mercoledì 4 aprile 2012

Liquore alle violette

Non resisto, non resisto.

Il sole, la primavera, i fiori...è tutto talmente bello che la voglia di conservare a lungo i profumi e i colori di questa stagione mi fanno fare sempre cose strane, come mangiare i fiori, farne sottaceti,
oppure liquori.

Non è che sia un'amante dell'alcool in genere, ma come resistere di fronte a un liquore dal colore tenue e dal profumo di violetta?

Non ho resistito, tutto qui.

Le dosi che riporto sono per circa 700 ml di liquore, io ho utilizzato un decimo delle quantità e ne sono venuti fuori 3 bicchierini, giusto il piacere di un assaggio.

In questo modo non sono stata nemmeno costretta a far fuori un intero bosco di violette!

Se amate i sapori insoliti, provate questo liquore!




Liquore alle violette
  • 150 gr violette
  • 350 gr zucchero semolato
  • 500 gr acqua
  • 250 gr alcool 90°
Preparare uno sciroppo con acqua e zucchero, facendolo scaldare bene sul fuoco fino a quando lo zucchero non risulti completamente sciolto.

Versarlo sulle violette staccate dal gambo, lavate e asciugate.

Lasciare in infusione per 24ore.

Aggiungere l'alcool e lasciare ininfusione altre 24 ore.

Filtrare e imbottigliare.

Far riposare per un mese prima di utilizzarlo.






Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

26 commenti:

  1. Anche se sono astemia avrei una curiosità boia di provare questo liquore e sentirne il profumo. le violette mi fanno pensare ad un mondo incantato ^_^ Un bacione, buoan giornata

    RispondiElimina
  2. un liquore alle violette... chissà perchè mi fa pensare ad una piccola delizia d'altri tempi!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  3. Ma è geniale! saperlo prima, purtroppo le viole del mio giardino sono quasi tutte sfiorite.... me la segno comunque perchè magari vado a fare una passeggiata e ne trovo altre. Complimenti idea grandiosa. Ciao Kris

    RispondiElimina
  4. Lo sai vero che questo te lo copierò di sicuro?! Sto facendo la danza del sole per riuscire ad andare per prati nei prossimi giorni!!! A presto ....
    Nora

    RispondiElimina
  5. Ma davvero? si può fare un liquore dalle violette?
    Incredibile! mi piace molto la tua voglia di andare alla ricerca di sapori e storie, come fai quando vai in una nuova città o scoprire perchè una torta si chiama Robuchon. Sei una persona che non ti accontenti dei saperi né dei sapori!
    In questo mese per una serie di vicissitudini non mi sono potuta dedicare a pieno alla mia vita da blogger, ma dai reader ti ho sempre letto con interesse. ciao e a presto

    RispondiElimina
  6. sai che a volte il marito mi regala le violette? la prossima volta faranno una brutta fine... o meglio bellissima!!!!!

    ciao
    roberta

    RispondiElimina
  7. bello bello bello!! nemmeno io amo gli alcolici! posso dire di essere astemia quasi del tutto. però un bicchierino di vino bianco lo amo molto volentieri!! :) mi piace fare liquori da regalare, quindi la tua ricetta me la prenderò molto volentieri!!
    un bacetto cara!!

    RispondiElimina
  8. uh che bello il liquore alla violetta!!! io sono astemia però mi incuriosisce molto il sapore di questo liquore :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occorre far riposare 40 giorni prima di consumarlo, ma io non ho resistito e l'ho assaggiato...sa vagamente di violetta , ma profuma di primavera!

      Elimina
  9. che splendido colore...anche io come Ros mi chiedo come sarà il sapore...

    RispondiElimina
  10. Un goccetto insieme, per brindare alla Pasqua. Tanti auguri cara amica, io resto qui in collegamento aperto, ci risentiamo presto, un grande abbraccio (andrò a vedere qualcosa anche in quei giorni di festa, poi ti racconto)

    RispondiElimina
  11. Loredana, che voglia di assaggiarlo questo liquore alle violette! Nei prati qui attorno se ne vedono parecchie ma non arriverei mai a 150 grammi e mi dispiacerebbe farle morire (che esagerata sono, eh? mi sa che con questa pioggia appassiranno tutte). Complimenti per le fotografie sei sempre bravissima!

    RispondiElimina
  12. Ciao Loredana, il tuo blog è veramente fatto con il cuore e l'anima. Devo dire che avvolge in un abbraccio e dà serenità. Mi sono permessa di farti una piccola sorpresa, vieni a scoprirla sul mio blog. Spero sia gradita.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  13. Mi piace davvero molto creare dei piccoli tesori in bottiglia, perchè è l'unica cosa che creo con il mio amore.

    Devo fargli leggere assolutamente questa tua ricetta!

    RispondiElimina
  14. Io sono quasi astemia ma questo liquore mi incuriosisce, ne farei un piccolo assaggino! Un abbraccio e buona Pasqua, Laura

    RispondiElimina
  15. anche se non bevo, mi piacerebbe tantissimo farlo, davvero un'idea splendida ^^

    RispondiElimina
  16. ... mannaggia, Lore... le violette me le sono fatte sfiorire sotto il naso. Ma forse erano un po' pochine, mi consolo pensando così. Segno la ricetta per la prossima fioritura (mi sembra che fioriscano un paio di volte l'anno... o ricordo male?) e se ne avrò una quantità sufficiente questo bel liquorino non mi sfuggirà. Un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Veramente insolito questo liquori no, sarei proprio curiosa di assaggiarlo...
    Ma le mie violette per il momento restano sul balcone, le ho appena piantate!
    Ciao e buona Pasqua

    RispondiElimina
  18. hai proprio detto la parola giusta..."conservare i profumi, i colori"...e questoè un bellissimo modo, te lo copio!

    RispondiElimina
  19. Che idea fantastica! Ho mangiato le violette candite, ma il liquore mai assaggiato.Mi piacerebbe tanto provarlo.Complimenti.Un Bacione.
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  20. sono passata per farti gli auguri ed ecco questo interessantissimo liquore alle violette chje sa di primavera bellissima ida augurissimi di buona pasqua simmy

    RispondiElimina
  21. Sei mitica cara Lory! Sai fare qualsiasi cosa! ;-) Ps: grazie per le splendide parole che hai scritto sul blog di Rita! ♥

    RispondiElimina
  22. Ho tantissime violette in giardino e mi domandavo giusto come conservarne il profumo di primavera, grazie per la bella idea e buona Pasqua!
    Valentina

    RispondiElimina
  23. quanto mi tenta!! Però le violette dalle mie parte non hann oalcun profumo! L'anno scorso ho tentato uno sciroppo ma ahimé ho lascaito attaccati i calicni verdi e ne è uscito un decotto pietoso.. :( invece questo colore di cielo trasparente quanto mi prende!

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento se ti fa piacere :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...