venerdì 21 febbraio 2020

Panini cinesi al vapore o bao buns

Tra tutte le ricette di pane,  panini e lievitati mancavano i panini al vapore.
Mi incuriosiva questo tipo di cottura ed ero abbastanza scettica sul risultato.
Come sempre i pargoli si sono divisi sul giudizio: uno li ha adorati,  l' altra non li apprezza affatto.
A me sono piaciuti,  sono stati mangiati anche il giorno dopo ed erano ancora soffici.
E poi per una volta non ho acceso il forno,  vuoi mettere?
Ho provato a congelarli e  si sono mantenuti bene una volta
tornati a temperatura ambiente.
La ricetta viene dal blog di Sonia Peronaci, mentre per la cottura ho fatto un po'  di testa mia,  leggendo varie ricette in giro.
Indispensabile per la realizzazione un cestello per la cottura a vapore,  anche di metallo  oppure adattate un setaccio in legno,  come ho fatto io,  l'importante è che l'acqua non tocchi mai il fondo del cestello.




Panini cinesi al vapore o bao buns 
Dose per 10 panini
  • 320 g farina 00 W 100/120
  • 30 g zucchero semolato 
  •  4 g lievito di birra secco 
  • 20 g olio extravergine d'oliva 
  • 170 g acqua tiepida 
  • 2 g sale
 In planetaria con gancio unire  la farina, lo zucchero e il lievito.
In un contenitore  alto versare l' acqua tiepida, sciogliervi il sale e mescolare con un cucchiaio.
Aggiungere l'olio e mescolare ancora. Azionare la planetaria e versare a filo i liquidi,  far lavorare fino a quando l' impasto non si avvolgerà  al gancio,  lasciando le pareti della ciotola pulite.
Arrotondare l' mpasto su un piano unto,  poi porre in una ciotola,  unta anch'essa , coprire con pellicola  e far lievitare per 2 ore. Dovrà raddoppiare di volume.
Infarinare il piano di lavoro  e rovesciare l' impasto.
Lavorarlo ottenendo un cilindro consistente.
Ricavare dei pezzi da 50 g,  arrotondare e far riposare coperti per un' ora.
Trascorso questo tempo prendere una pallina  e appiattire con un mattarello,  ottenendo un dischetto di circa 10/12 cm.  Spennellare con poco olio metà della superficie e piegare a metà,  senza sigillare. La presenza dell' olio impedirà alle parti sovrapposte  di saldarsi in cottura.
Porre ogni panino su un rettangolo di cartaforno e poggiare su un cestello per la cottura a vapore, lasciando spazio sufficiente per la lievitazione.
Coprire con pellicola  e far lievitare al caldo per 30' circa.
Scaldare una pentola con l' acqua,  porre il cestello con i panini , coprire con un coperchio  e far cuocere per circa 20'/25'.
Si consumano tiepidi,  farciti a piacere.
Si conservano soffici fino al giorno successivo se conservati in un sacchetto di plastica.
Si possono congelare da cotti,  per il consumo poi farli scongelare a temperatura ambiente.

SHARE:

Nessun commento

Posta un commento

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :) Ti ricordo che se commenti con un account registrato ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

Template by pipdig