mercoledì 11 luglio 2012

Il gelo di mellone in una crostata

Sono anni che vedo questa ricetta, la guardo, ci fantastico e poi...non la faccio mai.

Un pò perchè mi sembrava uno scempio utilizzare della frutta fresca per cuocerla e un pò per timore che non mi potesse piacere, e alla fine mi sarei pentita di aver utilizzato tutta quella frutta!

Ma a Maria Bianca e alla sua cucina è difficile resistere.
Ho seguito i primi passi del blog Panza e presenza che già dal nome è tutto un programma.
La cucina che si trova è genuina, siciliana doc e irresistibile, ogni volta che ho utilizzato una sua ricetta è stato successo assicurato, quello che si immagina è esattamente quello che sarà: bontà allo stato puro.


Crostata al gelo di mellone di Maria Bianca
 
  • 330 g farina 00 dolci 
  • 100 g zucchero
  • 100 g strutto
  • 70 g latte
  • 20 g miele 
  • mezzo cucchiaino da caffè di ammoniaca( io lievito per dolci)
 
Ingredienti per il gelo di mellone: 

  • un litro di succo di anguria
  • 100 g di amido di mais ( anche 90 g vanno bene)
  • cioccolato fondente ( quantità a piacere ) 
  • 300 g di zucchero( se l'anguria è dolce si possono anche diminuire)
  • alcune gocce di aroma gelsomino( io l'ho omesso)


 
Iniziare con il preparare la pasta frolla o impastando a mano velocemente gli ingredienti.
Formare una palla ed avvolgerla in pellicola trasparente. Metterla per qualche ora in frigorifero. 

Nel frattempo preparare il gelo.
Tagliare l’anguria a pezzi, togliendo i semi, e passarli con il passapomodoro (Io non ho tolto i semini, mi si sono bloccati direttamente nel passaverdure).
Misurare il liquido ottenuto e ,raggiunto un litro di succo , fermarsi.
In un pentolino mettere l’amido ed unire pochissimo succo di mellone (dal litro ottenuto),mescolare bene per evitare grumi ed aggiungere il resto del succo più lo zucchero.
Porre sul fuoco il tegamino e cuocere dolcemente la meravigliosa crema.(Saranno necessari circa 15 minuti, ma regolatevi, la consistenza dovrà essere densa come una crema).
Alcuni minuti prima di spegnere aggiungere le gocce di gelsomino. (Io non le ho messe).
 
Raffreddare la crema molto bene e,poi, aggiungere pezzettini di cioccolato fondente,(  quando sarà fredda altrimenti si scioglierà colorando il gelo di marrone!!).


Prendere la frolla dal frigorifero e stenderla con un mattarello(tenendone da parte un pezzetto per le decorazioni).
Imburrare ed infarinare lievemente una teglia da crostata e creare il guscio di frolla avvolgendo sul mattarello la pasta e poi poggiandola dentro lo stampo.
Fatta questa operazione non resta che versarvi dentro abbondante gelo.
Decorare con piccolissime palline di pasta frolla oppure con quello che la fantasia del momento comanda.
Infornare a 180° per circa 30 minuti.
E’ favolosa mangiata fredda di frigorifero ( dopo almeno un giorno di riposoin frigo).







Con questa ricetta partecipo al contest di Officine del cibo



Un grazie ad Antonella del blog Ricette di cultura per aver scelto la mia Albanella di pesce dedicata a Vatel, grazie!!!! ^_^


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

36 commenti:

  1. Wow...questa crostata è fantastica...me ne passi una fetta così faccio colazione :-)
    Ciao

    RispondiElimina
  2. E' la prima volta che vedo una costata di melone e ti dirò è molto invitante,bravissima.Ciao

    RispondiElimina
  3. Una meraviglia di crostata!!! Mai provata ...
    Dobbiamo rimediare subito :))
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  4. Mamma mia deve essere da urlo!!! Me la immagino mangiata fredda di frigorifero... WOW!
    Bravissima (come sempre tra l'altro!). Vado a sbirciare il blog di Maria Bianca che non conosco,
    buona giornata
    Sarah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai...il blog di Bianca non lo abbandonerai più! ;)

      Elimina
  5. Sono anni che sento nominare il "gelo di mellone" dalla mia "capa" di origine siciliana ma ancora mi sono tolta la curiosità di provarlo. La tua crostata è bellissima con quella decorazione "unconventional" :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  6. Ti è venuta splendida,hai messo il tuo tocco personale con questi " spicchi di luna" bellissimi.
    Ti ringrazio di cuore per le belle parole dette alla mia cucina; reputo di avere ancora tanto da imparare ma quello che conta è l'entusiasmo che tutte noi mettiamo quando siamo ai fornelli.
    E tu questo entusiasmo ce l'hai.
    Grazie.

    RispondiElimina
  7. originalissima.Mai vista in giro!

    RispondiElimina
  8. Mi vergogno un po', io che sono siciliana, non lo mai fatta, e tu...
    Un capolavoro, bravissima. Ciao, un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. A dire la verità è una vita che vorrei provarlo anch'io...la crostata sembra golosissima, quasi quasi...:-)

    RispondiElimina
  10. BELLISSIMA! è vero le ricette di Mariabianca sono davvero deliziose, spesso passo da lei per rubarle i segreti! è bravissima e tu non sei da meno baciii ♥

    RispondiElimina
  11. Accidenti che meraviglia! Fresca di frigo deve essere qualcosa di assolutamente delizioso! Complimentissimi a te per la preparazione e le belle foto e a Maria bianca per la ricetta.
    Un bacioneeee

    RispondiElimina
  12. ma vuoi che non risponda all'appello della crostata con gelo di mellone??? io proprio non gli resisto, anche se tutto sommato è un amore recente. prima mi sembrava molliccio e stucchevole, e in effetti penso che in sicilia sia tornato in auge da quando si è cominciato a non abbondare con lo zucchero... una vera croce capire ogni volta quanto bisogna metterne!!!

    la tua versione mi piace molto, che bella questa decorazione della crostata! è personale e ne fa un dolce tutto nuovo, che esce dai "nostri" soliti schemi di gelsomino e pistacchietto a cui proprio non sappiamo rinunciare!

    e mica ho finito!... complimenti per il contest!!! vittoria meritata, ricetta e personaggio erano proprio interessanti... e quanto te lo invidio il libro della vittoria???? bravaaaaa

    :***
    roberta

    RispondiElimina
  13. Davvero particolare la tua crostata!!
    Deve essere squisitissima!!
    Un bacione Carmen

    RispondiElimina
  14. sarà una bontà ,complimenti per questa crostata particolare! ciao:)

    RispondiElimina
  15. Non ho mai provato il gelo... ma l'idea di aprire il frigo e addentare una fettina fresca di questa crostata mi sta mettendo una voglia non indifferente!! :)
    Bacio!

    RispondiElimina
  16. Wow che bella idea!! Ho provato a fare il gelo poco tempo fa e mi è piaciuto moltissimo! Chissà che buono in una crostata! :)

    RispondiElimina
  17. Ho mangiato il gelo una sola volta nella mia vita a palermo e ne ho un fantastico ricordo.immagino la bontà della costata : le tue manine magiche che riproducono una ricetta di maria bianca......sodalizio perfetto!
    Buona giornata!
    Spery

    RispondiElimina
  18. Favolosaaaaaaaaaaaaaaa!!! solo a guardarla è uno spettacolo!!!! ^_^ e complimentissimi per il contest di Alessandra!!!!

    RispondiElimina
  19. Mai mangiata una crostata così, per me è una assoluta novità ^_^
    chi sa che un giorno non la provi anch'io...

    RispondiElimina
  20. ma che idea strepitosa...e la torta ancora di piùùùùùù

    RispondiElimina
  21. Oh mamma che goduria! Pazzesco questo dolce, e l'hai reso ancora più invitante nella presentazione e nella foto!!!
    p.s. Ho letto che vivi in Abruzzo da molto tempo...un motivo in più per seguirti assiduamente visto che sono abruzzese anch'io :D
    Un grandissimo abbraccio, passa a trovarmi quando vuoi.

    RispondiElimina
  22. ma dai, non avevo idea che il gelo si potesse anche cuocere!!! Già, Mariabianca è davvero una fonte inesauribile, almeno quanto lo sei tu, per me! Grazie per aver fatto questa ricetta, su "Panza" mi era sfuggita! Un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Mmmh, questa crostata ha il colore che solo l'anguria (come la chiamiamo qui) sa dare, quel rosino speciale!!! Bellissima, che voglia di degustare!! :-P

    RispondiElimina
  24. super interessante.... dunque, in ordine, devo prima provare a fare il gelo che non l'ho mai provato, poi questa crostata che ssembra veramente deliziosa!

    RispondiElimina
  25. l'intoppo è nel riposo in frigo, ma chi resiste a non mangiarsela subito? le ricette di Maria Bianca sono una bontà ed una garanzia, si vede che è una buongustaia :)

    RispondiElimina
  26. Ciao carissima, non mi ricordo se l'ho già fatto, nel caso in cui no volevo invitarti se ce la fai a partecipare al mio contest

    http://www.labarchettadicartadizucchero.com/2012/06/io-amo-i-lamponi-il-contest.html

    Baaaaci

    RispondiElimina
  27. Che bella novità, non avevo mai visto una crostata farcita con il gelo! Ammetto che l'idea inizialmente mi ha lasciato un po' perplessa, ma conoscendo il tuo modo di cucinare mi fido del tuo giudizio e mi segno la ricetta!!
    Ora vado a dare uno sguardo al blog a di Maria Bianca.
    Baci, a presto

    RispondiElimina
  28. cara Loredana, già ieri ho visto questa tua ennesima meraviglia, ma ero proprio stordita dal mal di testa ... E' veramente perfetta i colori, la consistenza, bravissima! Baci

    RispondiElimina
  29. Loredana scusami sono di nuovo io, in effetti il mal di testa mi rimbambisce colevo farti i complimenti per la tua vittoria meritata pienamente, quella ricetta e la sua presentazione mi avevano molto colpito! Aribaciotti

    RispondiElimina
  30. Ma complimenti.. mai avrei tanta pazienza.. ma il risultato è golosissimo!!!!! baci e buon w.e. .-)

    RispondiElimina
  31. wow wow wow certo che va bene! anzi andrebbe bene se me ne mandi una fetta abbondante!
    stupenda!

    RispondiElimina
  32. quest'anno ho assaggiato il gelo di mellone da una palermitana doc ed è stata una bella scoperta per me anche se io per mio gusto personale ci vedrei bene un pò di cannella. Dentro ad una frolla non l'ho mai mangiato quindi cercherò di rimediare a questa terribile mancanza! :P In bocca al lupo!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...