimina
  4. Forse chi ama cucinare (per gli altri) ha qualcosa dentro di speciale...E che ci rende come dici tu, sopportabili... Zuccottino speciale appunto! Buona giornata! silvana

    RispondiElimina
  5. Anche io e mio marito siamo agli opposti...come dire "i poli opposti si attraggono!".
    Mi piacciono tanto questi zuccottini autunnali, deliziosi! Complimenti
    Buona giornata da "LA CUCINA COME PIACE A ME"

    RispondiElimina
  6. ahahahahah ma è proprio vero che gli opposti si attraggono, mi sembrava di leggere di me e di mio marito...uguale!!!!!!
    ottimi i tuoi zuccottini...col cuore dolce e tenerone come il tuo... ;))

    RispondiElimina
  7. Caspita che bella dichiarazione dopo 20 anni! E che meraviglia di zuccottini ^_^ Dovrei farli alla mia mamma che è golosa di castagne, cioccolato e cachi. Quasi quasi le faccio una sorpresa per quando viene a trovarmi ^_^

    RispondiElimina
  8. Stupendo!!!!!! ho appena inserito la ricetta grazie mille!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Che tenera che sei stata :-) Pure io e il mio lui siamo tanto diversi eppure sembra proprio che questo ci unisca. Buonissimo questo dolce, meglio non potevi dedicargli :-) Bacioni cara

    RispondiElimina
  10. Un dolce che corrisponde alla tua descrizione, ma la cosa più bella è la vostra descrizione.
    Un abbraccio
    alice

    RispondiElimina
  11. :OO questo tuo lato romantico mi ha commossa e rallegrato stamattina! definire il tuo lui un riccio dal cuore tenero è davvero tanto dolce ^_^!!!! come dolci possono essere questi dolcetti alle castagne, chissà magari posso impiegare quel cesto di castagne che ancora è in bella mostra nella mia cucina ^_^!
    Buona giornata Lory Smack

    RispondiElimina
  12. Urca ma che bontà è mai questa? L'ho visto questa mattina e non riesco a capacitarmi, è troppo bello! Ok complimenti a parte bella anche il paragone con il tuo lui:)
    a presto cara:*

    RispondiElimina
  13. Che post commovente :') Sembra la descrizione mia e di mio marito, ma al contrario!!! :P Eppure sono felicissima con lui, come te del resto, lo si legge tra le righe!
    Ps: ottimissima ricetta!

    RispondiElimina
  14. Che meraviglia tesoro (sono basita da così tanta bontà) e che bella dedica d'amore!!! Mi hai fatto venire gli occhioni a cuoricino.
    Anche io e mio marito non ci somigliamo proprio ... ed è proprio per questo che ci completiamo, un pò come voi!
    Baciooo

    RispondiElimina
  15. Ma che meraviglia e che bontà. Ne assaggerei volentieri uno, domani vado per castagne e poi provo a farli.

    RispondiElimina
  16. Se ti dico che sarei pronta ad arrivare a piedi fino a casa tua per assaggiare cotanta bontà? E se immagino un dolce così buono, associato ad un uomo che è come questo dolce, mi domando, ma quanto devi stare attenta a non fartelo "addentare" da qualche arpia?
    Donna fortunata! Sarà per questo che io non riesco a fare queste bontà? ;)

    RispondiElimina
  17. E poi dici a me che mi metto a nudo! E' tanto bello questo post, del dolce non ne parlo proprio, spero che si possa assaggiare anche se è il tuo lui fatto ricetta ;) Un abbraccio Lori, con tutto il mio affetto

    RispondiElimina
  18. Che bella dichiarazione e quanto amore traspare da questo post!
    Il tuo lui assomiglia molto al mio eheheheh!
    Lo zuccotto classico non mi piace, ma questo...è tutt'un'altra musica!!!!!

    RispondiElimina
  19. non hai mai perlato del tuo Lui, ma oggi ti sei rifatta dedicandogli un bellissimo post ed un goloso dolce!

    RispondiElimina
  20. devo dissentire tu sei molto PAZIENTE. Sbucciare tutte quelle castagne, altro che impaziente! Questo dolce sono certa sia squisito anche perchè io adoro le castagne, i cachi ... ma ho certezza che non lo rifarò perchè IO sono impaziente! Devo proprio fare un salto a trovarti! Complimenti veramente di cuore! Hela

    RispondiElimina
  21. Non so se è più bella la dichiarazione d'amore a tuo marito o il dolcetto che lo rappresenta.
    Grazie per entrambi

    RispondiElimina
  22. Complimenti Loredana, uno splendido post e degli zuccottini fantastici!!!
    Non immagini cosa darei per averne uno!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  23. che bella dedica e che ricettina slurposa! ma sai che io e mio marito siamo esattamente come voi? fantastico, eppure anche per me è la mia metà mancante...e anche il mio maritino per sopportarmi merita la santità-. quasi quasi mi hai fatto voglia di partecipare al contest ;)

    RispondiElimina
  24. Complimenti per lo splendido post e per questi piccoli zuccotti....hanno un aspetto fantastico!!!
    Un bacio e buona serata.

    RispondiElimina
  25. Che bello leggere le tue parole, mi è venuta la pelle d'oca.. e anche la ricettina mi sembra ottima..! Brava

    RispondiElimina
  26. Ma che bella dedica gli hai rivolto! Brava!!!
    E complimenti per lo stra-arci-goloso zuccottino autunnale! :)

    RispondiElimina
  27. Che bella dichiarazione d'amore hai scritto.....deliziosi i tuoi zuccottini.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  28. Che meraviglia Loredana, le dolci parole dedicate alla tua metà e questo tortino di castagne che più avvolgente e goloso non si può. mi piace moltissimo.

    RispondiElimina
  29. wow ! questi zuccottini sono golosissimi e poi con quella salsa di cachi calda ... sto sbavando !!!!!
    bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  30. Loredana, in un primo (e secondo) momento ero rimasta letteralmente ipnotizzata dallo zuccottino ipercalorico e godurioso che ci hai servito con la tua impeccabile eleganza, poi però ho letto il nome del contest e sono tornata su a leggere e... che dire, le vostre rispettive descrizioni rispecchiano in maniera spudoratamente fedele quella che ho sempre fatto io di me e del mio fidanzato! Niente da aggiungere!
    Ma quanto è vero che ci si completa perfettamente! Spero anch'io di poter dire alla mia metà, fra vent'anni e molti ancora di più, le stesse parole che tu hai dedicato alla tua.
    Un abbraccio e in bocca al lupo cara!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...