venerdì 17 agosto 2012

Semifreddo ai tre cioccolati

Eccomi! ^_^

Sono tornata...vabbè non è che mi fossi allontanata moltissimo, ma ho spento il pc e questo si che è staccare.

La fortuna ( tranne che per la figliola adolescente) ha voluto che il villaggio al mare non avesse il wi fi, quindi portatile a riposo e io anche.

Cosa ho fatto in queste vacanze?
Ho dormito....dormito la notte, dormito il pomeriggio, dormito in spiaggia....dormito.

E quando si prende il vizio...continuato a dormire anche a casa!

Per la prima volta nella mia vita ho tirato il freno a mano e deciso che poteva andare benissimo anche così, senza sentirmi in colpa per essere riuscita a non fare niente.

In fondo bisogna fare i conti con il tempo che passa, con i ritmi che si modificano e con sè stessi.

Facendo un piccolo bilancio di queste ferie direi che sono state  le ferie della consapevolezza dei miei limiti e della riappacificazione con l'ozio: l' otium dei Romani, era un periodo denso, intenso, di acculturazione, riflessione e distacco dal mondo frenetico del negotium,anche io ho staccato dalla frenesia della solita vita.

E le vostre ferie cosa hanno portato?

Naturalmente anche la cucina ha subito un piccolo fermo, piano piano ho ripreso il ritmo.
Lo ammetto la difficoltà maggiore non è stato cucinare e neanche perdere quella mezz'ora a tirare fuori le solite scarabattole per fare due foto...lo scoglio è stato scrivere i post e le ricette, proprio non ne avevo voglia.
Ho atteso Ferragosto per scrivere questo post (avevo di meglio da fare, ma anche un pò di tempo per scrivere!) , piano piano tornerà l'abitudine, intanto provate questo semifreddo che, anche per me che non amo particolarmente il cioccolato, si è rivelato golosissimo!



Semifreddo al cioccolato alla terza
( da una ricetta delle Scuole del Gambero Rosso)
  • 300 gr di pàte à bombe
  • 50 gr cioccolato bianco
  • 50 gr cioccolato al latte
  • 50 ge cioccolato fondente
  • 500 gr panna fresca
Per la pàte à bombe
ingredienti per 300 gr
  • 150 gr tuorli
  • 270 gr di zucchero
  • 75 gr di acqua
Sbattere i tuorli con una frusta a velocità moderata.
In un pentolino portare a 121° uno sciroppo di acqua e zucchero realizzato con le dosi date.
Raggiunta la temperatura ( che rileverete con il termometro o, più empiricamente utilizzando le dita , come insegna Ducasse, in questo modo: Immergere le dita in un recipiente contenente acqua e ghiaccio, poi tuffare il pollice, l'indice e il medio nello sciroppo, chiudendoli come una pinza.Togliere le dita e immergerle nuovamente nell'acqua. Aspettare che lo sciroppo se raffreddi e a quasto punto esaminare la consistenza: per essere prento deve formare una bolla di consistenza media.), toglioere il pentolino dal fuoco e versare a filo sui tuorli continuando a mescolare.
Continuare a montare fino a che non risulti spumoso.
Per ottenere un immediato raffreddamento del composto, che ne garantisca anche il mantenimento di una buona consistenza, si consiglia di immergere la boule in un bagnomaria ghiacciato.

Per il semifreddo

Dividere la pàte à bombe in tre parti e unire ai tre cioccolati sciolti separatamente a bagnomaria, con un movimento dal basso verso l'alto.
Semimontare la panna, dividerla in tre parti e unirla ai tre composti.

Versare in uno stampo da plumcake foderato di pellicola ( o in stampini individuali), creando i vari strati e facendo solidificare in freezer prima di sovrappore il successivo.

Lasciare in freezer anche tutta la notte.
Per il consumo estrarre 15 minuti prima di servire.




Invio questa ricetta a Martina di Lamponi e Tulipani





Con questa ricetta partecipo al contest Strati su strati






Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

24 commenti:

  1. ...ragazza, e tu dopo l'oziar romano di cui parli, torni e mi tiri fuori queste cos?!?!? no, dico, ma dov'è che sei stata? Io sono in montagna e mai come ora sto lontana col neurone, dal mio blog e dai pensieri di cosa fare e pubblicare... sono ancora in modalità OFF, ma una fettina così la gradirei tanto.
    un bacione, grazie!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao e ben tornata, mi sembra che tu abbia ripreso alla grande!
    Ilaria

    RispondiElimina
  4. Bentornata Loredana, mi mancavano le tue ricettine.....bel semifreddo!!
    Baci e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. Bentornata, e che bello il tuo semifreddo! Son contenta che hai dormito, io sto lavorando talmente tanto che sono sotto stress e mi sveglio nel mezzo della notte in panico pensando alle cose che non ho finito di fare... sono esausta e dormirei volentieri pomeriggi interi :-). Fra qualche mese forse!!!

    RispondiElimina
  6. Bentornata e, con questo dolce, direi alla grande! Quanto piacerebbe anche a me dormire...ne ho proprio bisogno...ma per questo devo rimandare all'anno prossimo! Pazienza, mi arrangerò a spizzichi e bocconi! :-)

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia!!Ma tra l'altro come si fa a non amare il cioccolato!!Buon fine settimana, ciao!

    RispondiElimina
  8. Bentornata Loredana! Hai fatto bene a riposarti, a staccare, ci vuole ogni tanto, noi dobbiamo ancora partire e siamo stanchissimi, hai parlato di dormire, mi sa che tra un po' vado a raggiungere la cucciola che dorme beata! Quel semifreddo però te lo dobbiamo dire che è una favola, sia per gli ingredienti golosissimi, sia per la presentazione!
    Un baciotto da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  9. Anche io sono rientrata ormai da un po' in arabia, nemmeno mi sembra di esserci stata, in vacanza :-)
    Bentornata e...wow, che ricetta!

    RispondiElimina
  10. Bentornata! mi mancavano i tuoi post e le belle presentazioni. Anch'io ho ridotto l'uso del computer limitandolo a qualche post, ho cucinato poco e mi sono riposata stando a Salerno e facendo bagni nei dintorni. Mi sto preparando psicologicamente per il rientro a scuola; ci saranno grandi cambiamenti, nuovo dirigente e nuovo direttore amministrativo. Io ho voglia di rivedere i vecchi alunni gli unici per cui vale la pena di lavorare. Un abbraccio, Laura

    RispondiElimina
  11. staccare è difficile ma riprendere è peggio...ma sai come si dice...chi ben comincia....e tu hai cominciato benissimoo!!! ciaoo

    RispondiElimina
  12. Ciaoooooo!!! Quando si rosica troppo si sorvola... e io sulle tue vacanze a dormire dormire dormire rosico davvero dunque taccio :DDD...
    Dai, in realtà non è andata malaccio neppure a me, ma dormire è un'altra storia... otium poi... e comunque vedi che ho sempre avuto ragione ad oziare finchè ho potuto??? I miei risultati non erano certo questi, ma appena riacchiappo il letto sogno di farlo anch'io questo semifreddo!!! E pure con questa cosa della pasta a bomba... visto che mi hai confermato la scoperta recente che io un semifreddo con tutti i crismi In realtà non l'ho mai fatto.
    Bentornata :***

    RispondiElimina
  13. bentornata Loredana!!!! Beata te che hai dormito, io sono in fere da una settimana ma mio figlio ha la tosse: 3 ore di tosse ininterrotta stanotte ingìframmezzate da camomilla, sciroppo, 2 aerosol...etc. etc... sai che ho nel freezer un seifreddo molto simile per il compleanno della mia bimba? sempre buonissimo, un bacione!

    RispondiElimina
  14. E'ora di rientrare a casa!!!!!Ho sempre avuto la sensazione che ormai dopo il 15 agosto l'estate va a finire....le mie vacanze sono finite da un pezzo.....Questo semifreddo e' golosissimo e molto probabilmente ti rubero' la ricetta!!!!!!!Complimenti e buon tutto!!!!!non avendo il termometro usero' il metodo "dita"!!!!!!Buon tutto!

    RispondiElimina
  15. Loredana bentornata !!! Ma ti capisco benissimo , anche io non ho fatto altro che dormire, leggere e oziare. Pero ' era da molto tempo che non lo facevo e certe volte si ha davvero bisogno di staccare!
    Questo semifreddo e' davvero goloso!!!!
    Bacioni

    RispondiElimina
  16. ciao Loredana! :-) bentornata! io non sono andata in vacanza ma ho anch'io la tua stessa difficoltà nello scrivere i post! sarà il caldo, sarà la stanchezza non lo so! ;-) il semifreddo è fantastico!
    un bacione!
    Laura

    RispondiElimina
  17. Hai fatto benissimo a staccare la spina e riposare veramente: se non ora, quando? :-) Splendido semifreddo: una chicca per gli amanti del cioccolato!

    RispondiElimina
  18. Ciao Loredana, sono nuova..complimenti per il tuo blog...sei bravissima! Mi sono aggiunta tra i tuoi lettori fissi.
    Yle

    RispondiElimina
  19. è proprio quello che ci vuole per passare i lunghi pomeriggi in questa estete caldissima!

    RispondiElimina
  20. Direi che hai cominciato nella giusta maniera!!baci Lory ^^

    RispondiElimina
  21. bentornata tesoro!!!
    sai cosa ti dico?
    hai fatto bene,quando ce vo ce vo!!
    baci

    RispondiElimina
  22. Sono molto apprezzate da tutti le ricette come la tua, golosissima, che non richiedono cottura in forno..apprezzate e divorate in un battibaleno.
    Compliments

    RispondiElimina
  23. Che dolce magnifico!
    Qualche volta fa bene staccare la spina e ricaricare le batterie... c'è tanta gente che va in quei posti dove si fa la cura del sonno, tu sei riuscita a farla a costo zero, meglio di così!!!
    Per la confettura di meloni che mi hai chiesto, ti posso assicurare che viene molto buona, ovvio che cucinando il sapore un po' cambia ma come per tutte le altre marmellate
    Un abbraccio
    Tiziana

    RispondiElimina
  24. Ben tornata cara Loredana!! questo mese ê volato anche se non sono andata da nessuna parte... Sono contenta che ti sei potuta riposare, lo sto facendo anche io qui nei giorni liberi, con la scusa del caldo per non cucinare..
    Stavo ammirando i tuoi nuovi deliziosi piatti freddi, ma da brava golosa mi sono fermata qui al dolce ;-)
    Grazie per la tua visita e il tuo bellissimo commento, mi ha fatto molto piacere. La fotografia l'ho scattata al tramonto. Ne ho fatte parecchie e la luce che c'era mi ha ispirato il controluce.
    a presto cara, buona serata/giornata

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...