domenica 11 novembre 2012

San Martino...cavatiell' e carne e' puorc

 Non cucino quasi mai la pasta, chi frequenta questo blog lo avrà notato.

In una settimana una, due volte al massimo.

Quasi mai pasta al sugo.

La domenica però... "mamma, PER FAVORE, mi prepari la pasta?"

Vabbè sono una madre sui generis, non ho la smania di nutrire ( nonostante stia sempre a cucinare) anche perchè il 90% delle cose che preparo i figlioli non le mangiano.
Che felicià, eh?

Comunque per tornare alla creatura implorante, mi sono messa una mano sulla coscienza e una sulle bottiglie di conserva della suocera e ho preparato IL Sugo, quello della domenica.

Quello che quando ti svegliavi la mattina lo sentivi già nell'aria, che quasi avevi voglia di due fette di pane inzuppate lì dentro piuttosto che il latte e il caffè.

Quello che " ma mamma, perchè cucini già alle 9 di mattina?  Se la salsa è già cotta, cosa si deve cuocere?"
e la risposta era sempre la stessa " si deve azzeccare sennò nun è bbuono!".

Quello che dopo le ore di azzeccamento risulta talmente ristretto che ci condisci a malapena mezzo chilo di pasta.

Quello che non lasci nel piatto neanche se l'etichetta vieta la scarpetta  e aborrisce di leccare la forchetta.


Insomma Cavatiell' e carne e' puorc per San Martino

  • 1 lt conserva di pomodoro ( possibilmente fatta in casa, per me quella speciale della suocera) 
  • 5/6 costine di maiale ( tracchiule)
  • salsicce
  • olio evo
  • una spruzzata di vino bianco
  • sale
  • cavatelli
Riscaldare un paio di cucchiai di olio e aggiungere tutta la carne, far rosolare a fuoco vivace .

A metà cottura della carne, bagnare con il vino bianco e far evaporare bene.

Versare la conserva,salare, abbassare la fiamma ( io posiziono su un fuoco abbastanza piccolo) e lasciar cuocere coperto per almeno 2 ore.

Controllare  che non si azzecchi troppo, nel caso aggiungere un pò di acqua e coprire.

In caso contrario ( se dovesse risultare troppo lento) alzare la fiamma e lasciar ritirare a sufficienza,senza coperchio.

Considerando che è un sugo molto concentrato  regolarsi con la quantità di sale da usare.

Il sugo bello azzeccato

Una volta pronto sarà ora di pranzo quindi cuocete i vostri cavatelli, conditeli e
BUON APPETITO! 









Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

24 commenti:

  1. Ahah, che bbbella che sei Lory! Io invece la pasta la mangio una volta al giorno (un po' perchè devo assolutamente prendere dei carboidrati, poichè devo prendere peso) e mi piace anche tantissimo. Quel profumino di sugo è arrivato fin qui, dolcissima! Hai fatto un piatto di cavatelli stupendo! Un abbraccio tesò! :)

    RispondiElimina
  2. E si dai la domenica ci vuole un piatto di quelli belli corposi!!!! Come i tuoi cavatielli con le costine di maiale. I tuoi figli si saranno appagati in pieno. Ottima, complimenti e buon San Martino.

    RispondiElimina
  3. Lo sai no, cosa si dice? Piatto ricco, mi ci ficco!!

    RispondiElimina
  4. Solo a guardare le foto mi devo mettere a dieta. Che meraviglia di sugo!

    RispondiElimina
  5. Anche a casa mia si mangia poca pasta. Ma certo se la potessi cucinare con questa ricetta (costine e salsiccia, sigh!) me la papperei tutti i giorni!!!

    RispondiElimina
  6. Io la pasta la faccio spesso e con la passata di mamma devo dire che ultimamente il sugo classico al pomodoro lo faccio almeno una volta a settimana, niente carne ,ma tanta semplicità che ogni tanto ci sta proprio bene :)
    la tua pasta però cara è una meraviglia, hai reso sicuramente tutti felicissimi!
    Buona domenica cara ^^

    RispondiElimina
  7. Essendo con la carne e puorc, dovrei mangiarli io, visto che è domenica... ;)

    RispondiElimina
  8. Ma come i tuoi figli non mangiano quel che cucini?? Non ci posso credere... eheheeh Che buona questa pasta, io mi ci tufferei dentro :-) Un bacione cara! Sei bravissima, te lo dico io :-)

    RispondiElimina
  9. Loredana com'è bello vedere la somiglianza tra le nostre due diverse tradizioni gastronomiche!
    Ma in effetti questa pietanza non è così diversa dal ragù napoletano con le "tracchiulelle", giusto?
    San Martino noi napoletani non lo festeggiamo, ma è bellissimo vedere come lo festeggiano i nostri "vicini di casa"! *_*
    Ma come mai non mangiate tanta pasta? Con cosa la sostituite? Io in verità l'adoro, non potrei proprio farne a meno! ^_^
    Un abbraccio! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti la tradizione gastronomica del Molise risentemoltissimo di quella napoletana, pensa che il dolce tipico di Pasqua , per noi, è la pastiera!

      La pasta non la sostituiamo con niente, mangiamo verdure, minestre, legumi e spessissimo la pizza! ;)

      Elimina
    2. Davvero? Ma che cosa curiosa! ^_^

      Sai da una parte vi invidio, bisognerebbe limitare il consumo di pasta, ma se a pranzo rinuncio al mio piattone da 100 gr affronto male il resto della giornata! :p

      Un abbraccio

      Elimina
  10. Buona la ricetta altro che scarpetta....doppia...buona domenica

    RispondiElimina
  11. Mamma che buoni!!!!
    Mi ricordano tantissimo le domeniche a casa dei nonni!!!
    Bravissima Loredana!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
  12. Ciao Loredana! Buonissimi questi cavatelli, anche qui a Napoli il sugo si deve "azzeccare"! :D Mi viene fame solo a guardare le foto, sai? :D Complienti, un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  13. Un piatto ricco e gustoso degno di bel pranzo domenicale!
    Da noi ovviamente non si usare il verbo azzeccare ... ma hai reso perfettamente l'idea! ;-)
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
  14. E che signora pasta questa di oggi!! Adoro il profumo del sugo cotto a lungo che riempie la casa, meglio ancora poi quando con una buona pasta riempie lo stomaco. E' vero, non proponi spesso la pasta sul tuo blog, ma questa ricetta è da conservare!!
    buon inizio di settimana cara Loredana

    RispondiElimina
  15. Anch'io ricordo questi sughi cotti per tutta la mattina, quando andavo a Roma dalla mia nonna Maria. Mia mamma non è mai stata per la cucina e quindi in casa nessun profumino da giorno di festa! E sai che mi piace il tuo dialetto? Comunque son già pronta con il pane per fare scarpetta già nella pentola e poi nel piatto!!!! Un bacione a domani

    RispondiElimina
  16. Un signor sugo! Un piatto ricco e gustoso proprio il classico piatto della domenica e con scarpetta obbligatoria :)
    Bacioni
    Alice

    RispondiElimina
  17. Sembra la storia della mia domenica... e anche il sugo è quasi uguale! :-)
    uhmm, quel profumino...!

    RispondiElimina
  18. Quante volte li ho mangiati con lo stesso condimento, in più anche le polpette aggiunte alla carne stufata nel pomodoro...mi sembra di essere a casa di mia suocera. Questo è un piatto che adoro e adoro fare i cavatelli a mano! Bravissima. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  19. Io letteralmente amo la pasta col sugo!!! ^_^ Sì sono pastaiola e se la pasta non è rossa storco un po' il naso, anche se mangio tutto! :P
    Questo è proprio il sugo della domenica, che mia nonna iniziava a cucinare alle 6 di mattina altro che alle 9!!! Ma è buonissimo, dì la verità! ;-)
    Bacionissimi e buona settimana

    RispondiElimina
  20. Ciao Loredana!!! Immagino molto bene i profumi che evochi nel tuo post..
    Quando ero più piccola non c'era domenica mattina senza che mi svegliassi con lo stomaco brontolante.. Sì perchè era lui il primo ad alzarsi, sentendo il profumino che arrivava dalla cucina, il "SUGO DELLA DOMENICA"!!! Allora mi alzavo anch'io, e ancora prima di lavarmi i denti, o dire "buongiorno" a qualcuno, mi tagliavo una fetta di pane e la inzuppavo dentro.. Ah sì! Quella era DOMENICA! XD
    E con il tuo sugo e quei meravigliosi cavatelli (formato della pasta straordinario a parer mio, il sugo ci si infila benissimo dentro :P ), è stata sicuramente una gran domenica :)
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  21. UAUH CHE BONTà QUESTO PIATTO!!!! COMPLIMENTI!!SEI BRAVISSIMA...
    MI UNISCO AI TUOI LETTORI MI PIACE LA TUA CUCINA!!! A PRESTO....E SE TI VA DI PASSARE DALLA MIA CUCINA SEI LA BENVENUTA....BUONA GIORNATA!!

    RispondiElimina
  22. Cara Lori, questa ricetta mi intrigava tanto che l'ho fatta, l'altroieri. Con gli ingredienti che ho trovato: pelati triturati, costine e salsiccia. La carne era poca rispetto la tua quantità, ma man mano che cuoceva il sugo acquistava sapore ed è venuto buonissimo! la carne era cosi tenera che si staccava dall'osso.. Lo rifarò di certo! grazie mille!!!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...