lunedì 10 settembre 2012

La ricotta fatta in casa

Certo che ne vengono di voglie bislacche!

L'estate è stata così...poca voglia di cucinare, ma tanta curiosità nel voler sperimentare e così ho voluto farlo anche io.

Sono un'autarchica per natura, se potessi eviterei di acquistare quasi tutto...per mia fortuna o sfortuna, a seconda del punto di vista, non ho orticelli da coltivare, nè animali da allevare quindi acquisto praticamente tutto ( se si escludono i gentili omaggi di qualche collega e i regali del nonno quando andiamo da lui).

Eppure la voglia di provare è stata così forte che sono andata ad acquistare la materia prima, il latte ( prima mossa assolutamente antieconomica) e ho proceduto con la preparazione.

L'ho vista un pò ovunque, ma quella  di Emanuela mi ha convinta : vista e provata.

Nella mia ignoranza abissale per tutto ciò che riguarda la campagna e i suoi derivati, ero sicurissima che con un solo litro di latte avrei ottenuto chissà che quantità...errore!

La resa di un litro di latte per realizzare una ricottina homemade è di 10 a 1, in pratica con un litro è venuta fuori la quantità  che si vede in foto...e basta!

...il gioco non vale la candela? Decisamente, però che soddisfazione!!


La mia prima ricotta al timo
( da una ricetta di Emanuela )

Per 100 gr di ricotta finita
  • 1 lt di latte fresco intero
  • 4 cucchiai di succo di limone
  • qualche goccia di aceto
  • mezzo cucchiaino di sale
  • timo fresco
Versare il latte in una pentola di acciaio e porre sul fuoco, quando è quasi al bollore unire il succo di limone, l'aceto e il sale.
Far sobollire fino a veder affiorare i fiocchi di latte, prelevarli con una schiumarola e tenerli da parte.
Far bollire e quando il siero si separa scolare e far intiepidire.

Unire il timo fresco, i fiocchi di latte e trasferire in una fruscella.

Conservare in frigo fino al momento di consumare.

Io l'ho accompagnata con un'insalatina di fragole, lattughino e aceto balsamico ( continuo ad acquistare fragole a peso d'oro, ma non posso abituarmi alla loro assenza!!)





Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

46 commenti:

  1. Troppo bello fare la "ricotta" in casa, mi ci sono divertita tutta l'estate a tirar su i fiocchetti. Ed è anche parecchio più buona di quella comprata. Hai provato a cambiare latte? A me rende più del doppio, da 1 litro di latte ho sempre ricavato circa 220-240gr di "ricotta" (in realtà questa è cagliata, la ricotta vera e propria andrebbe ricavata dal siero che resta). Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  2. che buona complimenti davvero ottima bravissima

    RispondiElimina
  3. Anche io spesso la faccio, ed e' deliziosa!

    RispondiElimina
  4. Non ho mai provato a farla eppure dovrei! Credo che sia una soddisfazione, oltre che un modo per creare in casa qualcosa di buonissimo! Meravigliose anche le fotografie, Loredana! :) Sei mitica!!

    RispondiElimina
  5. Questa è una cosa che farei anch'io con tanto piacere, immagino la soddisfazione!!!!!Ciao.

    RispondiElimina
  6. Carissima, come ti ha detto giustamente Federica questa è la cagliata, che è buonissima! Come vedi se ne ricava troppo poca. La ricotta vera la puoi ottenere da quel che rimane del siero ricuocendolo e purtroppo sarà ancora di meno ehhehehehe Però son vere soddisfazioni!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  7. Bravissima!! Io non ho mai provato a fare la ricotta, sarebbe già tanto se tentassi con lo yogurt...
    Ti è venuta benone!
    Buona settimana, Vale

    RispondiElimina
  8. Inutile dirti wow! Amo la ricotta e quella fatta in casa ha assolutamente una marcia in più! complimentissimi mia cara!!

    RispondiElimina
  9. la faceva sempre mia madre quando ero piccola, io non mi ci sono mai cimentata.. bravissima!!

    RispondiElimina
  10. Ellerinize sağlık. Çok leziz ve iştah açıcı görünüyor.

    Saygılar..

    RispondiElimina
  11. Ciao Loredana, ho visto la foto della tua ricotta in un blogroll e mi sono incuriosita. Dove vivo io, in Germania, non esiste la figura del casaro e il sapore della ricotta artigianale mi manca proprio! Ho letto la ricetta e non sembra difficile, ci proverò. Una domanda: Hai usato un latte fresco che si può trovare in un comune supermercato? é stato un piacere scoprire il tuo blog, mi sono anche unita ai tuoi lettori.
    Un saluto e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria Pia, benvenuta!
      Ho utilizzato del latte intero del supemercato, ma se riesci a trovare quello intero nei distributori di latte fresco penso sia ancora meglio.
      Se ci provi fammi sapere.

      Elimina
  12. Ho provato solo una volta a fare una ricottina fatta in casa, ma era assolutamente ignobile :DDDDDDD
    La tua invece è proprio bellina!
    Buona settimana!

    RispondiElimina
  13. Caspita che bel lavoro!
    Non mi sono mai cimentata in una cosa del genere ed al massimo ho realizzato anche io degli yogurt home made.
    Poca resa ma sicuramente moltissima soddisfazione come hai scritto tu!
    Un baciooo

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Loredana! Grazie mille per aver sperimentato questa ricetta :)
    Ma sai che anche a me 1 litro di latte frutta un po' di più? Minimo 200 g di ricotta...ma non ho idea da cosa questo possa dipendere!
    Ti abbraccio e a presto! :)

    RispondiElimina
  15. Quando ho letto il titolo del post non potevo crederci, la ricotta fatta in casa!! Sei formidabile! Certo che con 1 litro di latte anch'io avrei immaginato che ne uscisse di più, ma la soddisfazione è stata tanta, no? Bravissima Lori, sei un mito! ;-)

    RispondiElimina
  16. assolutamente d'accordo!!! anche io l'avevo preparata in casa tempo fa, ma non ho fatto le foto... devo rifarla, è così buona! timo? Ottima idea :-?

    RispondiElimina
  17. ma veramente?????? incredibbbile, voglio provare anch'io!!! ...devo vagar per campi con il boccale alla ricerca di pecore da mungere o il latte di mucca del supermercato può bastare??? :DDD

    sai che ti dico? mi hai dato un'idea per il compleanno del maritozzo. stravede per la ricotta... dici che non lo stupisco?!!!

    e comunque tra ricotta homemade e fragole ti sarà costato come un primo da Cracco (non esageriamo, forse quanto uno stuzzichino...), ma sono d'accordo che la soddisfazione la vale eccome... arriverà il tempo delle mele e delle pere e faremo economia! ^_^

    :***
    roberta

    RispondiElimina
  18. Loredana ti rispondo qui: io vivo in prov. dell'Aquila :)
    Volevo dirti anche un'altra cosa che ho dimenticato prima: ho messo il tuo link sotto alla ricetta della ricotta, come faccio sempre quando qualcuno sperimenta le mie ricette! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. Bellissima la tua ricotta, e in quanto al gusto posso immaginarne la bontà. Bravissima
    Anna

    RispondiElimina
  20. Sei sicura che quest'estate TU e dico Tu hai avuto poca voglia di cucinare????? No perchè mi sa che ti sei persa gli ultimi 10/15 post di giugno/luglio quando imperterrita e sfidando le temperature africane sfornavi di tutto @_@! Per tornare alla tua splendida ricotta, sicuramente non conveniente ma vuoi mettere la soddisfazione? Sei stata bravissima,ti è venuta più bella di quella della Parodi :D smack♥

    RispondiElimina
  21. Anche secondo me la soddisfazione sarà stata enorme e ciccia tutti i calcoli e il 10 a 1 :D Complimenti cara loredana :) BUon inizio settimana!

    RispondiElimina
  22. Sicuramente questi esperimenti soddisfano la nostra curiosità e a volte anche il nostro palato!!! Un po' come è stato per me il lievito madre, l'ho fatto nascere e poi nutrito per mesi, poi alla fine mi sono accorta che non era adatto per me...però che soddisfazione esserci riuscita!!!
    La tua ricotta ha un aspetto delizioso, da gustare almeno una volta....magari ci provo anch'io!!!
    A presto!

    RispondiElimina
  23. Io sono sincera sono sempre molto attratta quando vedo voi "coraggiose" che fate la ricotta in casa ma poi finisce sempre che l'acquisto! io prendo appunti non si sa mai!!! Comunque cara complimenti, anche se poca sarà stata buonissima :-)

    RispondiElimina
  24. La soddisfazione più grande è quella di averla fatta in casa e il sapore!!!
    Bravissima Loredana!!
    Baci Carmen

    RispondiElimina
  25. Bravissima Loredana!!! Deve essere una bella soddisfazione riuscire a fare la propria ricottina in casa!
    Benvenuta nel nostro gruppo regionale, ti aspettiamo lunedì prossimo per il classico appuntamento!!
    Elisa e Laura di Semplicemente buono

    RispondiElimina
  26. Dico, ma almeno era buona? Non mi ricordo, ma credo di avere fatto lo stesso ragionamento con Sabina di Cook 'n book, che ha fatto la tua stessa scommessa e da non so più quanto latte crudo comprato, è riuscita a tirare fuori la misera. Grandi soddisfazioni eh, ma di fronte alle bocche di casa mia, una ricottina di quelle dimensioni mi sarebbe volata direttamente sulla fronte! E comunque, brava per l'abilità casearia! Un abbraccione, Pat

    RispondiElimina
  27. Ma dai!! sei riuscita a fare la ricotta!! sei stata bravissima :-) peccato per la resa bassa!
    un bacione
    Laura

    RispondiElimina
  28. Buona la ricotta. Fortuna che mi hai detto della resa, pensa se avessi fatto un test con 1/2 litro; mi sarebbe venuto fuori un cucchiaino! Brava per l'esperimento riuscito, per le quantità pazienza!
    Ciao. Alice

    RispondiElimina
  29. Ma che brava Lori, io non mi ci metterei mai. Sì sono stata anche a Vienna, chiedimi quel che vuoi, aspetto la tua mail, un abbraccio

    RispondiElimina
  30. 1:10....ma pensavo un po' di più,piacerebbe anche a me farla..ma visto le bocche di casa mia almeno devo acquistare 5l di latte.... bacioni

    RispondiElimina
  31. Che soddisfazione si..è bellissima!! Credo che il fare la ricotta in casa, come il pane, come tante altre cose che siamo abituati ad acquistare per consuetudine, diano un gioia immensa se prodotti direttamente dalle nostre mani!! E' davvero bella..e sarà stata buonissima!!
    Un bacione grande! a presto

    RispondiElimina
  32. La soddisfazione è enorme però daiiiiiiiii
    Anch'io ho segnato la ricetta e proverò.....
    E se passi dalla Calabria.... stai sicura che il tonnetto non mancherà
    Baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  33. non ci posso credere! Anche la ricotta, sei fantastica! ciao Silvana.

    RispondiElimina
  34. oddio! Neanche io ci posso credere, però sembra facile...quasi quasi :D
    grazie Loredana!
    *
    baciuzzi
    Cla

    RispondiElimina
  35. Hai proprio ragione, la resa latte----prodotto finito (leggi formaggio) è davvero poca...infatti io anni fa la preparavo, perche per mia fortuna all epoca delle famose quote latte i miei cugini mi regalavano il latte in esubero, ora onestamente non la faccio piu...anche perche un litro di latte fresco (dal distributore) costa un euro...e come dici tu, a meno che non abbia voglia di divertirmi....non ne vale la pena!

    RispondiElimina
  36. Sarà antieconomica ma mi hai fatto venire una voglia pazzesca di assaggiarla! :-)

    RispondiElimina
  37. anch'io l'ho provata, è davvero buona! col timo poi dev'essere ancora più particolare!

    buona settimana :)

    RispondiElimina
  38. Anch'io è da quando l'ho vista da Chiara che ho voglia di provare la ricotta home made...adesso vedere anche la tua mi stuzzica ancora di più!!! Dai Lory io porto le fette biscottate ed il miele e tu la ricotta...e facciamo merenda!!!!

    RispondiElimina
  39. devo farla, mi attira troppo, grazie!

    RispondiElimina
  40. Una bella soddisfazione cara Loredana, sicuramente te la sei gustata fino in fondo!!! Il colorato abbinamento di insalata e fragole poi ci sta benissimo :-)
    ..pure io non riesco ancora ad abituarmi che l'estate stia finendo, uffa..
    baci
    Dany

    RispondiElimina
  41. Molto originale! E così bella!

    RispondiElimina
  42. Io la faccio sempre....all'estero poter fare la ricotta è una salvezza, in Cina poi i prezzi dei prodotti importati sono esosi...meglio farsela. Bellissimo Blog, Complimenti!

    RispondiElimina
  43. Fantastico! Non ho mai fatto la ricotta casereccia. Voglio provare questa ricetta al più presto possibile! Una domanda (e scusami l'ignoranza): io credevo che per fare la ricotta occorra il caglio ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si , Leonardo, in effetti questa preparazione è una giuncata, non una vera e propria ricotta, ma il risultato è quasi simile, fammi sapere se la provi! :)

      Elimina
    2. La proverò sicuramente! Mica ho caglio in casa; dunque, questa ricetta è perfetta! Limone ce l'ho; e dell'aceto ho due bottiglie CASERECCE, fatto secondo le istruzione di un mio amico abruzzese. :)

      Elimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...