mercoledì 18 gennaio 2012

Genziana

La vita è dura???
Dai, facciamoci un bicchiere!

Mi piaceva l'idea di produrre un liquore tradizionale di queste zone, ho cercato nel web, varie ricette, ma alla fine mi sono affidata e fidata della ricetta di famiglia di una collega...mi piacciono da matti le ricette di famiglia!!
Alcuni preferiscono evitare l'aggiunta di spezie, per lasciare il gusto inalterato,io invece ho seguito quasi alla lettera la ricetta che mi è stata passata e...il profumo forte e intenso della genziana mi ha accompagnato per tutto il mese di dicembre e il risultato finale è stato molto positivo.

Piccole note sulla genziana potete trovarle qui.

Va anche specificato che le radici di genziana non possono essere più raccolte liberamente in quanto specie protetta come cita il " L. R. n. 45 del 11.09.1979 (tab. 1 all. A), la Genziana può essere raccolta, come cita l’art. 11 della legge stessa, previa autorizzazione da parte degli Ispettorati Dipartimentali delle Foreste solo “per scopi scientifici, didattici, medicamentosi ed erboristici, mediante rilascio di licenze temporanee, di durata non superiore ad un anno, rinnovabili, contenenti l’indicazione della località ove consentita la raccolta o l’estirpazione della specie, della finalità della raccolta e della quantità consentita e delle modalità per provvedervi,…”per il resto della legge leggere qui.

Quindi se avete voglia di provare questo liquore nessuna azione da ladro gentiluomo, nè da ladro di bestiame, anzi di radici...basta andare in erboristeria o in drogheria e acquistare la radice.


Continuerò ad essere astemia, ma preparare un liquore è una gran bella soddisfazione!



Liquore alla genziana
(dose per un litro di liquore circa)
  • 1 lt vino bianco (per me dello Chardonnay)
  • 40 gr di radici di genziana ben essiccate e spazzolate
  • 1/2 stecca di cannella
  • 8 chiodi di garofano
  • 8 chicchi di caffè ( io non li ho messi perchè non li avevo)
  • buccia di un limone bio
Versare tutti gli ingredienti in un barattolo di vetro e lasciare al buio e al  fresco per 40 giorni.

Trascorso questo periodo filtrare, unire 200 gr di zucchero semolato e 200 ml di alcool.

Mescolare bene fino a far sciogliere completamente lo zucchero, filtrare ancora e imbottigliare.

Alcuni consigliano di aspettare qualche mese prima di utilizzarla.







Con questa ricetta partecipo al calendario Ammodomio per il mese di febbraio




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

35 commenti:

  1. Bravissima Loredana!! a parte il liquore che deve essere magnifico, le foto ti sono venute uno splendore; trasmettono persino calore,un'atmosfera che ci dovrebbe accompagnare mentre sorseggiamo da questo bicchiere.
    buona giornata, Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Valentina, buona giornata anche a te!

      Elimina
  2. Mi piacciono le note sulla genziana e mi piace che sia tradizionale!Insomma mi piace e un bicchiere me lo farei proprio sopratutto prima della giornatina che mi aspetta... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora buona giornata, Benedetta!

      Elimina
  3. Loredana ha un bellissimo colore, che non è facile da ottenere quando si lavora in casa, mi hai incuriosito moltissimo, il procedimento è ben fatto...devo provare e adesso che faccio leggere la ricetta a mio marito diventerà pazzo! :)

    RispondiElimina
  4. Grazie per il messaggio che mi i lasciato ieri!!

    Il tuo liquore mi incuriosisce un sacco, da provare, adoro i liquori home Made!

    RispondiElimina
  5. ciao Lory, anch eio sono praticamente quasi astemia...la genziana però la conosco perchè i miei amici dell'Aquila ce la regalano sempre!!!! Bravissima..non deve essere facile fare i liquori. a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia,ho trovatoinvece molto rilassante fare i liquori, in pratica si fanno da soli, bisogna solo aspettare. ;)

      Elimina
  6. Lo abbiamo preparato anche io e mio marito un po' di tempo fa...in due versioni, una speziata e una semplice...io non bevo liquori, ma a chi lo ha bevuto è piaciuto!
    Le foto sono bellissime e la tua genziana ha un colore stupendo!
    un bacione Lory!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. So che ci sono alcuni che preferiscono non utilizzare aromi, però per me questa versione un pl. più speziata è proprio giusta.

      Elimina
  7. Adesso prepari anche i liquori?? Non ci credo.. la foto è splendida, complimenti! Comunque mia madre adora il liquore alla genziana,in Abruzzo ne vanno tutti matti! Un bacione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaretta ti assicuro che sono stata per 40 giorni a guardare ilbarattolone...ho anche foto che non ho postato, ma è comunque più semplice di quello che possa sembrare!
      anzi visto che mi avanza dell'alcool dovrò trovare qualche altro utilizzo!!

      Elimina
  8. Wow Loredana!!! Assaggiato quando son venuta in Abruzzo anni fa :D
    baciussss

    RispondiElimina
  9. parfumé et tentant!
    bonne journée

    RispondiElimina
  10. Lory è davvero interssantissimo questo liquore...mi annoto la ricetta!!!!
    Le tue foto diventano ogni giorno più belle!!!

    RispondiElimina
  11. Lo aggiungero' alla mia lista di elisir da preparare. Io astemia non lo sono e già me lo pregusto ;-) Grazie!

    RispondiElimina
  12. WoW devo farlo anche io !!!!!!!!!!!
    baci

    RispondiElimina
  13. Mi piace il tuo essere astemia con la soddisfazione di preparare il liquore per gli altri! Anch'io non bevo alcolici ma un assaggino lo farei, l'hai presentato così bene! Laura

    RispondiElimina
  14. Conosco bene l'amaro alla genziana. Per i miei gusti è troppo amaro (perdona il gioco di parole), ma per varie ragioni mi è caro.
    La tua ricetta è molto aromatica, sicuramente lo gradirei di più.
    Grazie per il ricordo.

    RispondiElimina
  15. Pur non bevendo alcolici l'idea di fare i liquori mi attrae molto... bellissima presentazione complimenti!! Un bacione

    RispondiElimina
  16. Grazie per averci fatto conoscere questo liquore, deve essere buono, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. Eccomi qua: come ti dicevo stamane, l'anno scorso mia sorella mi regalò una bustina di genziana e proprio in questi giorni mi ero decisa a farne il liquore :D

    Io sarei orientata per l'altra ricetta, quella senza vino rosso che prevede la sola infusione nell'alcol: che cosa mi consigli?

    Le foto sono superbe :DDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho utilizzato vino bianco...il colore lo dà la radice stessa, circa l'altra ricetta dipende se preferisci un liquore prettamente alcolico, oppure più leggero e aromatico, è solo una questione di gusti, vedi un pò tu!!
      : )

      Elimina
  18. quante ne sai Lori!!!! Io cado dal pero come sempre :)

    RispondiElimina
  19. bè, ma un assaggino l'avrai fatto, anche se sei astemia...
    passare da te è sempre un piacere immenso, per tanti motivi....
    ciao cara, buona giornata

    RispondiElimina
  20. Ciao Lori, questo tuo liquore mi fa venire in mente il genepy della Val d'Aosta, probabilmente gli somiglia e sarà buonissimo. Sai che sono proprio belle anche le foto? Baci

    RispondiElimina
  21. Buongiorno! Questa è assolutamente una ricettina mia...copio il prima possibile, a me piace fare grappe e liquori che poi, ad esempio per Natale, regalo volentieri!

    RispondiElimina
  22. Bellissimo liquore,peccato che non so dove trovare la radice di genziana.
    Ciao Loredana!!

    RispondiElimina
  23. sono astemia anchio ma lo preparerò per offrirlo agli amici!

    RispondiElimina
  24. La sola parola evoca ricordi di infanzia: la nonna, che che serviva i bicchierini, e il Papi che me lo lasciava assaggiare ;-)
    .. i prati in montagna pieni di genzianelle, che ricordo era in seguito stato proibito raccogliere perché protette.
    Le tue immagini sono sempre più belle, complimenti!!!

    RispondiElimina
  25. La genziana! un ricordo indelebile di quando ero bambina!!! ottimo il tuo liquore :)

    RispondiElimina
  26. mi piace molto come hai spiegato i passaggi! mia zia l'ha fatta qualche anno fa ed era ottima!

    RispondiElimina
  27. Ciao Loredana, sto facendo la genziana, molto più semplice rispetto alla tua ricetta.
    la mia ricetta prevede che per ogni 5 l di vino bianco ci vanno 2 kg di zucchero e 2 litri di alcool,
    secondo te è molto l'alcool??
    come devo regolarmi??

    RispondiElimina
  28. Ottima ricetta, la mia è leggermente diversa, la faccio con vino rosso Montepulciano. Le radici le prendi come tutti su scuppoz.it? o hai altri fornitori? In Italia ce ne sono ben pochi. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le radici mi sono state regalate, ma qui le trovo in vendita in una Drogheria, non conosco il rivenditore di cui parli.
      Non sapevo che si potesse usare del vino rosso , sono curiosa di conoscere il risultato.

      Elimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...