giovedì 13 settembre 2012

La torta pasqualina , una torta salata alla zucca e una decorata alle melanzane

Mai fatta la vera pasqualina.

Ho sempre creduto che quella vera fosse semplicemente pasta sfoglia, ricotta, spinaci , uova e parmigiano.

Quanto mi sbagliavo e cosa mi perdevo.

Per prima cosa un elogio all'impasto che avvolge il ripieno.

Delle sottili sfoglie di una pasta leggerissima e profumata di vino, semplice da fare, economica, non grassa e facile da stendere, anche con i pugni, anzi con le nocche.

Credevo che mi sarei trovata di nuovo fuori concorso per la mia incapacità a tirare con il mattarello, ma stavolta l'ho spuntata io, questa pasta è di tutt'altra natura! ;)

Ma partiamo con ordine, si tratta della sfida  di settembre dell'MTC che , questo mese, ci propone una ricetta della tradizione ancora più delle precedenti: la torta pasqualina.

Per tutte le notizie storiche vi rimando da loro.

Per la ricetta della sfida , invece, passate da Vittoria.

Prima di cominciare ad inventare e stravolgere ho DOVUTO provare quella originale , Vittoria  ci ha proposto due versioni , io ho scelto quella più vicina  alle torte salate che di solito preparo.

E' stato un crescendo di piacevoli sorprese:
  • la pasta : morbida, facile da stendere, dopo un pò di pratica sono riuscita anche a non creare una sfoglia modello gruviera, ho trovato un sistema "mio" per  allargare la pasta senza bucarla ( in pratica la facevo pendere dalla tavola di legno e la allargavo piano piano con le mani!)
  • la bieta: non l'ho mai presa in considerazione seriamente, l'ho sempre ritenuta una verdura di serie B, la cugina brutta degli spinaci e invece... la cottura direttamente in padella, senza farla prima sbollentare, ha concentrato il sapore e mi ha fatto scoprire che la bieta un sapore ce l'ha!!
  • la prescinseua: formaggio di cui non conoscevo neanche l'esistenza, ovviamente introvabile dalle mie parti , ma replicabile unendo dello yogurt greco alla ricotta ( o almeno per avvicinarsi all'originale)
Conclusione
Anche questo mese, grazie all'MTC mi sono appropriata di una ricetta  tradizionale  che mai avrei fatto secondo i crismi!!

Conclusione 2
Ovviamente dopo la tradizione, la sperimentazione...la seconda torta salata che ho provato e la terza, utilizzano il metodo delle 5 sfoglie, ma il contenuto l'ho completamente stravolto...non ho trovato ricette della tradizione simili delle mie parti e sono andata di fantasia!




La torta pasqualina (di Vitto) di nonna Ibidi

Pasta:
  •  300 gr di farina “0” (meglio manitoba regge meglio quando si tira sottile)
  • sale
  • 30 gr di olio,
  • 75 ml di vino bianco secco
  • 75 ml di acqua


Impastare tutti gli ingredienti creando una fossetta nella farina e versando i liquidi.

Lavorare fino ad avere un composto morbido, ma non appiccicoso.

Dividere in 5 palline e fare riposare coperta almeno 1 ora, meglio 2.


Per il ripieno:

  •  1,2 kg di bietole,pulirle utilizzando solo le foglie
  • olio evo
  • cipolla
  • maggiorana
  •  50 gr parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • sale
  • pepe
Per la  prescinseua
  • 200 gr ricotta
  • 50 gr yogurt greco

Tagliate la bieta a striscette e saltatele in padella con olio e.v.o. maggiorana e cipolla tritata. Deve asciugarsi bene l’umidità.Aggiustare di sale. Lasciare raffreddare.

Stendete una pallina in una sfoglia sottile e foderate il fondo e le pareti di una teglia tonda (diametro 22-24) unta d’olio facendola un poco debordare (ungete anche il bordo della teglia altrimenti la pasta si strapperà quando dovrete arrotolarla) Ungete la pasta di olio con il pennello, stendete la seconda sfoglia.
Mescolare le biete, cotte e tritate con il coltello, alla ricotta precedentemente mescolata con lo yogurt greco, unire il parmigiano, le uova,un bel pizzico di maggiorana, sale e pepe e versare nel guscio.
Stendere un'altra sfoglia e adagiarla sul ripieno.
Spennellare con olio evo.

Stendere la quarta sfoglia  e posizionarla sulla precedente, avendo cura di inserire una piccola cannuccia  per poter poi insufflare dell'aria all'interno. Pennellare di olio.
Stendere l'ultima sfoglia, spennellarla d'olio.
Rifilare i bordi ( se in eccesso) ripiegarli verso l'interno tranne che nel punti in cui è infilata la cannuccia.
A questo punto soffiare l'aria tra le sfoglie, si gonfieranno notevolemente.
Rimuovere rapidamente la cannuccia, sigillando il punto.
Cuocere in forno caldo a 180° per 45'-50'.
Una volta sfornata pennellare ancora con dell'olio.





Torta salata alla zucca, patate e mozzarella affumicata

Per la pasta vedere sopra

Per il ripieno
  • 1 kg di zucca
  • 2 patate medie
  • 1 cipolla
  • olio evo
  • rosmarino
  • 250 gr ricotta
  • 50 gr parmigiano
  • 50 gr mozzarella affumicata
  • 2 uova
Pulire la zucca, tagliarla a tocchetti.
In una padella versare l'olio, la cipolla tritata, lasciare ammorbidire, unire la zucca , il sale e lasciar cuocere, mescolando.Unire del rosmarino spezzettato.
Se dovesse ritirarsi troppo aggiungere  un bicchiere di acqua.
Lasciar cuocere fino a quando non sarà morbida.
Lasciar raffreddare.

Lessare le patate. Lasciar raffreddare e tagliarle a fette sottili.

Stendere una pallina di impasto in una sfoglia sottile, spennellare d'olio una teglia rotonda e adagiarvi la sfoglia.
Spennellare d'olio.
Tirare una seconda sfoglia e posizionare sulla precedente.


Fare uno starto di patate lesse, aggiungere del rosmarino fresco tritato, delle fettine di mozzarella affumicata e un pò di sale.

Mescolare la ricotta con le uova e il parmigiano, aggiustare di sale , unire la zucca.

Versare sulle patate.

Tirare una sfoglia e coprire il ripieno, spennellare d'olio.

Tirare la quarta sfoglia , posizionare la cannuccia e disporre sulla sfoglia precedente. Spennellare d'olio.

Tirare l'ultima sfoglia, eliminare la pasta in eccesso, spennellare d'olio, creare un cordolo, insufflare l'aria e rimuovere rapidamente la cannuccia sigillando il foro.

Cuocere in forno caldo a 180° per 45'-50'.





gnamm!


 Con questa ricetta partecipo al contest Strati su strati

 

Torta salata alle melanzane grigliate



Per la pasta vedere sopra

Per il ripieno
  • melanzane grigliate
  • 200 gr formaggio spalmabile
  • 100 gr yogurt greco
  • 1 uovo
  • 50 gr parmigiano reggiano
  • basilico fresco
  • olio
  • sale
  • mozzarella a dadini
Stendere una pallina di impasto in una sfoglia sottile, spennellare d'olio una teglia rotonda e adagiarvi la sfoglia.
Spennellare d'olio la sfoglia.
Tirare una seconda sfoglia e posizionare sulla precedente.

Adagiare le melanzane grigliate tagliate a strisce, fino a coprire completamente il fondo,salare.
 Posizionare i dadini di mozzarella accuratamente sgocciolati.

Mescolare il formaggio spalmabile con lo yogurt, il parmigiano, sale, e l'uovo. Unire le melanzane tagliate a pezzetti, il basilico spezzettato con le mani.
Versare nel guscio.
Coprire con le altre sfoglie, spennellando ogni sfoglia con l'olio prima di adagiare la successiva.
Posizionare una cannuccia tra la terza sfoglia e le ultime due.

Sigillare il bordo, eliminando le sfoglie in eccesso, insufflare l'aria e chiudere rapidamente il guscio , non appena rimossa la cannuccia.

Volendo decorare con piccoli fiori fatti con la sfoglia eccedente.

Cuocere a 180° per 40'-50'.


Note: l'impasto è di semplice esecuzione ed ottima resa, davvero ideale per le torte salate, da oggi in poi bandita la sfoglia da casa mia!!
Si conserva in frigo in un sacchetto di nylon anche per due giorni ( di più non ho osato!).
Mi era avanzata una pallina microscopica, l'ho tirata sottilissima e l'ho cotta in forno a 180° per 7/8 minuti, ho ottenuto una gradevole sfoglia croccante, quasi come un pane carasau, ma un pò più gustosa. Perfetta per  accompagnare salse e salumi.  ^_^







Con questa ricetta partecipo all'MTChallenge di settembre






Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

51 commenti:

  1. :-) Me lo sentivo che saresti stata la prima ed infatti non mi sbagliavo.
    Brava un 3x1 gustosissimo dalla prima all'ultima briciola.
    Abbracci Debora

    RispondiElimina
  2. ed ecco qui tutto in uno, 3 meraviglie, mi ha conquistata l'ultima, devo essere sincera, un piccolo capolavoro.....
    baci.

    RispondiElimina
  3. Bella la tradizione.. e stupende le tue rivisitazioni! Sai che non ho mai provato nemmeno io a farla, complici le stesse considerazioni?? Ma visto il tuo entusiasmo e i tuoi risultati.. credo proprio che ci proverò: deve essere davvero qualcosa di speciale! :) Sono bellissime tutte e tre! Complimenti carissima!

    RispondiElimina
  4. sono emozionata. tant'è che ho voluto prima sistemare link e foto (meravigliose) nella pagina degli sfidanti, prima di lasciarti un commento. e ne ho approfittato per cercare di capire cosa mi stesse succedendo. Mi sento come la mamma di un bambino da sempre svalorizzato, di cui all'improvviso si scoprono le capacità. E il sentimento di gratitudine per chi se ne rende conto si mischia a tante cose- e la soddisfazione e la commozione sono le più importanti.
    Per anni, la cucina ligure è stata considerata di serie Z. anche il pesto, è stato valorizzato solo in questi ultimi anni, con il solito effetto di ultra sbilanciamento che ha fatto sì che tutta la nostra storia gastronomica si identificasse in questa salsa. Ovvio che fosse così: siamo una terra povera, da una parte, e un popolo che ha fatto del basso profilo il suo stile di vita, dall'altra. Ma sentirci sempre non considerati, non importanti, non valorizzati- in nome di altre cucine più ricche ma anche più facili e più "ruffiane"- alla lunga pesava.
    Ora leggo che cosa hai scritto della nostra Pasqualina e finalmente ho il cuore leggero. O, se pesa, è per la gioia :-)
    Grazie davvero
    ps la terza è in concorso, tranquilla

    RispondiElimina
  5. Loredana che bellezza, mi hai quasi rubato un'idea! Complimenti sono davvero stupende!

    RispondiElimina
  6. Lori io lo sapevo che questa sfida ti avrebbe entusiasmata. Anche io non vedo l'ora di cimentarmi perché il piatto e' un capolavoro di umilta' e sapore e penso che tu l'abbia interpretato con la tua solita bravura e intelligenza. Complimenti davvero. La torta con le melanzane e' favolosa. Pat

    RispondiElimina
  7. Con l'ultima cupolotta mi hai stesa definitivamente! Adesso avrei solo voglia di correre in cucina a provare quella sfoglia, quasi quasi ci riesco pure io a stenderla :) Complimentissimi, un bacione

    RispondiElimina
  8. sono estasiata! per aver scoperto tante cose che non sapevo sulla pasqualina (anch'io pensavo fosse sfoglia...), per aver scoperto questa pasta, per aver visto questa fantastica versione!
    non mi rimane che mettermi all'opera, sperando che mi venga vagamente simile alle tue meravigliose torte!!!
    ...speriamo che il mio forno torni a casa presto (è dal dottore...)!
    grazie mille per il bellissimo post!

    RispondiElimina
  9. anche io pensavo fosse una semplice sfoglia... il tuo ripieno è fenomenale

    RispondiElimina
  10. Che dire? Come sempre bravissima.
    Abbracci

    RispondiElimina
  11. Wooooooow! Sei partita alla grande! Sei sempre bravissima! :)
    Io non ho ancora avuto il tempo di fare una prova ahimè :(
    Bacione grandissimo!

    RispondiElimina
  12. Tre ricette fantastiche a cominciare dall'impasto della pasta. Quella di melanzane la preferisco, con quelle decorazioni!!!!Complimenti!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  13. Loredana, le tue sono le prima che vedo, e commento, che dire, voglio assolutamente il dpf questo mese! Meravigliose, una meglio dell'altra, ma i fiorellini della terza mi hanno davvero conquistata :-D

    RispondiElimina
  14. Cavoli ... come al solito sei bravissima ed hai già fatto tre esperimenti ... io come ogni mese devo ancora quasi connettere chi sono e cosa devo fare ..
    Sono strepitose e quella alle melanzane con quei fiori mi ha letteralmente stregata!
    Sei un pozzo di idee (e di bravura ovviamente).
    Un super bacioneeee

    RispondiElimina
  15. vabbè!! ma allora dilloo!!!mi hai completamente stesa...

    RispondiElimina
  16. Che bellezza, che bontà, e quanta pazienza.
    Bravissima, un bacione.
    Anna

    RispondiElimina
  17. Delle tre non saprei davvero quale scegliere...forse la seconda...no no, la terza la terza!...no pero' aspetta...zucca e mozzarella affumicata...si' si', decisamente la seconda...e ma le melanzane grigliate e quelle romantiche roselline...si' si' deciso, la terza!...e la tradizione?...non la prendiamo nemmeno in considerazione?...cia' va', bando agli indugi: le prendo tutte!!

    RispondiElimina
  18. ecco, come non detto, lo sapevo, io ho preparato la farcia stanotte e mi limiterò a quella versione sola, qui non c'è storia, anzi, c'è perfezione assoluta!!

    RispondiElimina
  19. Lori, sono tutte meravigliose! mi piace molto l'idea di sovrapporre gli strati di pasta... e che pasta! è da provare assolutamente!

    la terza è bellissima!!

    RispondiElimina
  20. Che buone e che belle!!!!
    Proverò quella alla zucca!!!!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  21. Oddio ma sono splendide queste torte!! Adoro quella con la zucca, ma l'ultima è spettacolare! Sei piena di inventiva, brava! ^_^

    RispondiElimina
  22. Una più bella e appetitosa dell'altra, le foto meravigliose...Loredana, sei un genio.

    RispondiElimina
  23. Ti sei già tolta il pensiero delle tre ricette in gara... e che ricette!!! Complimenti davvero!

    RispondiElimina
  24. Mi piacciono tutte e tre! Mi sa poi che dovrò seguire il tuo metodo per stendere le sfoglie, visto che vorrei non produrne per un esercito.... ma fare magari delle torte più piccine.
    Vedremo cosa combino. Intanto: BRAVA!
    Nora

    RispondiElimina
  25. E adesso quale scelgo? :D sono tutte e tre semplicemente perfette e buonissime! sei sempre bravissima!
    Buona giornata cara :)

    RispondiElimina
  26. Ciao Loredana, sono una più bella dell'altra queste torte rustiche, non saprei qualche scegliere....l'unica soluzione sarebbe assaggiarle tutte e tre!!!
    Baci.

    RispondiElimina
  27. Ciao Loredana, come sempre bravissima. Tutte fantastiche ovviamente la terza ancora di più, visto che c'è dentro ci hai messo anche la tua creatività.
    Ciao. Alice

    RispondiElimina
  28. Tripletta perfetta! Bravissima Loredana, in effetti se mi inviti a cena provo quella con la zucca, ne è avanzata una fetta! Un abbraccio Helga

    RispondiElimina
  29. Come sempre le tue creazioni sono stupende. Un Bacio Terry.

    RispondiElimina
  30. Una più buona dell'altra!!!
    Giuro, non saprei proprio quale assaggiare prima!!!
    Barvissima Loredana!!
    Baci Carmen

    RispondiElimina
  31. ma quanto sono belle Loredana! mi devo assolutamente cimentare anche io, anche se ho pauuura!

    RispondiElimina
  32. Ciao Loredana :) Gironzolando sono capitata qui e sono rimasta subito colpita dalla bella fettona di torta che, anche se non mangiabile, è splendida :D e poi sono rimasta colpita dalla tua bravura e dalle ricette interessanti di questo blog, quindi... corro ad aggiungermi ai lettori fissi e da oggi ti seguo con piacere! :D Se ti va passa a trovarmi :) Un bacio e a presto, buona serata!

    RispondiElimina
  33. Complimenti Lori...sono una meglio dell'altra, dei ripieni bilanciati e saporiti, sfoglie deliziose che si colgono alla grande nelle fette tagliate, ma quando ho visto quella decorata con i fiorellini... mi sono sciolta...Bravissima!!!!

    RispondiElimina
  34. Bravissima Loredana , che capolavoro!! sono fantastica tutte le versioni, provo per prima quella con le melanzane. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  35. Ma che spettacolo! Quoto in pieno Ale che ha già espresso benissimo il mio pensiero sulla cucina ligure e tutto il resto.

    3 ricette una in fila all'altra goduriosissime.

    Quel pezzetto sbriciolato di torta di zucca che vien voglia di strapparlo dalla forto e cacciarselo in bocca!!!!
    Non fossi a dietissima le proverei subito.

    Vitto

    RispondiElimina
  36. Sono una più bella dell'altra, sia come ricette che come foto! Mi stuzzica quella con la zucca, che non ho mai usato nelle torte salate, quindi mi sa che la provo a breve!! buon w.e.! Simo :-)

    RispondiElimina
  37. Tre capolavori, non saprei come altro dirlo!
    La sfida l'hai già vinta di fantasia e tecnica!!
    bravissima!
    un bacione , Francy

    RispondiElimina
  38. Un trionfo di torte salate una più buona dell'altra! un post che ho già conservato fra i miei favoriti :)
    Conoscevo la lavorazione di queste sottili sfoglie da mettere una sopra l'altra ma non avevo mai sentito della cannuccia. Facendoti visita imparo sempre tante cose nuove! brava!

    RispondiElimina
  39. Ma daiiii!!! Ne hai sfornata una più buona e più bella dell'altra, pure le decorazioni!!! Non conoscevo questo metodo, mi attrae e mi spaventa provarci. Ma voglio fidarmi di te! Sempre alla ricerca di una sfoglietta più light, questa mi sembra l'ideale. Le cannucce ce le ho... hahahaha!!! Un giorno di questi mi attrezzo per il resto! Troppo forte!

    RispondiElimina
  40. Ti auguro con tutto i cuore di vincere Loredana, te lo meriteresti davvero. Queste versioni sono tutte fantastiche, dei capolavori!

    RispondiElimina
  41. Bravissima Lori, ho letto il commento di Ale e, da ligure, sono assolutamente d'accordo con lei. Tu come al solito sei insuperabile :)

    RispondiElimina
  42. da genovese ti dico che la tua pasqualina è perfetta!
    ciao e buona giornata
    ilaria

    RispondiElimina
  43. Ma tu perchè partecipi ancora all'MTC? Per umiliarci? Dillo che ti piace! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai Valeria!!
      Vuoi sapere perchè partecipo?? Perchè mi diverto, imparo cose nuove e sono tranquilla che non vincerò!! ;)

      Elimina
  44. Queste torte arrivano dritte al cuore. Leggere i tuoi post e vedere le tue foto è sempre un piacere, complimenti :)

    RispondiElimina
  45. ma quant'è carina quella con i fiorellini!
    e mo' che mi invento??? pensavo anch'io a zucca e melanzane...... e intanto il tempo scorre e se non mi do una mossa mi sa che salto anche questo turnooooohhhnoooo!

    :***
    roberta

    RispondiElimina
  46. Direi che le sfoglie sono venute una meraviglia e che belle le decorazioni! Vedo che abbiamo entrambe una passione per l'affumicato :) buono buono!

    RispondiElimina
  47. che colori meravigliosi il ripieno, e che belle le decorazioni! e che bella la pasta.
    tutto bello, tutto splendido.
    complimenti!

    RispondiElimina
  48. Ma te sei incredibile! E anche ingeniosa, la pasta che pende dal tavolo mi mancava! Non ne hai fato solo una ma ben tre! E che ripieni!!!!

    grande! besitos!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...