lunedì 3 settembre 2012

Gnocchetti di ceci con calamari

Ditemi la verità, ma non sembro mica una tirchia a pubblicare ricette di una rivista dello scorso anno? Lo ammetto , fondamentalmente non mi pongo il problema!

Ne ho comprate anche altre questa estate, oltre a dei libri fantastici che mi studio la sera sul divano , davanti alla tv, ma alcune ricette portano un piccolo contrassegno da circa un anno e meritavano di essere provate, o almeno così credevo.

E si, perchè le riviste sono un pò come i nostri blog, possono far passare per ottime delle emerite porcherie se fotografate bene, allora come capire se non provando?

Questa ricetta è stata una di quelle che mi è piaciuta immediatamente, ma vista la mia naturale avversità per paste fatte in casa e impasti tipo gnocchi, in particolare, ho meditato un anno prima di provarci .
In ferie mi sono potuta permettere il piacere di un paio di ore trascorse a fare gnocchi insieme al mio aiutante di eccezione...peccato per il risultato.

Eh si, perchè nonostante l'impegno mio e del mio aiutante nè la consistenza, nè i tempi di cottura da me utilizzati sono stati all'altezza del piatto fotografato, è inutile gli gnocchi non sono per me.

Il mio consiglio è quello di provare ad occhi chiusi il condimento insieme a degli gnocchetti di patate piccoli come questi qui ( che naturalmente non ho preparato io!!).



Gnocchetti di ceci con calamari
( C.I. luglio 2011)

Per 4 persone
  • 300 gr calamari
  • 220 gr farina più un pò
  • 160 grceci lessati
  • 50 gr cipollotto fresco
  • 2 uova
  • prezzemolo
  • basilico
  • capperi dissalati
  • aglio
  • olio evo
  • sale
(Questa la ricetta per gli gnocchetti...se ci provate fatemi sapere come sono venuti)

Frullate i ceci con le uova, poi incorporate la farina setacciata, un pizzico di sale e impastate con le mani fino ad avere un impasto morbido , ma di una certa consistenza.

Sulla spianatoia infarinata formare dei salsicciotti ( 1,5 cm) poi tagliateli a gnocchetti.
Rigateli sui rebbi di una forchetta.



In una casseruola rosolare 5 cucchiai di olio con uno spicchio di aglio e il cipollotto tagliato a rondelle per 2'-3', poi togliete l'aglio e unite un cucchiaio di capperi tritati.
Dopo meno di 1' aggiungete i calamari, puliti e tagliati a rondelle sottili.
Lasciate rosolare 1', quindi bagnate con un mestolo di acqua calda, aggiustate di sale, riducete la fiamma e proseguite nella cotturaper altri 2'-3'.
Profumate con un ciuffo di prezzemolo e basilico tritati e unite un altro mestolo di acqua calda.
Lessate gli gnocchetti  in abbondante acqua bollente salata, scolateli dopo 1' che saranno venuti a galla, direttamente nella casseruola con i calamari, mescolare delicatamentee dopo un paio di minuti spegnere.
Servire immediatamente.



 

Ho pensato di utilizzare questa ricetta per partecipare al contest legato ai segni zodiacali L'Oroscopo nel piatto, perchè è vero che non credo agli oroscopi, non li leggo, nè mi lascio influenzare dalle "previsioni", ma trovo molto calzanti le caratteristiche generali che contraddistinguono i vari segni e sono orgogliosissima del mio...vi ho messo un pò di curiosità?

Morite dalla voglia di sapere a quale segno appartengo ?
Magari qualcuno l'avrà intuito o forse no e allora lo svelo io: sono dell'Acquario e ne sono fiera.

Mi sono sempre ritrovata nelle caratteristiche del mio segno che reputo, senza nessuna modestia, uno dei più belli dell'oroscopo.

Le caratteristiche dei Segni di Aria sono la volubilità e l’evanescenza: se dovessimo fare un paragone potremmo dire che sono come folletti che sembrano invogliarti ad essere afferrati, ma se si tenta di acchiapparli, guizzano via. L’Aria del Segno dell’Acquario è fissa e invernale e mostra un totale distacco dalla realtà, per inglobarla.Lo riconosco : vivo in un mondo tutto mio ^_^
Si tratta di un segno molto sincero, non gli piacciono le mezze verità e dirà sempre le cose chiaramente (anche sul risultato dei piatti che cucino!!).
Un Acquario è anche molto severo ( anche verso sè stesso), aspetto che può essere molto buono, però che può causargli dei problemi se non sa come stabilire dei limiti
E' una madre non oppressiva, che educa all'indipendenza ( sono sicura che i miei figli non moriranno mai di fame perchè sapranno cucinarsi un piatto di pasta...anzi di gnocchi!!)
 
Gli Acquario sono anche delle persone molto indipendenti che si rifiutano di seguire le mode ( anche in cucina) e quello che fanno le masse, cosa che dimostra che hanno una personalità molto forte e molto marcata.
Ho scelto questa ricetta da abbinare per l'originalità della preparazione che per me è fondamentale in cucina.
Ho scartato moltissimi piatti dalla pubblicazione su questo blog perchè li ritenevo "banali", anche se ottimi da mangiare...non ce la faccio proprio a non cercare di "stupire", e anche questo trovo che sia un elemento distintivo del mio segno.

Con questa ricetta partecipo al contest L'oroscopo nel piatto di Il sorriso vien mangiando




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

34 commenti:

  1. Loredana, pure io faccio come te!! Tengo le riviste (tutte quelle della Cucina Italiana), metto il segno e poi le impilo in cucina...tanto so che prima o poi le risfoglio. I gnocchi non sono facili da "ricettare", i grammi variano troppo facilmente per le farine e un po' anche per i gusti di consistenza...ma i tuoi sono favolosi!!Bellissima anche la mise en place, sa ancora di estate;)
    un bacione e buona settimana, Vale

    RispondiElimina
  2. Che bel primo piatto .... bellissima presentazione !!!
    Ciao Loredana un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  3. Beh, sul mio blog ho pubblicato ricette di riviste vecchissime...ma se sono buone a chi importa la data?
    Questa non fa eccezione, deve essere ottima!

    RispondiElimina
  4. Io il problema della data della rivista non me lo sarei posto nemmeno. Se una ricetta è buona è buona sempre, mica ha una scadenza come la confezione del latte fresco? Avevo pensato alla farina di ceci, ma non ai ceci passati. Mi ispirano un botto questi gnocchi, anche l'abbinamento ceci-calamari lo adoro. E sto prendendo gusto anche a fare la pasta in casa. Motivo in più per provare :) Un bacione e in bocca al lupo per il contest. Buona settimana

    RispondiElimina
  5. io faccio anche ricetta di riveste molto più vecchie.. ottima questi gnocchetti, complimenti

    RispondiElimina
  6. Sarà che amo i ceci ma a me incuriosiscono parecchio questi gnocchetti :)) In bocca al lupo per il contest Loredana!

    RispondiElimina
  7. Buonissimi! Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina
  8. Bellissima ricetta, direi fantastica e gustosa.
    a presto

    RispondiElimina
  9. Sarà che le tue foto sono sempre perfette, ma a me quesi gnocchi sembrano divini.
    Grazie per essere passata e non vedo l'ora di scoprire cosa c'è nel tuo "cassetto". ;-)
    Baci
    Val

    RispondiElimina
  10. Carissima Loredana, non posso non cogliere quest'occasione per dirti che provo per tutto ciò che fai una grande ammirazione.
    Dove c'è una sfida nella quale l'ingrediente fondamentale è l'originalità, tu non ti accontenti di esserci, no: tu miri dritta a guadagnare il posto in prima fila.
    Sei stata la prima a rispondere con entusiasmo alla mia iniziativa, e mi è difficile dirti quanta gioia ciò mi abbia dato. Aspettavo con ansia e curiosità la tua ricetta, e adesso che è arrivata per me è un onore aprire la sezione "Partecipanti" proprio con lei!
    Grazie per esserti raccontata con generosa spontaneità attraverso questo piatto, che forse non sarà all'altezza della sua immagine meravigliosa ma merita sicuramente di essere provato!
    Un abbraccio e un grande in bocca al lupo!
    Raffaella

    RispondiElimina
  11. Questi gnocchetti non li onoscevo, sei molto brava nell'accostare sapori ed ingredienti nuovi. Complimenti e auguri per il contest!

    RispondiElimina
  12. Lori sai che mi hai incuriosito? Gli gnocchi li ho fatti con tanti ingredienti ma con i ceci.... mai.
    Mi sa che li proverò per togliermi la curiosità-
    Bella la foto, anche quella con le mani dell'aiutante!
    Nora

    RispondiElimina
  13. Anche io per dare la forma uso la forchetta :-) buonissimi!!

    RispondiElimina
  14. Ti interesserà sapere che in una ristrettissima zona della Lucania, in territorio del Parco Nazionale del Pollino esiste una farina detta di Misckiglia, che oltre ad abbinare i ceci al grano, aggiunge anche fave e orzo. Non voglio apparire come uno che ne approfitta, inserendo il link al mio blog per attingere ulteriori notizie ma non vedo come altrimenti fare http://cucinasuditalia.blogspot.it/search/label/Farina%20di%20Misckiglia

    RispondiElimina
  15. strepitoso questo piatto, dico davvero!!! complimenti. In bocca al lupo per il contest :-)

    RispondiElimina
  16. che voglia di gnocchi...questi sono originalissimi..e dalle foto sembrano divini! da provare :)!

    RispondiElimina
  17. Ecco, mi hai detto che gli gnocchi non li sapevi fare e poi mi salti fuori con una ricetta che mi ha fatto sganciare la mandibola! Meravigliosi gli gnocchi di farina di ceci, mi conquistano. Ed il condimento a base di pesce poi, e la sua morte. Ti ci vedo bene nella tua descrizione dell'Acquario, un segno davvero creativo per le persone che conosco del tuo stesso segno (tra cui mia suocera). Sei sempre inimitabile. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty, lo ribadisco, io gli gnocchi non li so fare, anche questi che sono con i ceci frullati, mi hanno creato qualche difficoltà, ma, come vedi, non demordo! ;)

      Elimina
  18. Le riviste di cucina sono un po' come i libri, si leggono attentamente appena comprati, si lasciano sul comodino per qualche tempo e poi si archiviano in libreria per poi riprenderli ogni tanto a distanza di tempo e sfogliarli di nuovo con piacere.
    Ho letto attentamente la descrizione del tuo segno zodiacale perché mi incuriosiva conoscerti più a fondo e poi anche mia sorella è dell'Acquario, ma molto diversa da te!!! Forse ha degli ascendenti diversi, sembra siano molto importanti in astrologia!!
    Anche oggi non ti sei smentita e hai proposto una ricetta originale che mi piace tanto.
    Ciao e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  19. Favoloso questo piattino!!!
    Bravissima Loredana devono essere squisitissimi!!
    Un abbraccio Carmen

    RispondiElimina
  20. Che bello questo passo, passo della ricetta!!!
    Come sempre complimenti e grazie per essere passata!!!
    Anche io non credo agli oroscopi.....
    Bacioni
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  21. daiii ma sono da fare questi con i ceci e poi quel condimento mmmhh mi piace assai !!!
    riguardo gli gnocchi classici io dico che ce la puoi fare io ci ho messo un po' ma ce l'ho fatta, parola di Chabb ^^

    PS non arrabbiarti ma nella terza parte troverai la tua città, bellissima e piena di vita e con un'area sosta perfetta ^__^

    RispondiElimina
  22. Loredana che meraviglia! segno immedietamente devon esser stati buonissimi! son davvero tanto particolari non ci avrei mai pensato! e il condimento secondo me è perfetto :)

    RispondiElimina
  23. Riconosco nella descrizione dell'acquario il carattere di alcuni conoscenti. Io sono pesci, proprio dell'inizio (22), e mi dicono in certe cose sono simile all'acquario.. a volte troppo critica nei risultati. E' capitato pure a me, gli gnocchi proprio non mi piacevano di consistenza, eppure sono stati mangiati tutti da chi li ha pienamente apprezzati.
    In ogni caso la tua ricetta è bellissima da vedersi, e sarei pure curiosa di assaggiarli!!!
    bacioni
    Dany

    RispondiElimina
  24. Che buoni questi gnocchetti!!!!! Un mix meraviglioso e non ti preoccupare le riviste sono fonte d'ispirazione non interessa di che anno sono :-))) Baci

    RispondiElimina
  25. Loredana.. poco importa se la rivista è datata: questo piatto è super nuovo e davvero gustoso. Volevi stupirci? Ci sei riuscita alla grande. Complimenti per tutto: presentazione, colori, sapori e passione! Un bacione grande!

    RispondiElimina
  26. cara! ma che bel piatto!! conosco molto bene il segno dell'Acquario, ci vivo insieme e condivido la mia vita da tantissimi anni (se ti dico quanti e poi ti dico quanti anni ho io, svieni! :)). In pratica si può dire che sono cresciuta con accanto un Acquario, e so per certo che non lo darei indietro. Siete sensibili, sinceri, disponibili. Siete pazienti (che io invece di pazienza proprio non ne ho...). Insomma, siete un bellissimo segno! bacino, sere

    RispondiElimina
  27. ormai ci teniamo tutto, ho riviste che sono quasi "antiche" e chi le butta, non si sa mai...questi gnocchetti devono essere proprio speciali, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  28. Hai fatto bene a recuperare la ricetta, il cibo buono è sempre buono e poi una rivista vecchia un anno non si può certo definire datata, altrimenti i vecchi libri e la raccolta di ricette raccolte in molti anni dalla mia mamma non avrebbero il valore inestimabile che hanno per me, e non solo dal punto di vista affettivo!
    Complimenti ottimo piatto!
    Alice

    RispondiElimina
  29. ..un post da incorniciare, davvero, gli gnocchi con i calamari mi ispirano.
    Anch'io sono "in aria" (ahahahh!!): Gemelli, che dei tre d'aria è quello più inattendibile e in effetti lo sono un poco anch'io. Ma cn gli acquari ho sempre una certa sintonia, infatti l'altro giorno ho usato anch'io i ceci, ma per delle lasagnette, che pazientemente si stanno "seccando" ad aspettarmi (ma come sono in vena di ironie da ridere!)
    Dunque attendo il tuo piatto in viola... chissà sono curiosissima!
    un abbraccio, grazie :)

    RispondiElimina
  30. Che voglia di questi gnocchetti adesso ... come vorrei averli !

    RispondiElimina
  31. E' dall'anno scorso che ho quella rivista sopra a tutte quelle del mucchio estivo... ho la conferma che trattasi di ottima ricetta!

    RispondiElimina
  32. Gli gnocchi di ceci mi sembrano una genialata....qui le patate sono dolcissime e non si prestano agli gnocchi....ma di ceci ne trovo quanti ne voglio. Grazie!

    RispondiElimina
  33. Loredana, a parte gli gnocchi che non hanno bisogno di commento, NON sono d'accordo che l'acquario sia il segno più bello dello zodiaco. Lo dico con cognizione di causa: vivo da 21 anni con un acquario e mi fa uscire pazza tutti i giorni! Troppo .... particolari gli acquari! Bellissimo post, senza dubbio!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...