lunedì 6 febbraio 2012

Fondente di cioccolato al tè Earl Grey

Il mio librone di Ducasse è sempre lì...è talmente pesante e ingombrante che mi sembra di sfogliare l'album del matrimonio, che in realtà pesa meno e ha anche meno foto.

Comunque è lì sul pouff vicino alla poltrona e quando mi capita di vedere la tv me lo sfoglio...e inizio ad aver voglia di provare.

La voglia di provare è sempre dietro l'angolo, ma la sera non concilia di certo...fino a quando non scatta qualcosa, tipo "ho un rimasuglio di panna fresca da utilizzare...cosa ne faccio?"

Il rimasuglio significa proprio rimasuglio, ovvero 100 ml...al massimo avrei potuto utilizzarla in un impasto e invece, armata di calcolatrice ho trovato una ricetta spettacolare con uno dei miei ingredienti preferiti e ho iniziato a fare le debite proporzioni.

Non so perchè i libri dei grandi chef e pasticcieri riportano sempre dosi da caserma, tipo un chilo di farina, 12 uova, un litro di panna....ma chiunque si scoraggerebbe!!

Anche perchè dopo aver fatto simili quantità industriali che ne fai???

O rischi l'indigestione o ti trasformi nella Befana per un giorno...nessuna battutina di spirito, OK???

Per tornare a noi, anzi a me e al mio rimasuglio di panna, ho preso una ricetta e ho diviso per dieci...si lo so che è assurdo, ma l'ho fatto...se proprio volete moltiplicate le dosi per 2 o 3, oppure sporcate mezza cucina per due monoporzioni!!

Naturalmente non poteva che essere una ricetta con questo tipo di the che è quello che preferisco in asoluto, con il suo gusto e il suo profumo, tanto che lo metterei ovunque, per ora ho sperimentato in un arrosto e in questo dolce, ma credo che verrà utilizzato ancora.

C'è da dire che l'abbinamento con il cioccolato è davvero speciale, l'aroma del cacao esalta il gusto del bergamotto...una delizia profumata tutta da gustare.
Intanto scrivo direttamente il doppio , quei 3,5 gr di foglie di tè potrebbero creare qualche problema!!!


Fondente di cioccolato al tè Earl Grey di Alain Ducasse
(per 4 monoporzioni)
  • 200 ml panna fresca
  • 7 gr di tè Earl Grey ( al bergamotto per noi italiani)
  • 75 gr cioccolato al latte
  • 75 gr cioccolato fondente
  • 2 tuorli piccoli o 1 grande
  • 50 gr zucchero

Streusel
  • 45 gr burro
  • 45 gr zucchero
  • 80 gr farina
  • 10 gr cacao amaro
  • 1 cucchiaino di foglie di tè al bergamotto

Sciroppo al tè

  • 25 gr zucchero di canna
  • 10 gr foglie di tè
  • 2 cl di acqua
Portare ad ebollizione 100 ml di panna.
Unire il tè.

Lasciare in infusione.

Preparare la ganache.

Sminuzzare il cioccolato al latte e fondente.
Filtrare la panna al tè.

Portare a ebollizione la panna al tè e versare sul cioccolato sminuzzato.
Mescolare bene.

Montare il resto della panna  ( 100 ml).

Preparare una pàte a bombe: cuocere 90 gr di zucchero con 25 ml di acqua in un pentolino, se possibile di rame, far raggiungere i 121° e spegnere.

Se non possedete un termometro da cucina, lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura giusta quando infilandoci uno stecchino, la goccia sulla punta tenderà a rapprendere e a non scivolare via.

Nel frattempo montare i tuorli, poi versare lo sciroppo bollente a filo,senza smettere di mescolare..

Montare bene il composto.
Far raffreddare.

Amalgamare la ganache con un pò di panna montata.

Mescolare quella che resta con la pàte à bombe.

In seguito riunire la ganache e la pàte à bombe.

Versare il composto in una cornice o in un recipiente monoporzione.


Preparazione degli Streusel cioccolato-tè

Amalgamare il burro, lo zucchero, la farina,il cacao e il tè polverizzato.
Sbriciolare l'impasto su una placca.
Farlo seccare per  24 ore a temperatura ambiente.

Cuocere a 170° nel forno ventilato fino a colorazione.
Tenere da parte in luogo asciutto.


Preparazione dello sciroppo al tè

Fare fondere lo zucchero di canna con l'acuqa.
Portare a ebollizione, aggiungere il tè e lasciare in infusioe fino a raffreddamento.
Passare al colino cinese e tenere da parte.


Presentazione

Su ogni porzione di fondente posizionare gli streusel.
Circondare il fondente di sciroppo al tè e decorarlo con una sfoglia di cioccolato.





Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno pensato al mio blog e mi hanno donato un premio, è vero che non accetto premi , ma volevo ringraziare tutti singolarmente

Dana di Love for food and photography,
Any di Any Secret,
Monica La mamma pasticciona,
Samaf di Dolcizie le mie dolci delizie,
 Marisa del blog Il mio saper fare
Spery del blog Babà che bontà
Roberta de L'angolo di cottura di Roby
Simona di Simona's Kitchen

Grazie di cuore a tutti per aver pensato a me!


Con questa ricetta partecipo al contest di Debora Creare con lo zucchero


Questa ricetta partecipa al contest di: In punta di Coltello, Dolci & delizie di Giusy, Il Mio saper fare


e al contest di Dolcipensieri




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

46 commenti:

  1. E' bellissimo, Loredana, e moooolto romantico :-)

    RispondiElimina
  2. Il tuo rimasuglio di panna ha trovato proprio una splendida fine ^_^ E' valsa la pena fare due conti. un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  3. Bellissimi Lory...bellissimi, poi mi hai messo una curiosità spaziale, voglio peovare anche io il cioccolato all'Earl Gray

    RispondiElimina
  4. ciao Loredana, che bel risultato, sono sicura che è buonissimissimo!! ho già visto le ricette di Ducasse, e complimenti per la pazienza!!!
    grazie mille per avermi citata, fa sempre piacere ;-)
    auguroni per il contest, e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  5. avec le thé c'est drôlement tentant, gourmande comme je suis il m'est difficile de résister
    bonne journée

    RispondiElimina
  6. devono essere favolosi! Cioccolato all'earl grey??...lo voglio ;)

    RispondiElimina
  7. Lory questa ricetta è bellissima, ma non la posso mettere nel contest....PRIMA la VOGLIO assaggiare !!! ah ah ah ah :-P Naturalmente sto scherzando ( beh...mica tanto...la assaggerei con mooooooooooooooolto piacere ^_^ ) è semplicemente perfetta e golosa!!! Corro ad inserirla !

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia Loredana !!!! Dio quant'è goloso questo fondente !!

    RispondiElimina
  9. Mi sembra una buona idea dividere in dieci una di quelle ricette che solo se hai un ristorante puoi fare, ed il modo giusto per i rimasugli di pana :-). bellissima, m'ispira, e lo sciroppo di te anche!

    Ciao
    A.

    RispondiElimina
  10. Mamma mia ci dai il buongiorno con questa ricettina!! Comunque mi fai morire, già ti vedo con la calcolatrice in mano a fare conti astrusi! Bravissima!! Grazie, mi hai addolcito il lunedì!

    RispondiElimina
  11. Ho ancora gli occhi sbarrati! Sei bravissima Loredana...non c'è nulla da aggiungere! Buona settimana!

    RispondiElimina
  12. Lory ma che bontà! proprio ieri ho rifatto i tartufi di cioccolato perchè avevo della panna fresca da consumare, se avessi aspettato avrei potuto fare questa ricetta accidenti! E Vabbè segno e poi rifaccio! buon lunedì smack!

    RispondiElimina
  13. DEVE AVERE UN GUSTO DAVVERO PARTICOLARE, SAI CHE LA PROVO?? UN BACIO
    VALE

    RispondiElimina
  14. ciao grazie per aver aderito al mio contest con una ricetta molto buona e golosa!!!
    buona giornata

    RispondiElimina
  15. magnifica una ricetta molto bene eseguita :-))

    RispondiElimina
  16. una ricetta davvero ricca di fantasia! e deve essere davvero buona! bravissima!

    RispondiElimina
  17. wow che fantastica ricetta!con i rimasugli poi hihihiihihi complimenti!!!

    RispondiElimina
  18. grazie per essere passata a visitare il mio blog, il tuo è carinissimo!!!!mi aggiungo ai follower!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Giugiu e forza...arriva a 30!!!

      Elimina
  19. Si vede che ti piace preparare i dolci...e fai anche venire voglia di mangiarli!!! Anche io ho il librone di Alain Ducasse ma è tanto che non lo sfoglio, me lo ero quasi dimenticata.
    A presto.

    RispondiElimina
  20. cara, carissima loredana, non ti sto a dire cosa penso di questi cioccolatini perchè ti annoio... no, anzi, vcerto che te lo dico, non si può lasciar cadere nel nulla la genialità di abbinare il cioccolato al te....
    mi sono piaciuti da morire e, come sempre, mi tolgo il cappello!
    per il premio, non potevo non pensare a te....
    hai visto che ho anch'io un'aiutante, eh???
    un bacio grande, a presto

    RispondiElimina
  21. Eccezionali veramente!!! Ottimo abbinamento...Buona settimana Dana et Dana

    RispondiElimina
  22. mi piace questo abbinamento...anche io faccio come te sul divano mi sfoglio i libri di cucina finchè non si accende una lampadina...baci

    RispondiElimina
  23. ciao lory, hai pienamente ragione, questi grandi libroni hanno dosi così eccessive,e che dire, se mai dovessimo seguirli altro che befane per un giorno.. :D
    la ricetta cmq è fantastica!!! :)
    passa ancora a trovarmi, tra pochi giorni ci sarà una sorpresa sul mio blog!
    buon martedì
    sori

    RispondiElimina
  24. che dolcino delizioso! dovessi rifarlo con le dosi dello chef chiamami che ci penso io a finirlo :)

    RispondiElimina
  25. Ma che bello che sei la receptionist di febbraio!!!
    Mi piace tanto questa iniziativa ma sono sempre in ritardo, spero di fare in tempo :-)
    Un abbraccio.
    Dimenticavo che super ricetta... Ma quanto sei brava?! :-)

    RispondiElimina
  26. LOredana, sei davvero brava! Anch'io ho quel libro (regalo di mio marito) ma non sono ancora riuscita ad affrontare nessuna preparazione... dosi da caserma e dolci molto elaborati.
    Sto per scegliere la ricetta da copiarti per il tuo gioco; ti chiederò più tardi delucidazioni. Un bacio

    RispondiElimina
  27. Mamma mia Lory, ma quanto dev'essere buono????
    Qual è il libro di Ducasse (che tra l'altro anch'io amo molto!!!!) da cui è tratta??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roxy, il libro da cui è tratta la ricetta è Dessert.

      Elimina
  28. ancora una ricetta straordinaria e presentata benissimo! il piatto è delizioso! Laura

    RispondiElimina
  29. Wow, qui andiamo sul raffinatissimo e chic. Splendida ricetta ed anche discretamente impegnativa. Mi hai fatto sorridere con la questione quantità: la penso anche io come te. Ho alcuni libri più importanti tipo Ladurée o Montersino e per preparare qualche dolcetto o biscotto ogni volta mi viene il mal di cuore...in casa mia siamo in 3 ed i dolci li mangio praticamente solo io...come diamine devo fare?
    A proposito dei doughnuts di Tuki, i miei sono venuti i fantastici a livello di consistenza e morbidezza ma a gusto, secondo me manca qualcosa, tipo un aroma che dia uno spunto ed emerga dalla burrosità del dolce...tu cosa ne pensi? La vaniglia non è sufficiente per me. Servite con una confettura sono assolutamente fantastiche! Ti abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. patty io ho provato la ricetta di fausta, che è perfetta, magari avrei aggiunto un pochino più di burro, comunque l'aroma della scorza di limone si sente abbastanza e con la glassa al limone sono perfette.
      Dovrò provare anche la ricetta di Tuki, ma questa di fausta è davvero buona (credo di averne mangiate 4 solo io a merenda, a proposito di chi mangia dolci in famiglia)
      Un abbraccio

      Elimina
  30. cara hai ragione nei libri dei grandi chef le porzioni sono sempre enormi e un pò scoraggiano ma basta fare come hai fatto tu e guarda che bontà viene fuori!!! e per fortuna che avevi solo 100 ml di panna :D questo cuore è dolcemente romantico bravissima :-)

    RispondiElimina
  31. ciao Lore, stavo pensando... no, non è ancora il momento delle cartucce, bensì quello delle pizzelle che da un po' di tempo che ho in mente di fare. Ora se tu mi volessi spiegare per benino... Scelta la ricetta, la devo fare uguale uguale? Cioè, ho visto che un ingrediente può essere cambiato, ma le dosi? Poi scusami, ma dovresti ricordarmi la scadenza... di questo gioco non ci capisco nulla di nulla! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao fausta, intanto ti dico che stamattina ho fatto i doughnuts...fantastici, per quanto riguarda la ricetta puoi aggiungere o togliere un ingrediente, le dosi possono essere aumentate o diminuite a secondo delle necessità, l'importante è che gli ingredienti restino gli stessi, la scadenza è il 25 febbraio...allora mi aspetto le pizzelle!!!?
      ciao

      Elimina
    2. sono contenta che ti siano piaciuti, li posti???
      Allora "vado" di pizzelle! Provo, dai, ho lo stampo ancora nuovo nuovo (la forma però è quadrata, per le gaufres, va bene ugualmente, no?)
      Un abbraccio
      P.s. devo esporre il banner? Io lo faccio

      Elimina
    3. Chiedi a EliFla le indicazioni su banner e cose simili, io aspetto la tua ricetta! ;)

      Elimina
  32. bellissima ricetta, e bravissima tu! Hai ragione quando dici delle dosi assurde dei libri di cucina di alcuni grandi Chef :(
    Brava!

    RispondiElimina
  33. Complimenti per la ricetta! E' davvero splendida!! Bravissima! Poi ti capisco, adoro Alain Ducasse..
    E complimenti per le foto stupende!
    un bacio..

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. il librone di ducasse vale proprio la pena averlo, mi hai convinto
    che meraviglia!

    RispondiElimina
  36. Bellissimo e buonissimo...pare che io e te siamo sulla stessa lunghezza d'onda,cioccolato e the al bergamotto .....mmmmmmmmmmmmmm!!!!Partecipo volentieri al tuo giochino,e credo di aver spulciato abastanza,ciao a presto!!!Emanuela...

    RispondiElimina
  37. Ciao, me la segno questa ricetta, adoro il tè, ma quanti contest, vorrei invitarti a partecipare al mio contest AMARCORD, passa ti spetto. Giancarla

    RispondiElimina
  38. Ciao che bel blog e che belle ricette,anche impegnative come questa,per cui complimeti.
    Ho letto di del tuo blog su quello di matemeticae cucina e ho voluto dare un'occhiata,bè sono diventata tua follower.
    Se ti va passa dal mio blog,ma nn badare molto alle foto...mi impegnerò ad usare più spesso la macchina fotografica,e nn il cell. MA LA PIGRIZIA è brutta!
    Ciao e felice di averti scoperto.

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...